Famiglie in difficoltà, Contributo straordinario per 166mila euro | Manfredonia

Famiglie in difficoltà, Contributo straordinario per 166mila euro

In primo piano l'assessore alle politiche sociali del Comune Paolo Cascavilla (stato@)

Manfredonia – CONTRIBUTO assistenziale straordinario del Comune – pari a € 166.741,04 – in favore di numerosi utenti bisognosi che avevano presentato istanze “rappresentando una particolare ed urgente necessità legata a problemi di indigenza economica aggravata da ulteriori eventi dannosi, come rilevasi dai rapporti istruttori riservati agli atti”.

Si parla di nuclei familiari costretti a sopportare “rilevanti spese” e “che spesso non riescono più ad affrontare la quotidianità senza un adeguato intervento economico a parziale sostegno, come emerso dalle schede informative, rese e sottoscritte dagli
Assistenti Sociali, deputati ai casi”. Alcuni di questi utenti avevano presentato la domanda volta ad attenere il beneficio del contributo economico per il canone di locazione fino al 75% non ottenendo quanto richiesto per le motivazioni riportate nel provvedimento di G. C. n. 148 del 05.06.2012.

Da qui l’intervento con un sostegno economico a favore dei suddetti nuclei familiari, aventi comunque una condizione di fragilità e socio economica; L’intervento in questione è stato inserito al n. 10 Com. 1 e Com. 2 della programmazione del Piano Sociale di Zona per il Triennio 2010/2012 adottata con Deliberazione Consiliare n. 14 del 18.02.2010 del Comune di Manfredonia e approvata dalla Conferenza di Servizio il 23.02.2010.

La misura dell’importo autorizzato è stata graduata, secondo gli indirizzi di questa Amministrazione, in maniera differenziata sulla base della gravità delle situazioni di disagio documentate.

Respinte, per mancanza di requisiti, le richieste dei signori inseriti in separato elenco.


Redazione Stato

Vota questo articolo
TAGS: ,

3 Commenti

  1. anna scrive:

    Ma si possono gia prendere?

  2. Redazione scrive:

    Buonasera Anna,
    si rivolga all’assessorato alle politiche sociali del Comune o si rechi personalmente negli uffici preposti; saluti; Red.Stato

  3. Redazione scrive:

    “PAT.GAR” per conciliare tempi di vita e lavoro delle donne

    Il Patto del Gargano dell’Ambito Territoriale di Manfredonia punta a migliorare la qualità della vita familiare conciliando i tempi di vita e lavoro delle donne.

    Scarsa partecipazione dell’uomo alla cura della casa. Forte disoccupazione femminile. Difficoltà per le donne di conciliare la maternità con il lavoro. Servizi pubblici troppo rigidi che non facilitano l’accesso ai servizi. Sono solo alcuni dei dati emersi dall’indagine condotta nell’ambito del progetto “PAT.GAR”, il Patto del Gargano, l’iniziativa promossa dall’Ambito Territoriale di Manfredonia attraverso i fondi del Patto Sociale di Genere stanziati dalla Regione Puglia.

    Attraverso workshop, incontri, tavoli tematici e la ricerca che ha coinvolto 227 lavoratori pubblici e privati, il “PAT.GAR” si è prefisso l’obiettivo di individuare le criticità che impediscono la conciliazione dei tempi di vita-lavoro e l’occupazione delle donne, attivando, di conseguenza, politiche di benessere e qualità per le famiglie.

    Il progetto è dunque arrivato alle battute finali, ma in realtà consegna una serie di riflessioni importanti da cui è possibile pianificare interventi finalizzati a migliorare la qualità della vita delle comunità di Manfredonia, Zapponeta, Monte Sant’Angelo e Mattinata, come ha evidenziato Paolo Cascavilla, Assessore Comunale alle Politiche Sociali e presidente del coordinamento istituzionale del Piano Sociale di Zona. “La città è ancora la città fatta soltanto per le persone sane, non per i bambini, non per gli anziani. Essa deve cambiare i suoi ritmi, le sue impostazioni, diventando la città per tutti – argomenta l’Assessore Cascavilla – attraverso un nuovo percorso. Siamo fortemente determinati per procedere in questo cambiamento ed il tema della conciliazione tra vita e lavoro risulta fondamentale in tal senso, anche nell’ottica che sta a cuore agli econimisti: quella della produttività. Chi è tranquillo e lascia a casa una situazione altrettanto tranquilla riesce a lavorare meglio”.

    A breve, inoltre, l’Ambito Territoriale di Manfredonia metterà in rete il portale del Piano Sociale di Zona con l’intento di far conoscere tutti i servizi presenti sul territorio, con un’attenzione particolare a quelle in favore delle donne e della famiglia.

    Ulteriori informazioni con notizie, documenti, filmati, guide ai servizi: http://www.spaziosociale.it .

Lascia un commento




Commenti recenti

  • Mauro Palazzo: Quanta burocrazia, leggi, decreti, cause e ricorsi, enti che giudicano altri enti, avvocat...
  • sissi: Poverelli...... sempre soldi vigliono ....non possono mangiare.....ma per piacere se vi co...
  • Roberto: speriamo che la situazione torni alla regolarità e che tutta l'area venga al più presto ...
  • schizzato: Il fatto è che tutti i lavoratori c'è l'hanno il proprio datore di lavoro buono o cattiv...
  • Antonello Scarlatella: I miei migliori auguri Padre Giuseppe. Finalmente una bella notizia. Purtroppo non conosco...