GarganoManfredonia
A cura di Benedetto Monaco

Gargano: “Lettera aperta per petizione questione stazione ferroviaria ed opera emblematica”

Di:

Gentili lettori, chi scrive con la seguente comunicazione manifesta la volontà di poter realizzare una petizione “popolare” per poter mantenere fruibile la storica ferrovia di Manfredonia, rilanciandola in modo originale attraverso “l’opera emblematica”, definita negli scritti a seguire ed indirizzata anche a chi potrà realizzare una prima fase per una vision tridimensionale (per questo è stata avanzata anche ad alcuni enti locali sì di finanziare il primo stadio pre-progettuale) :

Gentili  esperti in animazione”3D”, con questa comunicazione preliminare mirante a richiedere un preventivo su un animazione in “3D” dell’opera emblematica, atta anche a vivacizzare il “Turismo sul Gargano”, mediante la creazione di un treno turistico originale: “Il treno Drago” ( ispirato all’emblema di Manfredonia e di Monte Sant’Angelo) può rendere più accattivante il servizio ferroviario  (che alcuni vorrebbero privare alla ridente cittadina pugliese) e nel contempo rigenerare un area in degrado mediante una progettualità unica e significativa denominata nel complesso “opera emblematica”, per la quale si è appunto alla ricerca di chi possa realizzare un primo 3D “ideativo”, sì da rendere la questione comunicativa e coinvolgente.

La “piantina progettuale” come uno “sguardo dal cielo” evidenzia in modo semplice i luoghi in cui far sorgere gli elementi emblematici specificando che:

1) Come si può percepire dalla piantina satellitare di google ( presente in calce a questa pubblicazione unitamente ad una bozza rielaborata graficamente ) il ponte che ha ispirato la progettualità, a livello attuale, è da rifare e completare, magari secondo i canoni riprodotti nelle illustrazioni presenti in questa comunicazione;

2) Il luogo dove può sorgere la corona turrita, cioè il “centro turistico – ricettivo – commerciale” è l’ex consorzio agrario: “La visione aerea” la presenta come un ellissi attorniata da 8 torri ( numerate alfabeticamente ), con 4 vie d’ingresso principali ( vedesi puntini verdi) ed un piazzale quadrato su cui si possono affacciare una “chiesa apostolica” resa caratteristica da un grande “orologio apostolico”, delle attività commerciali al pian terreno, delle suite anche residenziali al piano rialzato, e dei locali che accolgano aule di una scuola alberghiera (vedesi legenda). In una delle illustrazioni potrete visionare anche delle barchette, prossime al fortino turrito, adagiate sul prato di lavanda assurgendo alla funzione di surreali panchine.

A tal proposito ricordo come questa iniziativa è stata da lungo tempo “in panchina” ossia arenata sui tavoli di enti preposti, che a tutt’oggi non si sono ancora esposti in merito, di qui la decisione di istituire una petizione il cui testo potrà essere abbozzato anche con il contributo di tutti coloro che vi vorranno aderire contattando il promotore benedetto.monaco@gmail.com, tel. +393491230415.

Maggiori info su come nasce l’iniziativa rimando  alla lettura del testo narrativo di cui l’autore ha dedicato il seguente sito www.iltempoinunquaderno.com,  

In allegato il promotore condivide diverse illustrazioni  con cui cercare di interpretare bene quanto si propone sul luogo riportato sulla seguente area: vedesi ripresa satellitare di google aprendo il seguente link https://www.google.it/maps/@41.6231793,15.9087369,865m/data=!3m1!1e3, le proiezioni di “video – scrittura” che l’autore propone, sono bozze approssimative realizzate tanto per poter fornire un input su quanto è possibile realizzare anche tridimensionalmente in modalità realistica. Coloro che vogliono notare anche la funzionalità delle copertine del testo di riferimento possono cliccare qui https://www.youtube.com/watch?v=KebpiFIeNck, mentre per approfondire l’argomento con una pubblicazione datata possono cliccare qui http://www.statoquotidiano.it/28/10/2013/unopera-emblematica-che-riconduce-allunita-della-citta/169468/

A cura dello scrittore, artista, inventore Benedetto Monaco

Fotogallery

Info Articolo Opera Emblematica (1)

Gargano: “Lettera aperta per petizione questione stazione ferroviaria ed opera emblematica” ultima modifica: 2017-09-04T09:34:30+00:00 da Benedetto Monaco



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Matteo Guerra

    Domanda: con quali soldi si dovrebbe fare Manfrediland. Penso che prima di fare tutto ciò bisognerebbe ripristinare l’intero paese, rendere vivibili e pulite le periferie, rendere efficiente la viabilita, riparando le strade, educare, portando via le auto ferme in doppia fila in via Di Vittorio, o che bloccano gli scivoli per i disabili, c’è Siponto che fa pena, e tanto altro ancora, quindi mi sembra fuori luogo parlare di ” drago verde ” abbiamo già questa amministrazione che ci sta facendo vedere “i sorci verdi”, e credo proprio che basti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi