GarganoManfredonia
“E’ una percentuale destinata decisamente ad aumentare", dichiara l’Assessore Loredana Capone

Pasqua: ai turisti piace la Puglia, +15% arrivi e pernottamenti

Prossimo incontro giovedì 7 aprile a Gallipoli sul tema del Prodotto

Di:

Bari. Una Pasqua con il pieno di turisti quella appena trascorsa in Puglia sia per quanto riguarda il mercato italiano e domestico, favorito dalla riduzione dei prezzi del carburante e da una lieve ripresa dei consumi turistici, sia sul fronte internazionale a dispetto del diffuso clima di insicurezza. Da una prima stima su un campione che riguarda solo 300 strutture (il 7% circa del totale) relativa ai ponti di Pasqua 2015/2016 emerge un incremento superiore al 15% per gli arrivi e i pernottamenti (monitoraggio delle trasmissioni giornaliere dei dati provvisori sul “Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi” effettuate attraverso SPOT – Sistema Puglia per l’Osservatorio Turistico). “E’ una percentuale destinata decisamente ad aumentare – dichiara l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – “ A Pasqua in Puglia è stato favorito il turismo nelle città d’arte anche minori, il turismo en plein air e dei i riti della Settimana Santa”.

Il 2016 si prospetta quindi come un altro anno favorevole per il turismo pugliese e Pugliapromozione è già all’opera per promuovere la destinazione anche in vista della stagione estiva. “ Sta per partire un bando per la progettazione creativa di una nuova campagna di comunicazione destinata al mercato italiano e a quello estero – annuncia il Commissario Straordinario di Pugliapromozione, Paolo Verri – E’ il momento giusto per la riflessione comune con tutti gli operatori del settore, gli enti locali, le associazioni datoriali e sindacali, gli stakeholder del settore, il MIBACT, gli opinion leader locali, le università e i GAL sul Piano regionale del turismo. Dopo l’incontro assembleare in Fiera del 22 marzo scorso insieme con i consulenti e gli esperti chiamati dalla Regione, comincia il giro dei tavoli di discussione sui sei temi scelti, Accoglienza, Innovazione, Promozione, Infrastrutture, Formazione e Prodotto che si snoderà con due incontri a settimana fino al mese di giugno e ci porterà a consegnare a luglio il piano al ministro Dario Franceschini”.

Il primo incontro è oggi a Brindisi 5 Aprile, dalle 15.00 alle 18,00, nella Sala Conferenze Autorità Portuale sul tema “infrastrutture”, con l’Amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno, presidente del tavolo e Nica Mastronardi, coordinatrice, con oltre trecento iscritti on line sul sito www.puglia365.it .

Fra i temi in discussione le possibili azioni di comodalità, ossia offrire all’utente la possibilità di combinare più mezzi e di personalizzare i servizi a seconda delle proprie esigenze, pensando a soluzioni intermedie tra il trasporto pubblico e quello privato, fra aereo, ferrovia e trasporto su strada, mezzi di trasporto di massa e il point to point ottenibile con il trasporto individuale privato; le azioni per la valorizzazione di tutte le forme di spostamento relative alla “mobilità dolce”; infine le possibili azioni in uno degli ambiti più interessanti per lo sviluppo del turismo dei prossimi anni : il trasporto via mare. Pugliapromozione potrebbe inoltre essere intermediario tra il sistema delle imprese turistiche pugliesi e la Regione Puglia per avviare operazioni di co-marketing con i principali TO internazionali, in grado di assicurare voli charter.

Prossimo incontro giovedì 7 aprile a Gallipoli sul tema del Prodotto. Durante i tavoli di lavoro verrà somministrato ai partecipanti il questionario “Easy Servqual – Tra soddisfazione e aspettative”, realizzato dall’Osservatorio di Pugliapromozione in collaborazione con il Comitato di coordinamento del Piano strategico, volto a quantificare e classificare le priorità di intervento della prossima programmazione, oltre che a valutare la condizione attuale di ciascun servizio turistico. L’analisi dei risultati consentirà di mettere in evidenza gli aspetti meno noti e di raccogliere direttamente dagli operatori altri importanti spunti, utili per la riclassificazione e l’aggiornamento delle informazioni che convergeranno nel Business Plan finale.



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Gerardo

    Puglia intesa da Alberobello in giu’. Il Gargano e’ caro e cosi’…..verso il Salento.


  • Nino Di Giovanni

    Ai turisti piace il Gargano a cominciare da Manfredonia che a Pasqua era piena di turisti e nelle strutture ricettive era tutto esaurito da 15 gg prima


  • Antonio


  • Dino

    Mancano le strutture di pernottamento. il turista morde e fugge,invece ha bisogno di pernottare e stare più tempo a Manfredonia.


  • Giovanni

    Fumo di paglia. Sono il primo a sperare che Manfredonia decolli dal punto di vista turistico. Manca tutto qui, dai locali di pernottamento. In altri posti ci sono decine e decine di pullman dove riescono a pernottare e pranzare. A Manfredonia se ipotizziamo l’arrivo di 10 pullman come gestisci i turisti?…………. Stiamo all’anno zero. Non perdiamo l’ultimo treno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!