Manfredonia
"Salviamo il nostro prodotto invece che comprarlo all'estero"

Luigi Le Noci “Deroga allo storno, grazie a chi mi ha sostenuto”

"Ringrazio tutti coloro che hanno dato il consenso. Non poteva che non essere concessa una specie che arreca danno all'agricoltura e che con i propri escrementi deturpa un territorio bello come la Puglia"


Di:

Manfredonia. ”Finalmente dopo tanti sacrifci e’ stata concessa la deroga allo storno. Di chi saranno i meriti? POSSO DIRE CHE HO SUDATO E SE QUALCUNO DICE IL CONTRARIO PUO’ DIRLO CHIARAMENTE. Grazie a chi mi ha dato una mano e cioe’: Giandiego Gatta, Donato Pentassuglia, Fabiano Amati, l’assessore Di Gioia, Giovanni Ferrara e all’ Arci Caccia che mi ha dato tanta fiducia.

Ringrazio tutti coloro che hanno dato il consenso. Non poteva che non essere concessa una specie che arreca danno all’agricoltura e che con i propri escrementi deturpa un territorio bello come la Puglia. Salviamo il nostro prodotto invece che comprarlo all’estero!!! Mi fa piacere che quando si vuole fare qualcosa, tutte le forze politiche, tralasciando il colore del partito, si
uniscono insieme”.

Così Luigi Le Noci, Presidente ARCI CACCIA Manfredonia

Luigi Le Noci “Deroga allo storno, grazie a chi mi ha sostenuto” ultima modifica: 2017-10-04T11:11:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Germano

    Si ma da quando si può cacciare lo storno?


  • Angela

    Comlimenti vivissimi. a te, a Giandiego Gatta, Donato Pentassuglia, Fabiano Amati, l’assessore Di Gioia. Per aver autorizzato te e tutti i cacciatori a sterminare quei poveri uccelli che con mille problemi ambientali riescono ancora a svolazzare ogni tanto nei nostri cieli, dandoci emozioni che probabilmente grazie a te e i tuoi compari politici probabilmente i nostri nipoti non vedranno mai. come grazie a te ed i cacciatori che ti hanno preceduti i nostri figli quando facciamo una passeggiata in foresta o nel bosco non riescono a capire come mai non si vede una lepre o un uccello nemmeno a pagarlo. Dovreste vergogniarvi tutti. Ci sono Ripetitori in paese sui tetti delle case e mai nessun politico si è sognato di chiedere una verifica sulle reali emissioni di inquinamento che come sappiamo provocano il cancro e questi politici fanno quadrato sulle cacchine degli uccelli che uno o due giorni l’anno sorvolano le periferie del paese. Vergogna. E poi caro Luigi Le Noci ( naturalmente caro, è solo un modo di dire) onestamente penso che ad un cacciatore delle sorti degli agricoltore non glie ne freghi assolutamante niente. Quindi le motivazioni apportate delle cacchine e dei danni all’agricoltura sono solo una scusa ipocrita per garantirsi il divertimento nell’uccidere dei poveri uccellini. Vergogna. Vergogna e ancora Vergogna. Carissimo Giandiego Gatta, dopo questa delusione puoi stare ben certo che hai perso tutta la mia stima e che mai più voterò per te. Vergognati.


  • il voltagabbana della palude sipontina

    L’anno scorso non si è visto un solo storno nemmeno volare sulla città e di cacca non ne ho vista tranne quelle che nei fuoristrada vanno a sparare agli animali…E’ assurdo!!

  • Signor naturalista, prima cosa ignorante non sono!!! SECONDO SE AVEVA IL CORAGGIO DI MOSTRARSI NON SI NASCONDEVA DIETRO UN NICK (rimosso,ndr)

  • Signora angela, lei ce l’ha con giandiego politicamente? tanto la sua stima non vale un voto, quindi zero equivale a zero. Se dice che nel bosco non vede lepri ed uccellini il problema non sara’ mica dei cacciatori o di gatta. Ma lo sa che e’ strapieno di lepri? Lo sa qual’è il periodo della migrazione e quando puo’ osservarli? nel bosco puo’ andarci tranquillamente perche’ e’ parco e’ nessuno puo’ venirla a disturbare. Inoltre le spiego a lei e chi parla senza sapere il perche’. I prelievi venatori vengono fatti con i dati scientifici ispra e dati europei, in piccole quantita’ ed in periodi brevi pre e post nuziali. Salviamo gli uccelli e facciamo morire di fame l’essere umano. Fate volontariato ed aiutate il prossimo.

  • Inoltre signor voltagabbana le spiego che non sono io che studio gli storni, i dati vengono forniti dall’universita’ di bari . Quindi lei da dell’ignorante a docenti universitari. Mamma e’ lei chi e’ per giudicarli, il padre superiore?


  • nullaosta

    Chiedo scusa le noci chi ti ha detto…. e tu lo vai dicendo che si può cacciare lo storno..? …..!!!!!
    ..!!! La puglia si è espressa con parere favorevole solo per Bari e Brindisi…

  • Nullaosta se non sai i fatti chiamami perche’ il mio numero di cellulare ce l’hai .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi