Editoriali
L’avvocato L.C. apre la vertenza contro la Regione Puglia nell’anno 2012

Regione Puglia,il direttore generale e la causa di 3.092.044,40 euro

A cura di Nino Sangerardi

Di:

Bari. L’avvocato L.C. apre la vertenza contro la Regione Puglia nell’anno 2012. Chiede al Giudice del tribunale di Bari di dichiarare nulli i provvedimenti della Giunta regionale che mettono fine al rapporto di lavoro tra L.C.,in qualità di direttore generale, e l’Asl di Bari e provincia. E pertanto condannare l’Ente pubblico al pagamento in favore dell’avv. L.C. di euro 3.092.044,40: di cui 256.387,72 a titolo di danno patrimoniale,35.656,32 per mancato introito, 1.500.000,00 per danno “… da perdita di chance,e euro 1.300.000,00 per danni non patrimoniali subiti e subendi,ovvero della diversa somma ,maggiore o minore, che il Tribunale vorrà ritenere in via equitativa”.

I vertici politici regionali si costituiscono nel giudizio per mezzo dell’avvocato esterno Alberto Coccioli del Foro di Bari. Il Giudice con sentenza del novembre 2015 accoglie il ricorso di L.C. e proclama la responsabilità della Regione. Per quale motivo? Violazione delle regole di correttezza e buona fede contrattuale,in relazione alla decadenza dell’avv. L. C. dall’incarico di direttore generale dell’Asl Ba. Quindi il magistrato sanziona la Regione a ripagare L.C. del danno patrimoniale subìto, per lucro cessante, e pari all’ammontare della retribuzione spettante calcolata dall’1.07.2009 al 19.05.2011. Il totale è di 292.044,14 euro. Più l’indennizzo del danno all’immagine e alla professionalità,liquidato nella misura del 5% della somma riconosciuta a titolo di complessivo danno patrimoniale. Non molti giorni fa presidente e assessori regionali hanno ratificato di depositare appello contro il verdetto,tramite l’avv. Alberto Coccioli. Dentro l’incarto che è stato possibile visionare non si evince a chi sono riferite le iniziali C.L. e L.C. Strano,a fronte di una vicenda di pubblico interesse.

Per caso trattasi dell’avvocato Lea Cosentino, nominato direttore generale dell’Asl Bari con delibera di Giunta regionale(Vendola-Pd) n.722/2008 per un periodo di tre anni,con rapporto di lavoro esclusivo e regolato da contratto di diritto privato ?

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This