CronacaStato news

Giannatempo: a breve l’inaugurazione del Museo del Grano


Di:

Cerignola – A breve verrà inaugurato a Cerignola il Museo del Grano, collocato all’interno dell’ ex sede dell’Opera Pia Monte Fornari, sul Piano San Rocco, mentre entro qualche mese si spera di aprire il Museo di Torre Alemanna. Lo ha detto ieri il Sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, durante la decima edizione di “Cerignolani nel Mondo”, manifestazione organizzata dall’ Ufficio Cultura del Comune, un riconoscimento della nostra comunità a coloro si sono fatti valere nei diversi campi in cui operano mettendo in mostra le qualità più belle della nostra gente.

“Sono orgoglioso di questa serata, perché serve ad esaltare il volto più bello di Cerignola, che sa esprimersi alla grande in tantissime occasioni”, ha detto il primo cittadino, che ha chiesto alla platea di ricordare con un applauso una persona molto conosciuta in città e tragicamente scomparsa due giorni fa., Giovanna Labia, moglie dell’ex primario di ginecologia, il dottor Antonio Capotorto.

“Eventi come “Cerignolani nel Mondo” servono a rilanciare l’immagine di una città che non merita di essere citata solo ed esclusivamente per episodi di natura criminale e non ne può più di tutte le brutte etichette che le sono state appiccicate. Ci sono tanti cerignolani che costituiscono un valore aggiunto per ciò che fanno e per come lo fanno; alcuni di questi si sono allontanati da questa città per i più svariati motivi, ma le danno lustro con la loro opera, il loro lavoro”. Il tentativo di dare nuova linfa a questo territorio passa anche dall’intelligente utilizzazione delle migliori risorse a disposizione offerte dalla storia: “Il Museo del Grano è una struttura dedicata alla conoscenza della coltivazione di questo prezioso cereale: Sarà qualcosa di unico, come unico a livello mondiale è lo stesso Piano delle Fosse Granarie, suggestiva rappresentazione dell’antico lavoro contadino. Altrettanto ambizioso è il progetto, che stiamo per concretizzare, del Museo di Torre Alemanna, il complesso monumentale costituisce il più significativo sito storico-archeologico del territorio: una irrinunciabile opportunità di sviluppo culturale, una risorsa in termini occupazionali e, ci auguriamo, turistici”.

Storie diverse, quelle degli otto “Cerignolani nel Mondo” premiati ieri sera. C’è chi, come Leonardo De Angelis, occupa un ruolo importante all’interno di Impregilo, la prima impresa di costruzioni italiana, ma che spende anche molto del suo tempo in progetti di solidarietà <>. Imprenditori come Giuseppe Borrelli, che ha saputo commercializzare nei mercati extraeuropei prodotti ittici di grande qualità; docenti universitari come Giuseppe Cibelli, professore di Fisiologia alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Foggia; donne manager di aziende multinazionali leader nel settore come Maria Ciciretti, giornalisti come Pino Ciociola, inviato speciale di “Avvenire”. E ancora Roberto Cipriani, sociologo, presidente del Consiglio Europeo delle Associazioni Nazionali di Sociologia; Luigi Mansi, missionario scalabriniano in Brasile; Marcello Romagnuolo, docente di contrabbasso e chitarra classica presso il Conservatorio di Madeira, in Portogallo.

Percorsi professionali ed umani differenti, ma aventi un comune denominatore: la tenacia, la voglia di fare, la passione, tipiche dei migliori cerignolani. “E’ una manifestazione che va avanti nel segno della continuità – ha detto Franco Conte, consigliere comunale delegato alla Cultura – e che abbiamo deciso di riproporre perché ci pare doveroso mettere in luce gli aspetti migliori della nostra popolazione, premiando coloro che, nati a Cerignola o con genitori cerignolani, sono diventati grandi testimoni della laboriosità e creatività della nostra gente, ottenendo importanti risultati nei diversi ambiti lavorativi nei quali sono impegnati. E’ in particolare ai più giovani che ci rivolgiamo: le persone che premiamo rappresentano un esempio per loro, uno sprone ad impegnarsi, a dare il massimo nella vita per centrare mete significative”.

Redazione Stato

Giannatempo: a breve l’inaugurazione del Museo del Grano ultima modifica: 2014-09-04T16:30:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This