Manfredonia
"Non possiamo rassegnarci, noi vogliamo crederci"

Vasco Rossi “Un Mondo migliore è una canzone di speranza”

"Lo spunto per il testo mi è venuto con la malinconia che mi è scesa addosso una sera, prima di partire per Los Angeles"

Di:

Roma. ”Un Mondo migliore è una canzone di speranza: noi dobbiamo per forza credere in un mondo migliore, non possiamo rassegnarci, noi vogliamo crederci e vogliamo anche costruircelo..il mondo migliore.

Lo spunto per il testo mi è venuto con la malinconia che mi è scesa addosso una sera, prima di partire per Los Angeles. Non ne avevo più voglia improvvisamente. Come al solito il dualismo che non mi dà pace: da una parte la voglia di muovermi, l’ignoto m’incuriosisce e mi sfida. All’opposto quel dannato bisogno delle.. abitudini di tutta una stagione. E dire che ero contento di partire, è un posto dove potrei anche trasferirmi pensavo. Ma “quella” noia, dalla quale devo fuggire, ce l’ho dentro e non c’è niente da fare.

In volo, poi, la canzone ha preso altre strade. Dalla difficoltà di adattamento, non è facile lasciarsi tutto alle spalle e cominciare daccapo in un altro posto, un’altra situazione. Al cambiamento che è necessario per la ricostruzione. E, last but not least, quel che più conta: la scelta di essere libero. A costo di qualche rimpianto”. Così Vasco Rossi commentando l’uscita del nuovo singolo “Un mondo migliore”. Il video, diretto da Pepsy Romanoff e interamente girato in provincia di Foggia, vede come protagonista l’attore Vinicio Marchioni. A fare da sfondo, la campagna foggiana tra pale eoliche, la cava di marmo di Franco Dell’Erba ad Apricena, fino al paesaggio industriale del Porto di Manfredonia.

“La straordinaria partecipazione di Vinicio Marchioni – spiega il regista – e le suggestive location proposte dalla Daunia production, di chiara ispirazione western, hanno creato il mood per un piccolo corto musicale dove lo stesso Vasco è protagonista assoluto e chiave di svolta della storia. Il ‘limbo’ in cui Vasco resta bloccato è la fantastica cava di marmo che ci ha dato modo di creare un ponte spazio tempo davvero unico, raccontato da terra e cielo grazie a due droni cinematografici. Infine – conclude Romanoff -, grazie all’autorità portuale di Manfredonia abbiamo potuto riscoprire un paesaggio industriale che ci ha permesso di enfatizzare, con effetti speciali, il finale del video”.
http://www.vascorossi.net

14681986_10154786851129674_5867775610662789650_o

“Una grande esperienza – commenta Pierluigi del Carmine, titolare della Daunia Production, che oltre alla ricerca delle Location ha svolto anche le attività di casting – che se da un lato ci ha permesso di lavorare al fianco di grandi professionisti internazionali, elemento che premia la nostra attività e la professionalità del nostro lavoro, dall’altro ha contribuito alla promozione del nostro territorio amplificandone gli splendidi paesaggi naturali. Una opportunità per il rilancio della nostra provincia in termini di immagine che è stato possibile concretizzare anche grazie alla fondamentale collaborazione di: Franco Dell’Erba; Il Centro studi Miniera di Bauxite di San Giovanni Rotondo; i comuni di Manfredonia e San Giovanni Rotondo; Consorzio ASI e Autorità Portuale di Manfredonia.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
6

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati