CronacaManfredonia

Manfredonia, rissa con coltellate, 3 arresti, 1 piantonato in ospedale

Di: Redazione

Foto coltello (statoquotidiano)

Manfredonia – COME anticipato, ieri sera – verso le 18 – a Manfredonia, località Mezzanelle nel tratturo che collega via della Transumanza con la D/32 “zona artigianale”, è scoppiata una violenta rissa tra Salvatore Manzella, classe 1968, Giancarlo Lombardi, classe 1979, entrambi già noti alle Forze di Polizia, e Domenico Umbriano classe 1967.

Secondo la ricostruzione resa dagli inquirenti, militari del Nucleo Operativo Radio Mobile del Comando Compagnia CC di Manfredonia, del comandante Cap. F.Fazio e del comandante Ten.U.Chiosi, i primi due soggetti, a bordo di un autoveicolo, hanno incrociato l’autovettura di Umbriano; tra i 3 soggetti ci sarebbe stato inizialmente un alterco sfociato in una violenta colluttazione. I motivi che hanno portato alla zuffa sono in ancora in fase di ricostruzione ma sicuramente riconducibili a dissapori preesistenti, “forse legati alla proprietà di un terreno proprio nei pressi del luogo dell’evento”, dicono gli inquirenti.

Una pattuglia del Nucleo Operativo Radio Mobile della Compagnia CC di Manfredonia sul luogo della rissa (statoquotidiano)

I Carabinieri allertati da una telefonata giunta alla Centrale operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Manfredonia, sono immediatamente arrivati sul posto trovando i tre nel bel mezzo della rissa: Umbriano era in posizione supina con il Manzella che gli sedeva sul dorso, mentre il terzo, alla vista dei militari, ha consegnato loro un grosso coltello. Manzella aveva diverse ferite da taglio e punta anche sul volto pertanto il personale del 118, dopo aver prestato le prime cure, lo ha trasportato sanguinante presso il locale ospedale dove gli sono state diagnosticate lesioni da arma da taglio plurime con una prognosi di 25 giorni. Anche Umbriano Domenico è stato sottoposto a cure mediche presso l’Ospedale di Manfredonia e giudicato guaribile in 25 giorni per la frattura di più costole. Solo Lombardi Giancarlo è stato medicato presso la Caserma dei Carabinieri da personale medico del 118 che gli ha diagnosticato abrasioni e lievi tumefazioni.

I tre sono stati arrestati per rissa aggravata, lesioni gravi e porto abusivo di armi; il coltello, affilato come un rasoio e con una lama di 20 cm, è stato sottoposto a sequestro. I citati soggetti sono stati ristretti agli arresti domiciliari nelle proprie abitazioni in attesa del giudizio di convalida salvo Manzella che soggiace alla stessa misura presso l’ospedale di Manfredonia.


Redazione Stato@riproduzioneriservata

Vota questo articolo:
19

Commenti


  • kallip

    il sing. umbriano deve capire che quella strada è comunale non privata come lui sostiene……


  • gino

    che vogliamo dire, siamo in pieno far west, ci mancano sono le pistole


  • gigi

    —dove sei?????


  • Grazie Stato Quotidiano

    Su —— naturalmente.


  • nicola fibonacci

    la pazzia….l ignoranza…..


  • tuta'

    BE COSA POSSIAMO DIRE FINCHE’ —


  • Predicone

    Quella stradina deve essere o chiusa al traffico o allargata per permettere il passaggio a due auto che viaggiano in senso opposto….. Fatta questa premessa e’ un vero schifo quello che accade nella nostra amata cittadina, altro che west qui siamo nell’anarchia totale!


  • Bersani= Crozza****Berlusconi= Mr.Bean

    ..a Manfredonia vige l’anarchia e quindi è come il far west, solo che li c’era lo sceriffo e qui non c’è neanche lo vicesceriffo.


  • vito

    Mi riferisco a TUTA ……. “finchè si ammazzano loro” loro potresti essere anche tu …. io ….un’altro….. chiunque.


  • x gigi

    X GIGI: ma che cosa c’entra il Sindaco? adesso questa storia di tirare in ballo il sindaco per ogni cosa che succede a Manfredonia rasenta il ridicolo: egr. Direttore io penso che debba monitorare e censure interventi che non hanno nessuna rilevanza, oltre che ad essere veramente stupidi.


  • kras

    chi parla di anarchia per queste vicende e questi contesti dimostra di non conoscere la storia e il significato della parola e del movimento anarchico. invito gli stessi ad approfondire la teoria stessa e riformulare il loro giudizio si basi cognitive maggiori.
    nella fattispecie abbiamo assistito solo ad un’aggressione tipica della più becera microcriminalità all’interno di un contesto pseudomafioso e corrotto, pregno di ignoranza e vile arroganza.
    saluti


  • Redazione

    Ha ragione, in questo caso chiamare in causa un referente del Comune è fuori luogo, interveniamo; Red.Stato


  • Grazie Stato Quotidiano

    Il Comune di Manfredonia dovrebbe istituire con la max urgenza:

    il corpo dei vigili urbani;
    l’Ufficiale Sanitario.
    Cribbio esistono anche nei comuni di 1.000 abitanti.


  • Anonimus

    Fanno queste cose perchè si vogliono fare i pagliacci -.-”


  • L'uomo tigre

    Certe cose succedono, succedevano e succederanno…a Manfredonia, come a Milano o a Messina. Prima di accusare qualcuno, facciamoci un esame di coscienza: quanto siamo civili e quanto insegniamo ad altri in tema di civiltà? O forse è più comodo criticare, scandalizzarci e girare la testa dall’altra parte? Italia, paese di allenatori.


  • tuta'

    BRAV ANONIMUS ,E COSI POI CONOSCIAMO BENE STE PERSONE… ECCO XK O DETTO FINCHE’……….ANDASSERO A LAVORAre


  • Anonimus


  • schiamazzi notturni

    invece di commentare tutte le situazioni che succedono a manfredonia, trovatevi un lavoro.ciao moralisti di 4 chiacchiere


  • Fabio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli correlati