Capitanata

Minoranza sfiducia Santaniello e diserta Capigruppo


Di:

Aula consiglio provinciale, il Pd abbandona l'aula (archivio, image N.Saracino)

Foggia – I gruppi consiliari di minoranza (Italia dei Valori, Partito Democratico e Partito Socialista) e i consiglieri Michele Augello (Misto) e Nicola Tavaglione (Misto-SEL) hanno deciso di non partecipare alla Conferenza dei Capigruppo convocata questa mattina e di depositare, presso la segreteria della Presidenza del Consiglio provinciale, la mozione per dichiarare “la sfiducia del presidente del Consiglio provinciale e l’attivazione delle procedure previste dallo Statuto e dal Regolamento del Consiglio provinciale per l’elezione del presidente del Consiglio provinciale, dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio provinciale e del presidente della Commissione consiliare Controllo e Garanzia”.

“L’atteggiamento arrogante, prevaricatore e discriminatorio del presidente del Consiglio provinciale ha determinato il venir meno della nostra fiducia nella sua capacità a svolgere con equilibrio e correttezza il ruolo istituzionale di rappresentanza dell’intera Assise”, afferma Antonio Prencipe, capogruppo del PD e portavoce dell’iniziativa. La decisione segue le dimissioni dei consiglieri Rino Pezzano (PD) dalla vice presidenza del Consiglio provinciale e Michele Augello (Gruppo Misto) dalla presidenza della Commissione consiliare di Controllo e Garanzia. Queste ultime, annunciate in Aula il 30 aprile, sono state formalizzate il 2 maggio con una lettera indirizzata, tra gli altri, al prefetto di Foggia in cui “denuncia l’impossibilità a svolgere il ruolo affidatogli dal Consiglio provinciale in quanto non gli pervengono, da parte dei settori interessati, le delibere e gli atti amministrativi così come previsto dall’art.60 del R.P. anche quando gli stessi vengono richiesti per iscritto”.

Antonio Prencipe (capogruppo Pd-Capitanata, image Stato)

Antonio Prencipe (capogruppo Pd-Capitanata, image Stato)

Sempre nella mozione è sottolineato che “entrambe le funzioni istituzionali citate sono attribuite alla minoranza dallo Statuto della Provincia di Foggia e, ad oggi, nessun atto formale è stato compiuto per ripristinare la piena legittimità e operatività dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio provinciale e della Commissione consiliare Controllo e Garanzia”. “Intendiamo porre severamente e nel pieno rispetto delle forme istituzionali la questione della piena ed efficace agibilità democratica del Consiglio provinciale e degli organismi consiliari. La decisione del presidente Santaniello di derubricare il confronto istituzionale a patteggiamento politico, inoltre, ha motivato la decisione di non garantire più, con la nostra presenza, il legale svolgimento delle sedute delle commissioni e dell’Assise. La maggioranza ha i numeri per governare – conclude Antonio Prencipe – ed ha il diritto ed il dovere di farlo”.

Redazione Stato

Minoranza sfiducia Santaniello e diserta Capigruppo ultima modifica: 2011-05-05T14:29:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This