Foggia

Foggia, petizione “Guerrieri con la coda”: mettere a norma il canile


Di:

Richiesta al Sindaco di Foggia per urgente messa a norma del canile comunale !!!
Guerrieri Con la Coda – Protezione Animali e Ambiente

Il 25 marzo 2016 il canile comunale di Foggia è stato sottoposto a sequestro penale preventivo da parte dell’ASL veterinaria e dal reparto ecologia della polizia locale di Foggia. A distanza di un anno nulla è cambiato. Vari sono stati i tentatitivi verso il comune di Foggia per poter risolvere questa situazione incresciosa in cui versa il canile. Purtroppo oggi la situazione per la città di Foggia è diventata insostenibile poichè ogni qualvolta vengono recuperati animali sul territorio non si sa dove poter posizionare i poveri animali spesso abbandonati o feriti. Molto spesso gli organi competenti hanno le mani legate quando si ritrovano dinanzi a situazioni di maltrattamento non sapendo dove poter alloggiare gli animali sottoposti a sequestro. I volontari foggiani, ormai giunti allo stremo delle proprie forze chiedono a tutti i volontari e animalisti d’Italia di partecipare a questa petizione affinchè i nostri animali possano riavere dignità, una casa sicura e accogliente, naturalmente un passaggio della loro vita prima di poter trovare una famiglia che li accolga. Per questo motivo pretendiamo la riapertura del canile che dovrà comprendere una aria denominata “aria sanitaria” in base la legge regionale 12/95 sugli interventi a tutela di animali d’affezione e prevenzione al randagismo.
Questa petizione sarà consegnata a:
Franco Landella
Sindaco di Foggia
Facebook

https://www.change.org/p/franco-landella-richiesta-al-sindaco-di-foggia-per-urgente-messa-a-norma-del-canile-comunale?recruiter=78555590&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink%20poi%20pubblica%20questa%20cosa%20come%20modello%20petizione

Foggia, petizione “Guerrieri con la coda”: mettere a norma il canile ultima modifica: 2017-05-05T08:47:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi