Manfredonia

“Costruiamo il Territorio”, Rizzi: “a Zapponeta mancano gli accessi per i disabili” (V)


Di:

L'assessore Angela Barbanente (fonte image: lobiettivonline.it)

Zapponeta- SVOLTASI ieri a Zapponeta nella centralissima P.za Aldo Moro, l’iniziativa elettorale intitolata “Costruiamo il Territorio – Istruzioni per l’uso” a cui sono intervenuti l’assessore della Regione Puglia Angela Barbanente, l’ing. Giovanni Trisciuoglio vicepresidente di Confindustria di Capitanata e presidente ANCE, il dott. Federico Ceschin – esperto di marketing territoriale, l’arch. Gianfranco Piemontese e Domenico Rizzi, candidato Sindaco per la lista di Centro Sinistra. Il dibattito è stato moderato dalla giornalista di Telefoggia Francesca Valentino. Si è trattato dell’occasione per approfondire le tematiche relative alle questioni dello sviluppo e del consolidamento urbanistico e per approfondire tutte le possibilità offerte dalla recente normativa in materia.

“La città di Zapponeta ha risposto molto positivamente come coinvolgimento e partecipazione popolare – nonostante il tempo incerto e ventoso – anche per la presenza degli importantissimi oratori tra cui – lo ricordiamo nuovamente – Angela Barbanente, Assessore alla Qualità del Territorio della giunta Vendola”. “Era evidente e manifesto l’interesse dei cittadini per un dibattito che potesse andare oltre le diatribe della contingente campagna elettorale e che parlasse di problemi concreti, reali e soprattutto della possibilità della crescita economica, sociale ed urbanistica di una realtà, come quella zapponetana, che ha ancora tanti problemi da affrontare e risolvere”, conclude Rizzi.

L’INCONTRO, VIDEO



Redazione Stato

“Costruiamo il Territorio”, Rizzi: “a Zapponeta mancano gli accessi per i disabili” (V) ultima modifica: 2011-05-05T18:21:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
25

Commenti


  • a cha nesuno è fess

    Cari fessi che battevate le mani ad ogni intervento del peggio di Foggia e Provincia, gente che non ha mai conusciuto la nostra realtà e le nostre problematiche, avete capito che mai vincesse DOMENICO, il suo STAFF è completo?
    Per voi cari fessi non “Ci stè pegl cu ciucc”.
    Non sperate in miracoli “TUTTO E’ COMPIUTO”.
    Cari Architetti,Ingegneri,Commercialisti e soprattutto Costruttori illusi di Zapponeta,non vi illudete e soprattutto meditate prima di VOTARE per questa gente.


  • pubblico

    x “a cha nesuno è fess” l’incontro che si e svolto ieri in piazza era per far capire alla gente che tra il comune e gli organi istituzionali ci deve essere collaborazione e bisogna confrontarsi..infatti l’assesore barbanente ha illustrato che i comuni piccoli come il nostro possono avere dei finanziamenti… le persone che stavano ieri sul palco erano persone con la cultura e con il “sale” in testa… in questi anni il comune di zapp è sato isolato non ha collaborato con nessuno…. invece non dovrebbe essere cosi….quindi ragiona un po con la testa e non dire cazzate… caro grande fesso..


  • michele

    mio caro pubblico quello che hanno fatto le amministrazioni passate è sotto gli occhi di tutti , l’isolamento del paese ha origini lontane sono trent’anni che il paese è isolato dal mondo solo che si ricordano gli ultimi anni,perchè questo sindaco ha fatto più schifo di quello precedente, è ovvio che ci deve essere collaborazione con gli enti preposti , i finanziamenti ci sono sia che l’amministrazione sia di destra sia che sia di sinistra perchè la regione è di tutti.
    sono finiti i tempi dell’asso piglia tutto perchè nessuno controllava ….per fortuna quei tempi sono passati e oggi non certo è la lista di domenico a dover garantire questa collaborazione dato che a lui interessa solo prendere la carica di sindaco per la sua carriera personale per approdare a cariche di prestigio dato che a lui di zapponeta non gli è mai importato nulla…….mai, quando è fuori si presenta come foggiano o di troia non di zapponeta!
    domenico si sta servendo di zapponeta e degli zapponetani solo per un suo progetto personale , dato che il suo lavoro di precario sta per terminare deve vedere da che parte farsi arrivare lo stipendio, e non è certo quello di sindaco che gli interessa….ma quello di una carica più prestigiosa che gli può essere assegnata solo se diventa sindaco di qualunque città e gli hanno assegnato zapponeta….
    ma lo avete mai sentito parlare in dialetto domenico????????????
    lui non parlo lo zapponetano ………lui parla…


  • angelo

    caspita e bravo domenico ,dici di non poter sapere il debito del comune perchè non sei un amministratore, allora chiedilo ai due assessori uscenti di sinistra gerardo riontino e vincenzo riontino, che hanno messo due figuranti nella lista , chi più di loro possono sapere dato che fanno parte dellA GIUNTA , che è il cuore dell’amministrazione?


  • giovanni

    che rivelazione , ma tu domenico sei pro o contro la tua lista?
    parli di ascensore che non funziona, ma lo sai di avere due assessori uscenti che nella tua lista hanno candidato chi la figlia chi il nipote?
    se questi sono stati capaci di permettere tutto ciò , come pensi di salvare il conflitto di interesse?


  • X questi ultimi ignoranti

    Nella lista di Domenico c’ e’ lucia e Giovanni e non Gerardo e Vincenzo, in quella di Fabio c’ e’ Salvatore bobo questa e’ la differenza! Quindi Domenico può dire ciò che ha detto! Mentre Fabio, i debiti e pure i crediti può chiederli a bobo e non al ….!


  • per domenico rizzi

    Come già scritto domenico i nostrio voti se li deve guadagnare e sudare…
    il comune di zapponeta è stato isolato in questi dieci anni anche perchè non pagava a nessuno…nessuno..come appestati siamo stati trattati!

    Cmq…Domenico ci sono professionisti preparati anche nel nostro paese..chiedi i curriculum…
    La madonna di zapponeta deve essere sempre amante dei forestieri?
    bhooo?
    Per concludere come già detto a noi della carriera di domenico interessa relativamente ..più in alto va meglio è ..in questo modo possiamo vantarci e sfruttare qualcuno che conta nella stanza dei bottoni.
    Buonvotoa tutti!


  • giovanni

    ma nel partito di questi due eredi ci sono i due assessori uscenti che essendo parte della giunta devono sapere per forza la situazione debitoria del comune sai benissimo che le loro candidature sono state elette per dinastia, dunque i due assessori devono rispondere di questa pecca oppure sono così incapaci da non sapere o peggio ancora da non poter con il loro ruolo far cadere quest’amministrazione? ecco perchè insieme al sindaco uscente , il salvatore invece ricopre solo una carica istituzionale che non ha alcuna valenza per il mantenimento dell’amministrazione attuale .
    dunque chi ha più colpa?
    inoltre se domenico fa carriera è buono solo per lui dato che una volta arrivato al suo scopo ci abbandonerà per sempre dato che chi lo conosce bene sa che lui fa solo quello che gli interessa usando le persone , poi raggiunto il suo scopo, ti scarica come una zavorra ingombrante .
    domenico sta solo mettendo a tutti fumo negli occhi, ma quando il fumo si diraderà per noi sarà la catastrofe………….


  • Tommaso

    Mi sembra chiaro che tutti (o quasi) questi commenti sono ispirati dalla stessa persona o comunque sono frutto di un identico piano strategico che ha come obiettivo quello di creare una specie di mostro, uno spauracchio per influenzare chi li legge.
    Ma la realtà è un’altra ed è sotto gli occhi di tutti: è chiaro che solo con Domenico Zapponeta può uscire dallo stato di crisi e di stallo in cui si trova. Domenico (e lo dimostrano gli incarichi che ricopre a livello provinciale, regionale e nazionale) è l’unica persona che può tirarci fuori dal guado.

    Per quanto riguarda gli incarichi del Comune, la Regione (che in occasione della manifestazione sul Territorio era rappresentata ai massimi livelli) non ha mai detto di affidarli a personale esterno. Domenico non caccerà nessuno degli attuali impiegati perchè Longo è comunista come lui, la contabile è sua cognata e tutti gli altri sono suoi amici.
    E’ chiaro che il Centro Destra non ha davvero argomenti validi se si affida a questa strategia che cerca di creare ad arte diffidenza e preoccupazione nei confronti di Domenico e se poi gli stessi del centro destra te li vedi che se ne vanno in giro per il paese come i Re Magi a fare regali. A loro dico: avete già perso! Probabilmente lo sapete già e siccome avete paura reagite con queste campagne denigratorie.

    E non mi stancherò mai di chiedere al candidato sindaco del centro destra: perché non hai voluto il confronto diretto con Domenico il 3 maggio? Di cosa avevi paura? Della verità?

    Per quanto riguarda i debiti: nella lista di Domenico non c’è nessuno che abbia amministrato negli ultimi 10 anni. Non ci sono esponenti della passata amministrazione. C’è un taglio netto con chi ha fatto i debiti in passato. Questo è un dato di fatto incontrovertibile. Così come lo è la presenza, nella lista del centro destra, addirittura del Presidente del Consiglio della passata amministrazione: presidente del consiglio che come da art. 39 e 49 del decreto 267/2000 ha avuto una funzione ed una carica (e quindi responsabilità amministrative) importantissime e fondamentali nella gestione della cosa pubblica: di chi è, allora, la responsabilità dell’attuale stato debitorio? Chi è stato connivente?


  • ART 39 e 49

    Art. 39. Presidenza dei consigli comunali e provinciali

    1. I consigli provinciali e i consigli comunali dei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti sono presieduti da un presidente eletto tra i consiglieri nella prima seduta del consiglio. Al presidente del consiglio sono attribuiti, tra gli altri, i poteri di convocazione e direzione dei lavori e delle attività del consiglio. Quando lo statuto non dispone diversamente, le funzioni vicarie di presidente del consiglio sono esercitate dal consigliere anziano individuato secondo le modalità di cui all’articolo 40. Nei comuni con popolazione sino a 15.000 abitanti lo statuto può prevedere la figura del presidente del consiglio.

    2. Il presidente del consiglio comunale o provinciale è tenuto a riunire il consiglio, in un termine non superiore ai venti giorni, quando lo richiedano un quinto dei consiglieri, o il sindaco o il presidente della provincia, inserendo all’ordine del giorno le questioni richieste.

    3. Nei comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti il consiglio è presieduto dal sindaco che provvede anche alla convocazione del consiglio salvo differente previsione statutaria.

    4. Il presidente del consiglio comunale o provinciale assicura una adeguata e preventiva informazione ai gruppi consiliari ed ai singoli consiglieri sulle questioni sottoposte al consiglio.

    5. In caso di inosservanza degli obblighi di convocazione del consiglio, previa diffida, provvede il prefetto.

    Art. 49. Pareri dei responsabili dei servizi

    1. Su ogni proposta di deliberazione sottoposta alla giunta ed al consiglio che non sia mero atto di indirizzo deve essere richiesto il parere in ordine alla sola regolarità tecnica del responsabile del servizio interessato e, qualora comporti impegno di spesa o diminuzione di entrata, del responsabile di ragioneria in ordine alla regolarità contabile. I pareri sono inseriti nella deliberazione.

    2. Nel caso in cui l’ente non abbia i responsabili dei servizi, il parere è espresso dal Segretario dell’ente, in relazione alle sue competenze.

    3. I soggetti di cui al comma 1 rispondono in via amministrativa e contabile dei pareri espressi.

    DOVE STA’ LA RESPONSABILITA’ DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO?

    L’ART. 39 PARLA DI COME SI SVOLGONO I LAVORI IN CONSIGLIO, SU PROPOSTA DEI CONSIGLIERI!!!!

    LART.49 PARLA CHE LE DELIBERE DEVONO RIPORTARE I PARERI DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI, CIOE’ I DIRIGENTI,(BUFO-PRENCIPE-SEGRETARIO COMUNALE)!!!!

    APRITE GLI OCCHIIIIIIIIIIII!!!!!


  • Il colmo

    Cari signori sostenitori del centro destra, è evidente che ormai non avete più argomenti… o forse non li avete mai avuti.
    Le persone che voi definite “il peggio di Foggia e provincia”, sono illustri esperti nati a Bari e operanti a Bari, o magari nati e vissuti a Venezia e operanti nella provincia di Foggia, oppure Foggiani di nascita o adozione. Questo poco importa. Quello che conta è il loro bagaglio culturale, e la loro esperienza che li ha portati ad essere riconosciuti a livello regionale e nazionale.

    E l’aver portato le loro idee e le loro opinioni DA ESPERTI in un convegno, sarebbe un danno per il paese?

    Secondo voi, codeste persone sarebbero pronte a lasciare i loro incarichi, ovunque essi siano, per venire a fare i dipendenti al comune di Zapponeta?

    Forse non credete nemmeno voi a quello che scrivete, ma purtroppo siete costretti a farlo.

    Io ritengo che tutte queste personalità che mettono piede a Zapponeta (invitate e da Rizzi, e che stimano la persona di Rizzi) non possano che far bene al nostro paese. Ma non perchè vengono a fare la loro passerella, come voi dite, ma perchè comincia a riecheggiare nelle orecchie di “chi di dovere” il nome di Zapponeta, cominciano a interessarsi a noi, cominciano a capire che esiste un paese da riconsiderare e sul quale investire.

    E ripeto che costoro possono solo dare un contributo positivo. Avere conoscenze e appoggi più in alto vi fa così schifo? O volete affidarvi a chi non sa neppure da dove si comincia?

    Volete affidarvi a chi mette le bandiere in mano a bambini per riempire la piazza, a chi fa comizi dove non si parla di niente tranne che dell’avversario, a chi promette di fare cose irrealizzabili, e ha bisogno di leggere un copione altrimenti alla prima domanda non prevista si inceppa come un computer di 20 anni fa?

    Oppure volete affidarvi a chi ha le competenze, o conosce o ha legami con persone competenti, in primis il governatore della nostra regione?

    Fate voi, scegliete il vostro futuro, perchè 100 euro finiscono domani, ma 5 anni sono lunghi a passare.


  • X TOMMASO

    caro tommaso domenico non sarà il ” padrone” del comune..deve dare conto anche ai consiglieri e/o assessori ricordiamoci che domenico non ha una grande famiglia alle spalle come il frakkino…
    quindi non esisteranno cognate, longhi, ecc..tutti via a lavorare devono andare..
    anche perchè sono persone che farebbero il gioco del frakkino…il barba alla privacy..
    attenzione!
    e poi se domenico non fa pulizia al palazzo di città lo spediremo a casa subito!
    senza pietà cadrà la nuova amministrazione..


  • Riflettete

    Il candidato di centro-destra si può dire che è cresciuto nelle stanze del comune, tant’è che chiama il Sindaco “Franchino” e non “Sindaco”. Però dice di non sapere nulla sulla situazione delle casse comunali. E CREDIAMOCI.

    Qualcuno ha appena citato due articoli, 39 e 49, che solleverebbero a suo dire il Presidente del Consiglio comunale da ogni responsabilità. Quindi il presidente è all’oscuro di tutto. E CREDIAMOCI.

    Ora analizziamo le parole del candidato La Macchia: “La prima cosa da fare è quella di andare a vedere come sono le casse comunali. E’ inutile fare promesse, è inutile dare posti di lavoro… etc etc”

    Adesso soffermiamoci ad esempio su 2 punti del programma del candidato La Macchia:

    -Il nuovo tracciato della circumvallazione può essere previsto con innesto, venendo da Manfredonia, nei
    pressi del campo di calcio, mentre venendo da Margherita Di Savoia con innesto nei pressi del cimitero;
    Si indicherà, all’Amministrazione Provinciale di Foggia, la volontà di procedere con il nuovo tracciato
    indicando, altresì, le ditte catastalmente interessate alla realizzazione della futura circonvallazione.

    -Un passo delicato ma di vitale importanza sia per lo sviluppo del settore che per l’economia in generale è
    la realizzazione del porto turistico con servizi annessi.
    Tale opera potrà essere realizzata con il sistema del Project Financing ed infatti è stato inserito nel
    programma triennale delle OO.PP. . In tale direzione che si spingeranno al massimo le nostre forze pur
    consapevoli delle difficoltà avute dalle precedenti amministrazioni […]

    Leggiamo invece gli stessi due punti, già presenti sul programma elettorale di Rizzi:

    -Come detto in premessa, parlare oggi di porto turistico o altre opere di tale grandezza è del tutto utopico. Il movimento congiunturale internazionale limita anche l’eventualità di investimenti privati o in project-financing che comunque possono essere concreti solo dopo la fase progettuale e autorizzativa, che a tutt’oggi non è stata neanche iniziata.

    -“Verifica della possibilità” della realizzazione di una strada comunale extra-muraria al fine di evitare il passaggio del traffico pesante all’interno del paese.

    Dunque, ammettendo che nessuno dei due candidati conosca l’effettivo stato delle casse comunali…. chi dei due risulta essere più cauto nelle promesse? E chi invece le spara grosse senza cognizione di causa?

    A voi la scelta.


  • Non lasciatevi attirare da specchietti per le allodole!

    La presenza di esperti e/o addetti ai lavori non è mai una cosa inutile. Anzi. La presenza di autorità, in vari campi, è solo positiva: Zapponeta non è l’ultima della lista. E’ un paese da rivalutare e sul quale investire. Probabilmente, sono gli occhi accecati da anni di mala amministrazione o da specchietti per le allodole attuali a spingere, in voi che polemizzate, l’inutilità di queste personalità nel territorio zapponetano.
    Le nuove opere, le nuove infrastrutture, i grandi cambiamenti non sono attuabili in un comune con le casse più che vuote. E, soprattutto, è facile costruire degli enormi castelli di sabbia… Che potrebbero esser spazzati via dalla prima onda. Sono necessari studi sulla natura del territorio, studi geologici, naturalistici (e tanti altri che, adesso, non sto qui ad elencare) prima di costruire anche la più piccola di queste grandi opere promesse. Perchè il territorio zapponetano è particolare per le sue coltivazioni, per il suo mare, per la sua pesca, per i suoi ambienti naturali (ad esempio la Riserva di Valle San Floriano, che rientra nel progetto Rete Natura 2000 e, quindi, sito di importanza comunitaria, nonchè una zona di protezione speciale). E di certo i grandi progetti non sono attuabili dopo qualche giorno di elezione. Ogni cosa ha bisogno del suo tempo e della giusta meticolosità per esser attuata. I miracoli, in questi casi, non sono possibili. Tutto questo è, quindi, solo l’ennesimo specchietto per le allodole.
    Prima di qualsiasi progetto, di qualsiasi buona intenzione, è necessario risollevare le casse del comune, sistemare tutte le falle della precedente amministrazione, è necessario ridar vita alla macchina-comune soprattutto dal punto di vista economico. Perchè, in questo mondo, non si va avanti con più bandiere sventolate ad un comizio, o con il maggior numero di applausi (garantiti dall’applausometro!!!), o urla favorevoli.
    Svegliatevi, zapponetani, e riflettete davvero su quale sia la scelta migliore. Stillate la vostra lista dei “pro” e dei “contro” per ogni candidato e, nella cabina elettorale, scegliete verso quale strada dirigere il vostro futuro.


  • pessimista

    E’ chiaro a tutti che il programma e la politica della lista di domenico è una spanna e mezzo sopra tutto e tutti!
    é anche evidente che si tratta di contenuti politico -amministrativi di nuova concezione e mai attuati nel nostro comune..dico e sottolineo mai.
    Purtroppo penso che il nostro piccolo paese non riuscirà a maturare una scelta consapevole perchè ha vissutto diversi anni nell’oblio.
    l’amministrazione uscente in questi anni “ha fatto elemosina” senza curarsi di attuare politiche volte allo sviluppo economico e sociale; il risultato del chiedere tre mesi di vigilino in cambio di consenso ha portato il paese alla depressione economica totale.
    Non c’è un programma di sviluppo, nessuna politica per i giovani, il sistema paese continua ad elemosinare e qualcuno approfitta (questa è la vera politica del centro destra)
    ..sono pessimista..voto domenico rizzi ma penso che il destino del nostro paese è ormai segnato.
    Grazie franco! vero Gaetana?


  • Lukas

    per art.39 e 49 hai ragione, il presidente del consiglio non solo non è stato politicamente capace di fare politica e indirizzare l’economia del paese nel verso giusto, ma non è stato nemmeno capace di verificare se i dirigenti lavoravano bene. Però popolo di Zapponeta perchè secondo voi quest’uomo si ricandida e non condanna e denuncia i dirigenti ? Ma meditate Gente Meditate! NO ALLA CORRUZUIONE SI AL VOTO LIBERO!!!


  • x il candidato sindaco Domenico Rizzi

    Caro Domenico, parli come Berlusconi………il programma dei tuoi primi 100 giorni……… anche se penso che da capo dell’opposizione nei primi tuoi 100 giorni da oppositore farai bene a farti una vacanza rilassante.
    Chiedi di non essere a conoscenza dello stato debitorio del comune e vuoi che te lo dica il presidente del consiglio comunale; ma forse non fai prima a chiederlo a due illustri e zoccoli duri della tua lista (i due Riontino) che sono stati e sono tutt’ora entrambi assessori della amministrazione uscente? e ora si presentano con due prestanomi: la figlia e il nipote, come se fosse un eredità?
    Prova a chiedere spiegazioni a loro e ti risponderanno se non hanno ancora la bocca piena…
    Rizzi cerca di essere più coerente almeno con te stesso perchè infangando l’amministrazione uscente infanghi anche l’onore dei due tuoi pseudo candidati consiglieri, oppure a te non interessa che i tuoi interessi???????????
    A voi cittadini l’ardua sentenza!


  • coerenza

    per il nick name x il candidato sindaco Domenico Rizzi, ma tu dove vivi e dove voti?
    nella lista di Fabio c’e’, e se sbaglio contraddicimi, il figlio dell’assessore all’agricoltura lui potrebbe chiederlo a lui oltre a bombolo oppure al nipote del cocco (sempre stato assessore di questa amministrazione) oppure al cugino del vice sindaco oppure chiederlo alla figlia della nipote dell’assessore al sociale (oppure vicesindaco perche’ un giorno e’ assessore e un’altro e’ vicesindaco).

    quindi sii piu’ coerente tu perche’ Rizzi non ha NIENTE a che vedere con questa amministrazione uscente

    ZAPPONETANI a voi l’ardua sentenza!


  • cambiamozapponeta

    Nella lista di Fabio ci sono le “peggiori carte del mazzo”!!! C’è anche qualche giovane incompetente che di politica non ne sa assolutamente nulla ma d’altronde serve a portare qualche voto in più oltre a quelli che si stanno illegalmente acquistando alla cifra da 50 a 600 euro a cranio. VERGOGNAAAA!!!!!!


  • dio c'è ne scampi!

    Invece di ringraziarci dovresti chiederci scusa per 10 anni di cattiva amministrazione !
    grazie a te che dai un prezzo a tutto e a tutti…
    che Dio ce ne scampi


  • marcus

    vergognati tu per ciò che dici nelle lista Fabio ci sono dei giovani alla prima esperienza ma con cultura e serietà,nella vostra che cultura ha una fracesca basanisi? vendere caffè?quella e l’esperienza e qualcun’altra che non serve a niente,vergognati per quello che dici da Fabio i voti sono fatti con il cuore da voi sono accattivati, e ignoranti chi si fà corrombere da gente come voi


  • marcus

    voi avete ladri e incompetenti questi sono i vostri soggetti,due donne una peggio dell’altra……da Fabio ce …che ha un cervellone e …ragazza perbene e con cultura,ragazzi che si stanno laureando….da voi a stento ce qualcuno con il diploma…..vergogna


  • Delucidazione

    Bonito Giuseppe – DIPLOMATO (Istituto Nautico)

    De Feo Francesco – DIPLOMATO (Ragioniere)

    Del Vecchio Giovanni – DIPLOMATO (Liceo Scientifico, iscritto alla facoltà di Architetura)

    Di Noia Leonardo – DIPLOMATO (Geometra iscritto al Collegio dei Geometri Laureati)

    La Macchia Giuseppe – DIPLOMATO (Perito industriale)

    Proce Michele – DIPLOMATO (Perito industriale)

    Riontino Lucia – DIPLOMATA (Liceo Scientifico, Laureanda in Giurisprudenza)

    Valentino Michele “squalo” – DIPLOMATO (Ipsia)

    Non sono informato sui titoli di studio di Basanisi Francesca, Riontino Giovanni, Merlicco Eleonora e Valentino Michele “mirolla”. Comunque sono tutti imprenditori, e gente acculturata.

    Non so dove possiate vedere ladri, incompetenti e gente senza diploma.


  • Roberto

    Per delucidazione:credo sia meglio non dare certe spiegazioni a gente presuntuosa come marcus.Caro marcus lascia stare i titoli,che dici delle bustarelle che girano in paese per la compravendita dei voti?E non dire il contrario perche’ e’ vero ringraziate solo la bonta’ della gente che non vi denuncia.Ricorda che mai come questa volta il centro sinistra e’P U L I T O.Quindi comunque vadano le cose per la sinistra e’ un successo sono stati capaci di fare una campagna elettorale fatta di idee o meglio sono stati coerenti alla propria ideologia.Stanno incassando tutte le fesserie e le bugie che dice il centro destra sul palco mantenendo la calma.Sii obbiettivo e sappi che per costruire c’e’ bisogno di confronto e non di insulti.Anzi riferisci a Fabio che la politica non e’ insultare la gente sul palco e poi parlarci il giorno dopo come se niente fosse.Ha un’idea un po’ distorta della politica ma soprattutto non ha alcuna ideologia se non quella dell’ acquisto dei voti.Alla faccia di chi frequenta la chiesa.


  • marcus

    ma voi i vostri titoli li volete accreditare a Fabio……anticipa prima che ti viene detto…..gli insulti sono fatti da voi,Fabio non fà altro che difendere le accuse fatte in modo molto elegante e diplomatico…bustarelle le state dando voi con tanti di altri tipi di aiuti….zapponeta e piccolo caro mio…non sfugge niente.ps.a proposito che ci faceva rizzi e qualcun ‘altro delle lista in giro per il mercato?maaaa qui la domanda sorge spontanea come già la risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This