ManfredoniaMonte S. Angelo

“20.000 euro per non ucciderlo”, 57enne di Monte ai domiciliari per tentata estorsione

Al termine delle operazioni, l’uomo è stato condotto presso la propria residenza dove sconterà la pena

Di:

Manfredonia. I Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Stazione di Monte Sant’Angelo, hanno tratto in arresto il 57enne Franco Arciuolo in virtù di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso nei suoi confronti dalla Procura della Repubblica di Foggia – ufficio esecuzioni penali.

L’uomo deve espiare una pena detentiva domiciliare definitiva pari ad un anno e quattro mesi di reclusione oltre a 300 euro di multa per una tentata estorsione commessa il giorno 18 agosto 2011 proprio sul monte dell’Arcangelo Michele, quando aggredì alle spalle un uomo con il quale aveva una causa civile in atto chiedendogli, dopo averlo colpito ripetutamente ed essere stato diviso da altre persone intervenute, 20.000 euro per non ucciderlo.

Nella circostanza venne immediatamente arrestato dai Carabinieri della Stazione di Monte Sant’Angelo intervenuti poco dopo. Al termine delle operazioni, l’uomo è stato condotto presso la propria residenza dove sconterà la pena.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati