CapitanataSan Severo
L'uomo, assistito dagli Avv.ti Giuseppe Casale e Infante Guerino, durante l’interrogatorio di garanzia tenutosi mercoledi scorso , ha deciso di rispondere alle domande

San Severo. Blitz “Reditus”: scarcerato Zizzo

Elementi difensivi che evidentemente hanno fatto breccia nel giudizio del Gip il quale ha ritenuto attenuate le esigenze cautelari proprio alla luce dell’interrogatorio reso e dell’incensuratezza dell’indagato

Di:

Foggia, 5 giugno 2017. CON odierno provvedimento, il Gip presso il Tribunale di Foggia ha rimesso in libertà Vincenzo Zizzo, uno degli otto indagati nell’opearzione Reditus , maxi indagine sulle estorsioni legate ai furti di auto.

Zizzo, assistito dagli Avv.ti Giuseppe Casale e Infante Guerino, durante l’interrogatorio di garanzia tenutosi mercoledi scorso , ha deciso di rispondere alle domande , offrendo dettagliatamente la propria ricostruzione dei fatti.

Successivamente all’interrogatorio la difesa ha depositato un articolata istanza dove oltre a circoscrivere il ruolo dell’indagato, ne descriveva la personalità documentando ampiamente non solo la completa incensuratezza , ma anche l’attività lavorativa pubblica che Zizzo svolge da anni quale assistente giudiziario.

Elementi difensivi che evidentemente hanno fatto breccia nel giudizio del Gip il quale ha ritenuto attenuate le esigenze cautelari proprio alla luce dell’interrogatorio reso e dell’incensuratezza dell’indagato, e di conseguenza ha revocato in data odierna gli arresti domiciliari , rimettendo in libertà Zizzo.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi