Cronaca

Cardinale: “Un’auto Smart a 95 euro al mese? Possibile”

Di:

Premio Dona aL foggiano Andrea Cardinale

Premio Dona aL foggiano Andrea Cardinale (St)

Foggia – “UN’AUTO Smart a 95 euro al mese? La domanda sembrerà retorica, ma la risposta, purtroppo, non è per niente scontata”. E’ quanto dichiara Andrea Cardinale, Presidente Regionale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), riferendosi alla pubblicità Smart che rimbalza da ogni angolo delle nostre città con l’interrogativo: “Veramente sono 95 euro al mese?”.

“La casa automobilistica propone un finanziamento con rate da 95 euro -spiega Cardinale- ma lo spot manca di dire tutta la verità: solo con un carattere minuscolo, infatti, sul cartellone si chiarisce che per avere l’autovettura è necessario versare un sostanzioso anticipo di 2200 euro ed è prevista una maxi rata finale da 5548 euro. Come se non bastasse, lo slogan principale tace il numero delle rate (nella nota si scopre che sono 35). Infine, solo leggendo il testo con l’asterisco si capisce che l’offerta non vale per tutte le Smart, ma è limitata ad un determinato modello”.

“Occhio a spot come questo -conclude Cardinale- in cui si dice molto meno di quanto si dovrebbe, prendendosi gioco dei consumatori. Stiamo sottoponendo questa campagna all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ma, vista la pervicacia di certi inganni pubblicitari, l’UNC ha deciso di inaugurare nuovi strumenti: con la campagna #cosedanoncredere (veicolata su Twitter e Youtube).


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • avv. Gegè Gargiulo

    Da: Avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

    Il “consumatore” ha diritto al risarcimento più un rimborso per la merce comprata on line e mai arrivata!

    Insoddisfatto, ma rimborsato e risarcito. Scatta la restituzione del prezzo pagato, più il risarcimento del danno, per il consumatore che aderisce all’offerta giornaliera del famoso portale specializzato, ma poi non riceve il prodotto acquistato, né tempestivamente né in ritardo, nonostante i vari reclami.

    Il danno, che comprende anche l’aspetto non patrimoniale, si spiega perché la negoziazione avvenuta online impone un particolare affidamento da parte dell’acquirente che di fronte alla controparte “virtuale”, in tutti i sensi, risulta sprovvisto di ogni mezzo di controllo sul contratto.

    È quanto emerge dalla recente sentenza 114/12, pubblicata dalla quarta sezione civile del Giudice di Pace di Milano.

    Il consumatore-“Davide” batte il “Golia” delle offerte Internet, ottenendo il rimborso dei 990 euro spesi per il pc mai arrivato, e 500 euro di danni per i disagi patiti, laddove l’acquisto del personal computer si era reso necessario per la fruizione di un corso universitario.

    Dopo varie telefonate e email di sollecito l’acquirente deluso si era rivolto a “Federconsumatori Milano”. Passa l’interpretazione che qualificava l’acquisto come un contratto a distanza ai sensi del codice del consumo: l’esecuzione dell’ordine deve dunque avvenire entro trenta giorni e, comunque, il venditore è tenuto a restituire i soldi incassati se al momento non dispone del bene compravenduto da consegnare.

    Il celebre portale non solo è inadempiente ma deve risarcire anche il danno, tenuto conto che le vendite online vedono il compratore in posizione svantaggiata: è infatti richiesto il pagamento anticipato prima della consegna del bene e il consumatore non ha un contatto diretto con il venditore che diventa arbitro assoluto nella predisposizione delle condizioni contrattuali e dell’adempimento. Al gigante delle offerte quotidiane non resta che pagare le spese di giudizio!
    Foggia, 4 dicembre 2012 Avv. Eugenio Gargiulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi