Cronaca

Guardia Finanza: maxi sequestro di mosto di uve da tavola

Di:

Bari. Una società operante in Rutigliano (BA) nel settore della trasformazione delle uve da tavola in mosti per succhi è caduta nella rete dei Finanzieri della Tenenza di Mola di Bari i quali, unitamente a funzionari dell’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) di Bari, hanno posto i sigilli ad oltre 28 mila ettolitri di mosto di uve da tavola, detenuti completamente “in nero”.

Il risultato è stato conseguito a seguito di meticolosi riscontri fisici e contabili di cantina, accertando che il predetto quantitativo di mosto non era giustificato da alcuna documentazione, in spregio della normativa comunitaria e nazionale che regola il comparto ortofrutticolo. All’amministratore della società sono state comminate pesanti sanzioni pecuniarie previste dalla normativa di settore.

L’attività si inserisce nel contesto dell’intensificata azione, intrapresa anche per la corrente campagna vendemmiale, a contrasto dell’illecita vinificazione delle uve da mensa.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati