Foggia

Foggia, Poliseno: una firma per ridurre i privilegi dei parlamentari

Di:

M.Poliseno (ft - foggiaefoggia)

Foggia – IL consigliere della II Circoscrizione Mario Poliseno (Puglia prima di Tutto) invita tutti i cittadini di Foggia regolarmente iscritti alle liste elettorali ad apporre la propria firma entro il 25 luglio 2012 presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Foggia, sito in Corso Garibaldi al secondo piano, per richiedere un referendum per la riduzione dei privilegi dei parlamentari.

La raccolta delle firme è finalizzata all’abrogazione dell’Art.2 della Legge 31 ottobre 1965, n.1261 relativo alle indennità parlamentari, che dice “Ai membri del Parlamento è corrisposta inoltre una diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma. Gli Uffici di Presidenza delle due Camere ne determinano l’ammontare sulla base di 15 giorni di presenza per ogni mese”.

I parlamentari italiani sono quelli che percepiscono i compensi più alti in Europa. Compensi, non stipendi, perchè agli stipendi si sommano altre diverse voci che raddoppiano di fatto i soldi e i privilegi che entrano nelle tasche dei nostri eletti. Si va dalle spese di rappresentanza, a quelle dei portaborse, spese telefoniche ecc. Nonostante questi compensi da capogiro i politici non devono sostenere spese di circolazione sulle autostrade, spese per il trasporto pubblico in treno, autobus, metropolitana, spese sanitarie o assicurati.

A tutte questi privilegi va aggiunta la diaria di soggiorno pari a circa 3500 euro esentasse che viene erogata a tutti i parlamentari, anche quelli che hanno un’abitazione a Roma e quindi non devono sostenere le spese di affitto per l’alloggio Le firme si stanno raccogliendo in tutta Italia nel più assoluto silenzio. Il popolo ha la possibilità di fare giustizia ed ottenere una minima equità negli compensi dei Parlamentari e dei politici italiani. È sufficiente recarsi al proprio ufficio elettorale del Comune di residenza entro il 25 Luglio per raggiungere le 500.000 firme e ottenere il referendum. L’ufficio elettorale sarà aperto per le firme tutti i lunedì, i mercoledì e i venerdì dalla ore 9 alle ore 12 e tutti i martedì e tutti i giovedì dalle ore 16 alle ore 17,30; è consigliabile recarsi a firmare insieme a parenti o amici in maniera tale da coinvolgere più persone possibile”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Adamo


  • mario

    Gli stipendi e gli aumenti dei parlamentari devono essere proporzionati e, livellati anno per anno, al benessere offerto ai cittadini su un ventaglio di servizi offerti dallo stato (sicurezza,sanità ,trasporti,pensioni,istruzione,) nonche’ rapportati allo stipendio della media degli operai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi