Manfredonia
"Soltanto chi parla per mera faziosità o chi non sa minimamente cosa voglia dire amministrare può sottovalutare questa realtà"

Giuseppe Trotta “Manfredonia ha bisogno di chiarezza e responsabilità”

Di:

Manfredonia. “Né atti di fede, né ‘tanto peggio, tanto meglio’. La città ha bisogno di chiarezza e responsabilità, per ritrovare il coraggio di tornare a discutere serenamente del proprio futuro.” L’Italia dei Comuni vive uno dei momenti più delicati della storia repubblicana.

Il continuo, spesso incoerente, affastellarsi di riforme costituzionali e non, in materia di ordinamento degli enti locali e di disciplina della finanza pubblica, ha determinato, nel pieno della grande Crisi, confusione ed enormi difficoltà soprattutto nella gestione degli enti più prossimi ai cittadini: i Comuni.

La nostra Città non è immune da questo contesto: soltanto chi parla per mera faziosità o chi non sa minimamente cosa voglia dire amministrare può sottovalutare questa realtà.
Al tempo stesso, amministrare da 20 anni facendo progredire fortemente la Città piegata su se stessa dei primi anni ’90 ha significato, inevitabilmente, anche compiere alcuni errori: chi neghi questa evidenza, non farebbe che compiere un altro errore. Da questo punto di vista, noi abbiamo utilizzato sin da subito parole di chiarezza e responsabilità.

Sono convinto, infatti, che soltanto improntando l’azione politico-amministrativa a canoni di responsabilità, chiarezza e lealtà si potrà superare questa fase delicata, senza alcun atto di fede, ma con ottimismo e fiducia.

Sono convinto che se tutta la classe dirigente cittadina ( non soltanto quella politica, strettamente intesa) riuscirà ad alzare l’asticella del confronto politico, spersonalizzandolo una volta per tutte, guidandolo fuori dalle secche del solito sterile scontro politico, questa potrà essere l’occasione per l’intera città di guardare, ciascuno dal proprio punto di vista e dal proprio ruolo, con obbiettività a quanto di buono è stato fatto, agli errori commessi, per riprendere a ragionare in prospettiva.
Per discutere serenamente del futuro di una comunità serve coraggio.

Perciò ai rappresentanti politici di tutta l’attuale coalizione di maggioranza, a cominciare dai rappresentanti del mio partito che ha la maggior quota di responsabilità di governo, chiedo coraggio.

Il coraggio di porre fine ad ogni tipo di personalismo. Noi abbiamo il dovere di portare a termine la consiliatura per attuare, oltre che per approvare, il piano di rientro richiesto dalla Corte dei Conti, piano di cui il conto consuntivo costituisce la prima fondamentale tappa.

È un passaggio straordinario; non sono più possibili giochi di piccolo cabotaggio: chi non lo comprende è libero di intraprendere altri percorsi.
Chi governa ha il dovere della responsabilità: soltanto così possiamo garantire ai cittadini il diritto alla verità.
Noi non cederemo mai alla retorica ed alla non-logica del ‘tanto peggio, tanto meglio’ cui ha ceduto già da tempo parte dell’opposizione, incitando all’odio ed auspicando con l’acquolina alla bocca il commissariamento come se fosse la soluzione.

Potrebbe servire, forse, ad appagare la propria personalissima sete di vendetta: di certo non a risolvere i problemi della nostra comunità.

Chi pagherebbe più di tutti una tale eventuale sciagura?

I più deboli, con l’aumento della pressione fiscale e con il taglio dei servizi ai cittadini, che noi manteniamo, nonostante tutto, ad altissimi livelli da anni.
E, soprattutto, ancora una volta, le “generazioni di mezzo”: noi giovani, che la Storia ha già malmenato abbastanza.
Buttare ‘il bambino con l’acqua sporca’ porterebbe esclusivamente a questo; proprio adesso che sono sotto gli occhi di tutti i primi risultati dell’opera di rivalutazione del nostro potenziale turistico: a cominciare dalle numerosissime attività economiche sorte sul porto turistico e su tutta la riviera di Siponto fino alla zona archeologica, per citare soltanto alcune delle realtà costruite con profitto.

È di responsabilità, di fiducia e di coraggio che abbiamo assoluto bisogno; non di una definitiva balcanizzazione del confronto pubblico, come abbiamo visto accadere già in altre realtà simili alla nostra.

(Il Segretario cittadino Pd Manfredonia – Giuseppe Trotta, 05.06.2017)

Giuseppe Trotta “Manfredonia ha bisogno di chiarezza e responsabilità” ultima modifica: 2017-06-05T22:00:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • cullen bohannon

    Ma questo “newcomer” piddino si rende conto di quello che ha scritto o che gli hanno scritto???


  • Dino

    Ancora devi iniziare (se i grandi ti fanno iniziare) che già sei vecchio


  • Teo

    Non ti affannare a difenderli
    Tanto non sei nel cerchio magico


  • cittadino

    Che pena….. Un discorso, logicamente di parte, del segretario…. come a dire: Dio salvi, no la regina…., ma il PD…. almeno quello di Manfredonia.


  • Michele

    Caro Trotta forse vivi a Manfredonia e non sai neanche dove si trova Siponto. Da fonte Wikipedia “Siponto (Sipontum in latino, Σιπιούς in greco antico e bizantino) è una frazione/quartiere di Manfredonia in Puglia, distante circa 2 km dal centro storico manfredoniano e oggi inglobata nell’area urbana della città di cui risulta essere una zona residenziale oltre che quella più vicina all’omonimo parco archeologico, tra i maggiori del Mezzogiorno d’Italia.”

    Quindi per sua informazione e` dalla parte opposta del Palazzo Sorgente. NON IN YEMEN. Ma che cosa avete fatto per la riviera sipontina? L`unica cosa certa e` stato l`abbondono piu` totale. Ti do un po di suggerimenti:
    – Luci spente alla Basilica di Siponto e percorso dei martiri senza nessuna manutenzione (questo e` il motivo che si parcheggia ovunque sulla statale)
    – Strade di Siponto senza nessuna manutenzione o pulizia, tra un po` i funghi si raccolgono per strada.
    – Stazione di Siponto abbandonata ai vandali, forse un centro informazione avrebbe aiutato qualcuno a capire come muoversi nel nostro comune
    – Stazione Ovest a cosa e` servito? A far prendere la presidenza a qualcuno visto che poi voi stessi alla regione avete annullato le linee ferroviarie?
    – Manfredonia e SIPONTO che durante i giorni festivi non sono serviti da servizio autobus per chi vuole passare una giornata al mare?
    – Pineta che non ha nessun tipo di manutenzione, ma neanche sulle barriere esterne che eviti il rischio che qualche bambino si faccia male.

    Forse nel comunicato manca la frase che per Venti Anni avete provato e non ci siete riusciti a sollevare le sorti di Manfredonia. Quindi se volete provate a fare un`opposizione corretta alle prossime elezioni.
    E per favore prima di nominare Siponto fatevi un esame di coscenza.


  • Andate via x favore

    Una città umiliata, degradata, incivilizzata, sfregiata, indebitata sino alla disperazione e questi ancora ancora il coraggio di emettere comunicati edulcatori alle masse!


  • Antonio

    Ma cosa scrivi?? Vivi a Manfredonia o altrove? Ma giri per la città? Non vedi che c’è disoccupazione ovunque e criminalità in ogni posto? Sporcizia per le strade e povertà? Ma come fai a parlare di cose che sono successe quando forse avevi 5 anni? Tutti gli ex lavoratori del CONTRATTO D’AREA secondo te cosa fanno ora che le loro aziende sono fallite? Chi son oi responsabili del FALLIMENTO DEL CONTRATTO D’AREA? Il PD ha distrutto la città in questi 25 anni e la responsabilità è di coloro che stai – inutilmnente e tragicomicamente – tentando di difendere con questo comunicato. Ma cosa pensi di ottenere? Lo sai che con queste tue posizioni hai già perso ogni credibilità politica? Quale manfredoniano potrà darti fiducia se così giovane già ti sei schierato con una parte perdente e che ha sulla testa la spada dei DEBITI CONTRATTI DA ALMENO 25 ANNI E LA MESSA IN MORA della CORTE DEI CONTI?

    Chi dei consiglieri comunali di questa già disciolta maggioranza avrà il coraggio domani di rendersi responsabile giuridicamente del BILANCIO alla luce di quello che sta succedendo con la MESSA IN MORA della CORTE DEI CONTI?

    A Cerignola il sindaco sta per dimettersi, a Manfredonia farebbe bene ad andarsene oggi stesso perché il 7 (domani) non credo che i consiglieri si renderanno responsabili GIURIDICAMENTE.

    Un giovane che si schiera in questo modo è già vecchio e stantio.


  • angiuln


  • Il ragazzo che stappava le gazzose nel covo di partito

    Da anni che sono del Pd ma chi è questo giovanatto? Chi lo conosce? Mohhhh…


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Premio Re Manfredi al brillante giovanotto barbuto.


  • Vincenzo

    Peccato, giovan giovan


  • Zuzzurellone Sipontino

    Cost mo daddic issut? “…..amministrare da 20 anni facendo progredire fortemente la Città piegata su se stessa dei primi anni ’90..”. Progredire? A debito, vi viene contestato, se non l’ho ha inteso, l’indebitamento del comunE, questo si PROGREDITO. Va bé da questa classe politica cosa ci si poteva aspettare. Si informi, dai vecchi comunisti, i vecchi (rivoluzionari comunisti) ed attuali( ) BARBUDOS, tutti antidemocratici, sono antistorici, hanno perso e perderanno politicamente. Così giovane e così antico, un giovane antico.


  • Banana in c..o

    Mi ricorda tanto la poesia …se non ricordo male di G. Giusti che più o meno faceva così:
    Al Re Travicello
    piovuto ai ranocchi,
    mi levo il cappello
    e piego i ginocchi;

    lo predico anch’io
    cascato da Dio:
    oh comodo, oh bello
    un Re Travicello!


  • Banana in c..o

    Mi ricorda tanto il personaggio di una poesia di G.Giusti che faceva più o meno così:
    Al Re Travicello
    piovuto ai ranocchi,
    mi levo il cappello
    e piego i ginocchi;

    lo predico anch’io
    cascato da Dio:
    oh comodo, oh bello
    un Re Travicello!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi