ManfredoniaStato news
Nota stampa

Manfredonia, parte il programma ‘C.A.Ri.Do.’

Di:

Manfredonia. Parte il programma “C.A.Ri.Do.” – Centro Antiviolenza Rinascita Donna – per il contrasto della violenza alle donne, finanziato dalla Regione Puglia e cofinanziato dall’Ambito Sociale di Manfredonia. Nell’occasione, lunedì 7 marzo è stato inaugurato il Centro Antiviolenza dell’Ambito Territoriale, sito in Manfredonia alla Via Pasubio n. 1/L, che ha visto l’intervento del Vescovo Mons. Michele Castoro, dei componenti del Coordinamento Istituzionale d’Ambito, della Responsabile Regionale del Programma Antiviolenza, dott.ssa Giulia Sannolla, dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine, delle rappresentanti dell’Associazione “Osservatorio Giulia e Rossella” e degli operatori dei Servizi Sociali dell’Ambito di Manfredonia.

Le iniziative proposte nascono in continuità con la programmazione del Piano Sociale di Zona dell’Ambito Territoriale e in attuazione della L.R. n. 29/2014 “Norme per la prevenzione ed il contrasto della violenza di genere, il sostegno delle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne”. Il programma sarà realizzato dall’Associazione ”Osservatorio Giulia e Rossella Centro Antiviolenza Onlus I.S.” già operante nel territorio dell’Ambito di Manfredonia in seguito alla stipula della convenzione per la gestione del Centro Antiviolenza.

Numerosi i patners del programma: Paidos, LAV Croce Blu, Cantiere 8 Marzo, Lavori in corso,ordine Regionale degli psicologi-Puglia,Informa Soc.Coop, UEPE di Foggia,Coop EstenseS.C LEGACOOP, Progetto VIOLA, CISL FP Foggia.

Il Programma C.A.Ri.Do. potenzia le attività del CAV territoriale, prevedendo la realizzazione di azioni di contrasto, prevenzione, sensibilizzazione e formazione degli operatori dei servizi territoriali che ne costituiscono la rete di interventi. Le SS.LL. sono invitate alla Conferenza di presentazione del Programma C.A.Ri.Do. che si terrà il giorno 7 aprile alle ore 16.30 presso la sede dell’Ufficio di Piano sito a Manfredonia, in Via S. Lorenzo n. 47.

(La Referente d’Ambito La Responsabile
del Programma Antiviolenza dell’Ufficio di Piano
Dott.ssa Maria Palumbo Dott.ssa Romina La Macchia)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • quante chiacchiere

    E’ auspicabile che con la nascita del centro si avvii una stretta collaborazione con chi puo’ dare lavoro , poiché tante donne non denunciano violenze in quanto si vive con il solo stipendio del partner, .Se si tratta di donne con figli piccoli, c’è il rischio pure di essere sottratti i figli, mentre agli extracomunitari questo non succede.I loro figli messi in mezzo a una strada, a volte a rubare, e nessuno provvede.Che contraddizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!