Cronaca

Lucera, il “debito Sacco” dovrà essere “completamente riesaminato”


Di:

Il sindaco di Lucera, Pasquale Dotoli

Il sindaco di Lucera Pasquale Dotoli (fonte image: www.sportenews.it)

Lucera – GLI avvocati F. Castiello e Guido Maiellaro, difensori del Comune di Lucera, nella causa innanzi alla Suprema Corte di Cassazione, sulla nota questione che vede contrapposto il Comune vs Nicola Sacco & Figli in Liquidazione, hanno comunicato, in data 4 maggio 2011, che la Corte ha accolto il “decimo motivo di ricorso, assorbiti gli altri, cassa la sentenza impugnata e rinvia, anche per le spese, alla corte di Appello di Bari in diversa composizione“. In virtù della sentenza la questione del cosidetto “Debito Sacco” dovrà essere completamente riesaminata.

Il Comune di Lucera che, sulla base della sentenza ora cassata, era stato costretto a decidere “obtorto collo“la vendita del patrimonio ex ECA avrà, ora, la possibilità di ripensare al che fare. Ad ogni buon conto occorre immediatamente precisare che anche nel caso in cui il C.C. ridetermini di non più alienare i terreni, soluzione auspicata da questa Amministrazione, i canoni attualmente in essere dovranno necessariamente essere rivisti nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge al fine di rendere più remunerativo l’impiego degli stessi. “Un grazie particolare ai difensori del Comune ed alla struttura burocratica dell’Ente che ha permesso il raggiungimento di questo importantissimo risultato che contribuisce al rasserenamento del clima amministrativo. A giorni sarà organizzata una conferenza stampa in cui saranno precisati, alla presenza dei difensori del Comune, i particolari della questione” ha detto il sindaco del centro federiciano Pasquale Dotoli.


Redazione Stato, riproduzione riservata

Lucera, il “debito Sacco” dovrà essere “completamente riesaminato” ultima modifica: 2011-05-05T15:45:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This