Cultura

El especialista de Barcelona – A.Busi, 2012

Di:

Aldo Busi - Fonte:wikipedia.org

Bologna/Manfredonia – SE n’è parlato molto di questo romanzo per motivi che esulano dal suo valore letterario: la candidatura al Premio Strega, la successiva esclusione dalla cinquina finalista, la polemica a distanza tra l’autore e un altro scrittore, poi vincitore dello stesso premio, Walter Siti. Un gran parlare sterile che ha avuto forse il solo merito di attirare l’attenzione su un romanzo molto bello, che ha segnato il ritorno alla narrativa dello scrittore di Montichiari dopo una pluriennale pausa.

EL ESPECIALISTA DE BARCELONA. Seduto su una sedia di ferro all’inizio della Rambla, lo Scrittore parla con una loquace foglia di platano che sta per staccarsi dal ramo. Non è un vero dialogo, si tratta più che altro di un racconto, che vede protagonista un docente universitario, l’especialista de Barcelona. Intorno a lui si muove una caleidoscopica orda di parenti, una consorteria di avidi, esaltati e feroci come conigli stipati dentro una comune gabbia di pregiudizi, rancori, omertà, tic di finta trasgressione e segreti di Pulcinella. Lo Scrittore, ospite dell’especialista, viene a contatto col suo mondo e con questi personaggi facenti parte di un’umanità talmente periferica da apparire del tutto plausibile.

ANALISI. Difficile accennare alla trama di questo romanzo, forse perché una vera, classica trama non esiste. Il racconto segue il fil rouge dei pensieri dello scrittore che a volte procede in maniera piuttosto lineare, altre s’ingarbuglia e ripiega su sé stesso, sfumando in riflessioni pure o distillati di caustica ironia. Lo scrittore vero protagonista, più dell’especialista de Barcelona, più di ogni altro personaggio: un soliloquio, anzi un busiloquio, perché in ogni parola detta (scritta) a sé o a qualcuno (una foglia? Un lettore più o meno ignorante?) c’è l’intera biografia di colui che la pronuncia (scrive). La scrittura è magnifica, anche perché è la lingua utilizzata a esserlo, e Aldo Busi la sa maneggiare con cura maniacale ed estro. Non sempre si condivide il Busi-pensiero, ma questo nulla toglie al gusto, profondo, di leggere un non-romanzo degno della migliore letteratura.

L’AUTORE. Aldo Busi è nato a Montichiari il 25 febbraio 1948. Scrittore, traduttore e personaggio televisivo, dirige una collana di classici per l’editore Frassinelli. Tra i suoi romanzi: Seminario sulla gioventù, Vita standard di un venditore provvisorio di collant, Vendita galline km 2, Suicidi dovuti.

Il giudizio di Carmine
Aldo Busi
EL ESPECIALISTA DE BARCELONA
2012, Baldini Castoldi Dalai
Valutazione: 5/5

(A cura di Carmine Totaro – Redazione Stato@riproduzioneriservata)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi