Manfredonia
"L'evento è totalmente autofinanziato e autogestito, nostro quanto vostro, da costruire sul cemento, VIVO''

Manfredonia, CEMENTO VIVO – Riappropriamoci dei nostri spazi

''Se sentite di stare nel giusto andate avanti senza alcun timore'' N. LOVECCHIO

Di:

Manfredonia. ”Ci conoscete, abbiamo idee “strane”: ci siamo messi in testa che gli spazi della nostra città ci appartengono e che possiamo decidere assieme cosa farne, ci siamo messi in testa che, tanto più sono abbandonati e degradati, tanto più vanno ripopolati di corpi, desideri, bisogni, comunità. ”Le città sono di chi le ama”. Incominciamo un percorso di riappropriazione del BENE COMUNE dal Largo sottostante il mercatino rionale di Via Santa Restituta tra l’ITC Toniolo e la scuola Media Statale Giordani: Skard, Red, Caktus, Maria, Nore, Torbi, Kame ed altri writers, in attesa di conferma, trasformeranno attraverso il loro talento artistico quel muro di ”100 metri” abbandonato a se stesso. Riempiremo quello spazio con ARTE, CULTURA, SOCIALITA’, MUSICA, SPORT.

Costruiremo in questi giorni un programma via via più definito e corposo dell’evento cercando il più possibile di accogliere le istanze che provengano dal basso, dalle esigenze concrete della città. Mettiti in gioco proponendo un attività, uno stand o semplicemente per dare una mano o un contributo. L’evento sarà progressivamente aggiornato con idee e proposte, verranno convocate assemblee e discussioni, mettiti in contatto con noi, per strada, attraverso la pagina facebook del Collettivo InApnea oppure scrivi una mail a collettivoinapnea@gmail.com

L’evento è totalmente autofinanziato e autogestito, nostro quanto vostro, da costruire sul cemento, VIVO”.

”Se sentite di stare nel giusto andate avanti senza alcun timore” N. LOVECCHIO



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Salvatore Clemente

    Lodevole iniziativa. Soprattutto se attuata da ragazzi che possono mettersi in gioco dando espressione alle proprie emozioni ed alle proprie capacità.
    Da adolescente sognavo occasioni del genere, forse perché in alcuni film d’oltre oceano erano già una realtà.
    Sarebbe una reale rivoluzione:la Città ai cittadini. Mentre ora la mentalità dominante è quella di affidarsi a qualche altro e non a noi stessi.
    Complimenti sinceri!
    P. S. : nei nuovi comparti manca un po tutto è sarebbe una bella opportunità per i ragazzi che vi abitano. Il solo vantaggio che abbiamo è lo spazio…
    se dunque l’iniziativa è estendibile ai comparti , vi chiedo di coordinarvi con l’associazione Noi Manfredonia.
    noimanfredonia@gmail.com
    3476924437


  • rino colletta

    Credo che il concetto dell Agorà ateniese debba essere uno dei contenuti
    più presenti nelle scelte da farsi . Poichè in essa era possibile esternare le
    proprie idee ,opinioni ,confronti …liberamente ,favorendo la prima forma di
    democrazia .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati