ManfredoniaZapponeta
Riapertura tratto di strada attesa per domani

“Ponte Rivoli”, continuano i disagi sulla Sp141 verso Zapponeta

"Per un breve tratto di strada - dicono alcuni cittadini a Stato Quotidiano - siamo stati costretti a deviare da Beccarini per la strada interna per Cerignola. Speriamo che la situazione possa presto essere ripristinata"

Di:

Manfredonia/Zapponeta, 5 maggio 2017. CONTINUANO i disagi per gli automobilisti e per i pendolari circolanti dal Gargano alla Valle dell’Ofanto e viceversa, a causa dei lavori di messa in sicurezza – in corso – del ponte sul torrente Carapelle, all’altezza di Torre di Rivoli. “Per un breve tratto di strada – dicono alcuni cittadini a Stato Quotidiano – siamo stati costretti a deviare da Beccarini per la strada interna VERSO Cerignola. Speriamo che la situazione possa presto essere ripristinata”.

Lavori in corso, domani attesa la riapertura

Da raccolta dati, stamani è stato effettuato il collaudo dai tecnici preposti. Il tratto di strada interessato dovrebbe essere riaperto regolarmente alla circolazione stradale entro sabato 6 maggio 2017. Così dalle notizie divulgate dall’Amministrazione comunale di Zapponeta.

Cronostoria

Si ricorda come, lo scorso 10 marzo 2017, il Comune di Zapponeta aveva comunicato alla Provincia di Foggia – Ente proprietario della strada – la pericolosità del ponte sul Torrente Carapelle. La notizia aveva fatto presto il giro di tutti i media nazionali, da Striscia La Notizia a diversi programmi Mediaset fino a “La Vita in Diretta” su Rai 1.

In data 14 marzo con ordinanza n. 8, la Provincia di Foggia, per motivi di sicurezza, aveva emanato il divieto di transito ai mezzi con massa superiore ai 7,5 tonnellate. In data 17 marzo con ordinanza n.9, la stessa provincia di Foggia aveva emanato una nuova ordinanza di divieto di transito, escluso frontisti, residenti, ai mezzi agricoli, carico e scarico, mezzi di soccorso, mezzi di cantiere.

In data 21 marzo, la Provincia aveva comunicato a mezzo fax la chiusura totale della viabilità per motivi di sicurezza.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
4

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi