Cronaca

Apricena, no al cementificio. Comitato ATS: “ma continueremo a vigilare”


Di:

Manifestazione Apricena (St)

Manifestazione Apricena contro il cementificio (St)

Apricena – “QUESTA ESPERIENZA deve insegnare, soprattutto agli amministratori, che le iniziative di forte impatto che coinvolgono l’ambiente e la salute dei cittadini, devono essere preventivamente portate a conoscenza e condivise dalla cittadinanza tutta”. Soddisfazione espressa dal Comitato ATS di Apricena dopo che lo scorso mercoledì 30 novembre 2011 alle ore 19 e 15 il Consiglio Comunale ha deliberato, facendo proprio, il parere non favorevole alla realizzazione del Cementificio in Contrada Morrica.

“Tale decisione arriva ad un anno di distanza dalla nascita del Comitato Apricenese ATS che ha duramente lavorato per informare la cittadinanza sui gravi aspetti negativi che il Cementificio comportava per l’ambiente, il territorio, la salute”. “Questo processo di sensibilizzazione delle coscienze dei cittadini si è manifestato in più occasioni: raccolta di circa 5000 firme, conferenze tecnico-scientifiche, manifestazione popolare del 29 dicembre 2010, eventi culturali, Consigli Comunali aperti monotematici”.


“L’opposizione dei comitati ATS e TASP e di tutta la cittadinanza al progetto, ha trovato qualificato e decisivo sostegno nei competenti organi istituzionali provinciali e regionali tanto da indurre l’Amministrazione ad adottare questa delibera di chiusura del percorso amministrativo”.


“Il Comitato ATS continuerà a seguire la vicenda cementificio anche per contrastare i ricorsi della ditta proponente (Grigolin-Passalacqua) e, nello stesso tempo a vigilare affinché in futuro iniziative imprenditoriali scellerate non eco-sostenibili, non vengano accettate dalle amministrazioni locali. L’ATS ringrazia il Comitato TASP, tutti i cittadini di Apricena e coloro che hanno consentito il raggiungimento di tale decisione”.


Redazione Stato

Apricena, no al cementificio. Comitato ATS: “ma continueremo a vigilare” ultima modifica: 2011-12-04T18:29:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi