Cronaca

Cooperative: “Sul cimitero situazione di confusione estrema “


Di:

Il cimitero del capoluogo dauno

Foggia – Anche il movimento Cooperativo provinciale prende posizione sulla vicenda del cimitero comunale dopo i rilievi mossi dalla minoranza di centro destra a Palazzo di città. I rappresentanti delle centrali cooperative, AGCI, Confcooperative, Legacoop e UNCI, maggiormente rappresentative sul territorio nazionale, regionale e provinciale esprimono il proprio dissenso sulle decisioni dell’Amministrazione Municipale circa il futuro gestionale dei servizi cimiteriali.

I soci di Cooperative, che attendono da diversi anni l’assegnazione delle aree cimiteriali per la realizzazione di cappelle collettive, sono seriamente preoccupati non solo della crescita sconsiderata di costi dei servizi da affidarsi ad una società privata, ma anche e principalmente della onerosità del costo a metroquadrato del terreno, la cui quantificazione definitiva non è ancora nota, ma è stimata in misura di gran lunga superiore a quella calcolata dalle cooperative che hanno impugnato innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale le ripetute determinazioni dell’Amministrazione Comunale. Già due pronunciamenti del Giudice hanno dato ragione ai ricorrenti, ma tale evidenza non sembra indurre la Giunta ad osservare con prudenza amministrativa l’evolversi degli accadimenti.

Per altro una gestione diretta comunale del comparto cimiteriale, per il potenziale economico che sviluppa nell’ordine di diversi milioni di euro, non potrebbe che portare giovamento alle casse comunali, che da quanto è dato di conoscere sono in una situazione di collasso al limite del dissesto finanziario.

Il movimento cooperativo, unanimemente, invita l’Amministrazione comunale a considerare gli effetti negativi che decisioni dissennate riversano sui cittadini e le loro famiglie. Infine i rappresentanti delle centrali cooperative, sollevano dubbi e incertezze sul futuro delle assegnazioni da eseguire in favore agli aspiranti aventi titolo, in mancanza di graduatorie rivenienti da selezione a seguito di applicazione di criteri mai stabiliti e resi noti e che, pertanto, hanno solo prodotto un censimento di soggetti potenzialmente attuatori di programmi su aree cimiteriali.

Cooperative: “Sul cimitero situazione di confusione estrema “ ultima modifica: 2011-05-05T21:03:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This