Manfredonia
"Ci siamo voltati e abbiamo visto una massa di persone muoversi disordinatamente"

“Fuga dal terrore” a Torino. Feriti tifosi di Manfredonia “Scene irreali”

Nessuna responsabilità del giovane a torso nudo, con lo zainetto sulle spalle, ascoltato dagli investigatori, ripreso dalle telecamere nel goffo tentativo di calmare i tifosi presenti

Di:

Manfredonia, 5 giugno 2017. ANCHE tifosi della Juventus – partiti da Manfredonia – sono stati presenti, sabato 3 giugno in Piazza San Carlo a Torino, per vedere sul maxischermo la finale di Champions tra Juve e Real Madrid. “Ad un tratto non si è compreso nulla – dice a Stato Quotidiano un ragazzo di Manfredonia – ci siamo voltati e abbiamo visto una massa di persone muoversi disordinatamente e senza sosta. C’è chi ha perso le scarpe, chi gli zainetti, chi il portafoglio. C’è chi è caduto in terra. Chi si è ferito cadendo sulle bottiglie di vetro rotte. Ricordo solo – dice il ragazzo, anch’egli ferito a causa dei fatti – che abbiamo corso per minuti senza neanche capire dove andare. La sicurezza? Inesistente”.

Come ricordato, l’ultimo bilancio dei feriti parla di 1.527 persone che hanno avuto bisogno di cure mediche. E’ quanto comunicato dalla Prefettura. Al momento, sono 3 le persone in “codice rosso”, fra cui un bambino ricoverato all’ospedale infantile Regina Margherita.

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, riferisce in Consiglio comunale sui fatti di piazza San Carlo: “I fatti di piazza San Carlo di sabato sera ci hanno profondamente colpito – ha detto -, non solamente perché un momento di festa si è trasformato in terrore e sofferenza, ma perché la ragione, che in un primo momento era stata ricondotta a degli atti scellerati di pochi incoscienti perpetrati in un clima di incertezza globale, ora resta ancora ignota”. Lo riporta l’Ansa. La piaga dei venditori abusivi “è un grave problema che può essere affrontato solo grazie a ulteriori azioni di prevenzione e repressione, che devono necessariamente essere condivise da tutte le forze dell’ordine”, ha detto ancora Chiara Appendino. “Solo in questo modo pensiamo – ha aggiunto – che il fenomeno possa essere definitivamente arginato”.

“Allo stato attuale non ci sono né indagati né ipotesi di reato”, ha spiegato il procuratore di Torino, Armando Spataro, in merito all’indagine sui fatti di piazza San Carlo. “Prima di tutto è necessario ricostruire la dinamica precisa dei fatti”, ha aggiunto.

Nessuna responsabilità del giovane a torso nudo, con lo zainetto sulle spalle, ascoltato dagli investigatori, ripreso dalle telecamere nel goffo tentativo di calmare i tifosi presenti.

Redazione Stato Quotidiano.it

Nota bene
E’ permessa solo la riproduzione di PARTE degli articoli e solo se accompagnata da link diretto – con fonte e nome della testata – all’articolo intero sul sito. Avvisiamo che eventuali violazioni verranno perseguite direttamente per vie legali, senza avviso preventivo.



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • Il partito degli scafisti e negrieri

    si vive nel terrore..


  • Raffaele

    Ki -te lo fatt fe d i la xke pensavate ke dovevate vincere la coppa? Siete la piu perdente d europa pensavate ke stavate giokando cn il cagliari cn il pescara cn il crotone 1-4 nn la vincerete piu la coppa

    (Buonasera, nel testo non si parla di calcio ma di persone ferite. Ci sono 3 persone gravi, di cui un bambino di 7 anni. Grazie,ndr)


  • Toro seduto

    I classici antisportivi di m….. Ke ci sono in giro….. vergognatevi…. Noi ci siamo arrivati voi avete visto l intera stagione del Segreto…. (Buonasera, nel testo non si parla di calcio ma di persone ferite. Evitiamo gentilmente polemiche, grazie, buona serata, ndr)


  • Higuain è un povero panzuto

    Sindrome da finale europea,
    oltre ad un ottimo allenatore ci
    vuole anche un grande psicologo


  • La repubblica delle banane

    Strage dell’Heysel, la colpa fu data allo stadio, agli ubriaconi hoolingas di sua Maesta la Regina e alle forze dell’ordine.
    Ieri c’è stata una strage di feriti ma ci poteva stare anche una strage forse peggio di quella dell’Heysel a causa del pressapochismo e della totale irresponsabilità di talune istituzioni.
    Facciamo acqua da tutte le parti, tranne quando dobbiamo assicurare la sicurezza ai signori dominatori del mondo, ai politici e ai pezzi grossi poi il resto è carne da macello.


  • Niko

    Non mi rendo conto di quello che ho letto . Manfredoniani che sono partiti per Torino per assistere su un maxi schermo(neanche al campo sportivo)la partita.-,se la potevano vedere a casa,sdraiati sul divano e con patatine.——————


  • eds

    se tutti fossero come te caro Niko, il mondo sarebbe in mano agli stolti…….per chi può permetterselo, viaggiare apre la mente….tu sei il classico manfredoniano……oh seeee


  • libero

    Per Nikon e tutti gli altri: oggi c’è ancora la grande libertà di decidere dove andare e cosa fare, chiaramente prendendosi la propria responsabilità.
    Per i fatti di Torino, c’è stata la totale mancanza di sicurezza e controllo sulla vendita degli alcolici. Diamo piena solidarietà ai feriti e soprattutto ai bambini per una prontissima guarigione
    In futuro per questi eventi di qualsiasi squadra sarebbe meglio usare lo stadio


  • Totò u curtu deve schiattare nel carcere

    Una vergogna tutta italiana.


  • eldos

    Libero, hai detto bene, un pulman di amici juventini son partiti carichi da Carpi a Torino con tanta speranza, son tornati tutti malconci , tanto è vero appena arrivati il pulman è entrato direttamente dentro l’atrio del pronto soccorso, molti hanno avuto una settimana di prognosi, ma tutti pronti a ritornare a Torino. Vero anche io l’ho pensato e detto che, si poteva andare allo Juventus Stadium, ora Allianz, ci sarebbero stati dentro tutti e non sarebbe accaduto nulla..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi