Editoriali
L’attività proposta avrà luogo nell’opificio che si trova nell’area industriale di Brindisi

Puglia, 3,8 mln euro al progetto farmaceutico Sanofi

Sanofi spa ha sottoscritto con la Regione Puglia altri due contratti di programma : il primo nel 2011 finanziato con 5.658.000,00 euro,il secondo nell’anno 2015 con euro 7.281.142,79


Di:

Bari. “Sanofi spa può presentare il programma definitivo”. Parole vergate nella delibera approvata dalla Giunta regionale pugliese. L’iniziativa della società,sede legale in Milano, è riconducibile ai bandi di finanziamento pro grandi imprese. A fronte di una spesa complessiva di 6 milioni di euro la Regione concederà un’agevolazione pari 3.830.100,00 euro.
Il progetto ideato da Sanofi si inquadra all’interno della Biotecnologia industriale. I risultati avranno ricadute nel settore Salute dell’uomo e dell’ambiente grazie alla produzione di nuove biomolecole attive versi diversi patogeni. Obiettivo è lo studio e sviluppo di tecnologie innovative per il miglioramento genetico dei microrganismi produttori e dei processi di fermentazione estrazione e purificazione di principi attivi.

L’attività proposta avrà luogo nell’opificio che si trova nell’area industriale di Brindisi,nella piena disponibilità di Sanofi stante l’atto di fusione per incorporazione delle compagini Sanofi-Synthelabo spa,Inverni della Beffa spa,Laboratori farmaceutici vita srl,Biochimica del Salento,Aventis Buck spa,Biochimica Opos srl nella Aventis Pharma spa. Qui vi lavorano 207 persone tra dirigenti,impiegati e operai. Prevista la formazione,tramite il Consorzio Italbiotech, di cinque laureati in discipline tecnico-scientifiche residenti in Puglia.
Il capitale sociale di Sanofi spa ammonta a 202.279.195,00 euro. Gli azionisti sono Sanofi Aventis Partecipations SA Francia 84,94%,Rhone Poulec Rores Ltd Regno Unito 15,02%,Sanofi spa 0,04%,altri 0,005%. Presidente del consiglio di amministrazione Alex Zender.

Con l’acquisizione di Merial e Genzyne ultimamente Sanofi si occupa di farmaci inerenti le principali aree terapeutiche e produzioni per patologie come diabete,oncologia,sclerosi multipla,vaccini.

Il Gruppo Sanofi è tra le prime multinazionali,al mondo, per investimenti in ricerca e sviluppo praticate nei suoi venti centri di sperimentazione. Il Centro biotecnologico brindisino è l’unica struttura di eccellenza del Gruppo per lo sviluppo di “ organismi alto produttori di antibiotici e nuovi principi attivi farmaceutici”.

Oggi il comparto farmaceutico è in trasformazione notevole vista la domanda globale proveniente dai Paesi emergenti che crescono più delle economie avanzate occidentali. L’industria farmaceutica italiana fornisce un prezioso contributo al prodotto interno lordo nazionale. Infatti la produzione nel corso degli ultimi cinque anni è cresciuta del 4,5 per cento(28,7 miliardi di euro).Risultato soddisfacente determinato dal miglioramento del saldo con il mercato estero.

Sanofi spa ha sottoscritto con la Regione Puglia altri due contratti di programma : il primo nel 2011 finanziato con 5.658.000,00 euro,il secondo nell’anno 2015 con euro 7.281.142,79.

(A cura di Nino Sangerardi, 04.09.2017)

Puglia, 3,8 mln euro al progetto farmaceutico Sanofi ultima modifica: 2017-09-04T22:59:04+00:00 da Nino Sangerardi



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi