Manfredonia

Morte Dalla, curatela dei beni: “niente testamento, eredi 5 cugini di Bologna”

Di:

Lucio Dalla nell'ultima esibizione a Sanremo (st)

Bologna – NON esiste alcun testamento di Lucio Dalla. La notizia, data come “ufficiale” e dunque definitiva, è del Corriere di Bologna, per il quale non esisterebbe alcun testamento, nè sarebbe stata trovata “nessuna altra carta” con la quale il cantautore bolognese, legato dall’infanzia a Manfredonia, e scomparso all’inizio del marzo 2012, abbia dato indicazioni sulla spartizione del patrimonio dopo la sua morte.

In base a quanto emerso, 5 gli eredi, tutti cugini di Dalla, che avrebbero “accettato di condividere l’eredità”. “Niente di diritto dunque spetta al compagno Marco Alemanno“.

E’ quanto riferito a margine della curatela dei beni da parte del commercialista Massimo Gambini, che ha fatto l’inventario di tutti i beni del cantautore e li ha amministrati, inviando periodiche relazioni al Tribunale. A questo punto il lavoro del curatore è finito. Ora i 5 eredi, cugini di Dalla, potranno creare – su loro volontà – la Fondazione Dalla, di cui si era parlato nei mesi scorsi (“grande desiderio” dello stesso cantautore).

Focus.

MANFREDONIA – CHE HA DEDICATO IL TEATRO COMUNALE IN ONORE DEL CANTAUTORE, GIA’ INSIGNITO DELLA CITTADINANZA ONORARIA, ALLA RICERCA DI FOTOGRAFIE D’ANNATA e IL CORDOGLIO ED IL RICORDO DALLA CITTA’ SIPONTINA e I LUOGHI DELLA CITTA’ IN ALCUNI ALBUM DEL CANTAUTORE

CRONACA VERA: “IL VERO PADRE DI LUCIO ORIGINARIO DI MATTINATA”

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi