Il Papa: imitiamo la sua misericordia

Oggi la canonizzazione di Madre Teresa

La celebrazione si inserisce nell’ambito del Giubileo degli operatori e dei volontari della misericordia

Di:

Roma. Migliaia di pellegrini giunti da tutto il mondo hanno riempito Piazza San Pietro per la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta e ora stanno affollando l’antistante Piazza Pio XII. Stamane alle 10.30 il Papa presiede la Messa in cui la la religiosa albanese, morta il 5 settembre 1997, sarà proclamata santa. In un tweet Francesco scrive: “Imitiamo Madre Teresa che ha fatto delle opere di misericordia la guida della sua vita e la strada verso la santità”.

La celebrazione si inserisce nell’ambito del Giubileo degli operatori e dei volontari della misericordia

La celebrazione si inserisce nell’ambito del Giubileo degli operatori e dei volontari della misericordia. Il Pontefice, in occasione di un simposio a Roma dedicato da AsiaNews alla fondatrice delle Missionarie della Carità, ha inviato un messaggio in cui definisce Madre Teresa “testimone privilegiata di carità e di generosa attenzione ai poveri e agli ultimi”. Il suo esempio – afferma – contribuisca a portare sempre più Cristo “al centro della vita” e a vivere generosamente il suo Vangelo “nel continuo esercizio delle opere di misericordia per essere costruttori di un futuro migliore, illuminato dallo splendore della Verità”.

Quindi esorta a imitare “l’ardore apostolico” di Madre Teresa per attuare “quella Rivoluzione della Tenerezza iniziata da Gesù Cristo con il suo amore di predilezione ai piccoli”.

Durante la Messa di Canonizzazione si pregherà per i poveri e gli ultimi della terra, perché i cristiani sull’esempio di Madre Teresa siano mossi alla carità operosa. In Bengali sarà pronunciata una preghiera per i governi e le assemblee legislative perché difendano la vita e la dignità di ogni persona e promuovano la pace e la giustizia. Infine, in cinese, si pregherà per i cristiani perseguitati, perché il Signore li conforti con la sua presenza, li guidi nella notte oscura e faccia sorgere per loro il sole di giustizia.

(Da Radio Vaticana)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati