FoggiaManfredonia
La persona soccorsa, nonostante il suo stato, riusciva a fornire le proprie generalità

Foggia: scappato da centro psichiatrico,soccorso

Contemporaneamente venivano avvisati e rassicurati i genitori, che ringraziavano i Poliziotti intervenuti

Di:

Foggia. Intorno alle ore 06.30 del 3 ottobre 2016, Personale della Polizia Ferroviaria di Foggia riceveva comunicazione dal Responsabile di un treno regionale proveniente da San Severo che a bordo viaggiava un uomo in pigiama, in palese stato confusionale, che con molta probabilità poteva essere scappato da una struttura ospedaliera. La pattuglia della Polfer, immediatamente, recatasi alla fermata del convoglio, constatata l’effettiva presenza della persona segnalata con evidente stato confusionale, considerata la delicatissima situazione, rasserenandola, riusciva a metterlo in sicurezza, accompagnandola in ufficio per gli accertamenti di rito.

La persona soccorsa, nonostante il suo stato, riusciva a fornire le proprie generalità, riferendo, altresì, di essere scappato qualche ora prima dal servizio psichiatrico di San Severo, dove era ricoverato. E’ stato immediatamente allertato personale del locale 118, che giungeva presso questi uffici unitamente ad un’automedica.

Nel frattempo Personale Polfer ha accertato, tramite Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura di San Severo, che la persona in stato confusionale, ricoverata presso quel centro dal 30 settembre u.s. in regime di trattamento sanitario obbligatorio per “Disturbo bipolare in fase maniacale”, eludendo la sorveglianza del personale addetto, si era allontanata arbitrariamente, facendo perdere le sue tracce. Veniva, dunque, attivata dalla Polfer una rete di intervento con il servizio 118, per garantire il rientro e la tutela della persona stessa.

Contemporaneamente venivano avvisati e rassicurati i genitori, che ringraziavano i Poliziotti intervenuti.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati