Eventi

Apollo 11 in Porto, e la Befana con menù d’asporto & bottiglia souvenir

Di:

Befana su Bottiglia Apollo 11 (1)

Manfredonia – L’INIZIATIVA del faro Apollo11 la riprendiamo per un’ulteriore originale osservazione. Ricordiamo in breve in cosa consiste l’iniziativa: il faro Apollo 11 è un faro costruito ad arte similmente al vettore che condusse i primi uomini sulla Luna. Immaginate questo faro turistico che – dopo un countdown di ten secondi – emette luce ed attiva musica lungo il molo “braccio di mare” da intitolare a Rocco Petrone, uomo di origini italiche, che coordinò la missione che fu un successone: “ L’uomo lascia la sua prima impronta sull’antico e bianco satellite del pianeta azzurro.”

Azzurro come il mare dove in una porzione della banchina della Marina del Gargano sarà possibile simulare anche l’ammaraggio su una scialuppa spaziale simile a quella che portò gli astronauti sulla Luna. Luna che ha ispirato grandi poeti, viaggiatori e scrittori, che in fondo son rimasti bambinoni; per questo si possono immaginare dei calchi d’impronte degli astronauti lungo il molo del braccio Rocco Petrone per giungere al Luna Park, dove i piccoli d’uomo potranno giocare in una struttura che richiama la Luna “in un mare di tranquillità”, pur essendo vicini ad un Jurassic Park. Eh sì, immaginate l’area con grandi massi di pietra in cui bravi artisti potranno riprodurre le impronte dei principali dinosauri riconoscibili pure da miniature di dinosauri acquistabili sui negozi dei souvenir dove poter acquistare altri giocattoli per bambini provenienti dal mondo dei cartoon da God Sigma a Goldrake, legati alla difesa aliena del pianeta Terra.

Globo in cui l’ispirazione artistica scende giù fino alla cucina: immaginate il primo stadio del faro essere un “piano bar” con menù d’asporto. Un menù tipico può essere un pollo di serie A poiché accompagnato da 11 patatine (vedesi immagine che ricorda un fior di girasole) accompagnato, solo per maggiorenni, da una bottiglia di spumante e/o champagne d’ Apollo 11. Pensate ad una bottiglia artistica a forma di Faro Apollo 11, dove il Lem può essere il tappo da stappare per le grandi occasioni ed eventi, che possono essere semplicemente un risultato su cui si è duramente lavorato, questo grazie alla Befana che con la sua “mazzetta fantastica” porta via le feste, lasciando spazio al lavoro.

Di seguito alcune iniziative su cui lavorare; per poter andare in porto servono persone chiave clicca Qui, Quo, Qua; auguro con ciò di aver messo a fuoco il vs business, altrimenti c’è sempre un “buon fotografo” di fiducia, che può esservi d’ausilio.

*Per la “Bottiglia Originale” i frati ricostruttori e la vetreria San Galli, possono organizzare un concorso per la migliore Bottiglia d’Apollo 11 da realizzare a tiratura limitata artigianale e/o larga industrialmente.

(A cura di Benedetto Monaco, noto come Ben Acta in arte detto Bene)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Benedetto

    Nelle idee ed invenzioni – e non solo – ben venga il cambiamento, soprattutto quando questo porta ad una utilità, economicità e praticità, che le rendono più attuabili. Allora immaginate una struttura con anima in metallo inossidabile ed in lega leggera, rivestita da una tenda realizzata da materiale tecnico: impermeabile, ignifugo e resistente, a coprire l’anima metallica del faro d’Apollo 11, idem per la struttura del Luna Park. Anche i souvenir possono per questo adattarsi ad un thermos con i colori e le forme della Bottiglia Apollo 11. E’ un qualcosa di più pratico ed utile come il pallone a Luna, palloni magari da distribuire sul molo commerciale e prodotti a Manfredonia, facendo lustro al Made in Italy. Così la gioventù potrà giocare e calciare qualcosa che si immaginava irraggiungibile e che sarà invece a portata di mano; come il menù “Pollo di serie A con le 11 patatine”, che tutti possono già provare. Per Guglielmo Marconi il pollo era tanto apprezzato, smentendo il detto che vorrebbe che siamo ciò che mangiamo; infatti Marconi fu un abile inventore che seppe ben tutelare i propri interessi dando lavoro a tante genti portando un progresso tecnologico indiscutibile.

    L’autore Benedetto Monaco noto come Ben Acta in arte detto Bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi