Attualità
Il compenso che la Rai elargirà al nuovo direttore di Rai3, Daria Bignardi, finisce alla Corte dei Conti

RAI, compenso da 280mila euro per Daria Bignarsi

Un emolumento che, se confermato, sfonderebbe il tetto massimo dei 240mila euro per i dirigenti pubblici

Di:

Roma. Il compenso che la Rai elargirà al nuovo direttore di Rai3, Daria Bignardi, finisce alla Corte dei Conti. Il Codacons annuncia infatti un esposto alla magistratura contabile, dopo le indiscrezioni apparse oggi su Il Fatto Quotidiano, secondo cui la Bignardi riceverà uno stipendio compreso tra i 260 e i 280mila euro lordi annui. Un emolumento che, se confermato, sfonderebbe il tetto massimo dei 240mila euro per i dirigenti pubblici. “Chiederemo alla Corte dei Conti di verificare i contratti Rai riservati ai nuovi direttori di rete, e accertare se i compensi stabiliti siano compatibili non solo con le norme vigenti, ma anche con le necessarie politiche di tagli e spending review che hanno investito negli ultimi anni l’azienda pubblica – spiega il presidente Carlo Rienzi – Non mettiamo in discussione le capacità e la qualità del lavoro della Bignardi e degli altri direttori, ma crediamo che sugli stipendi di dirigenti e manager Rai sia necessaria una attenta valutazione e una pronuncia della Corte dei Conti sulla congruità degli stessi”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!