EconomiaStato prima
Con l’istituzione dell’Ufficio studi della CGIA, a partire dagli anni ’90 è diventato uno dei maggiori esperti a livello nazionale delle tematiche legate al Nordest

CGIA, morto segretario Giuseppe Bortolussi

Nel 2010 ha partecipato alle elezioni regionali in Veneto in qualità di candidato presidente della coalizione di centro-sinistra. Lascia la moglie, Mara, e le figlie Valentina, Gaia e Martina


Di:

Roma – Nella tarda serata di ieri è mancato Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA. Nato a Gruaro (Ve) il 4 agosto 1948, dal 1980 era alla guida dell’Associazione degli artigiani di Mestre. Con l’istituzione dell’Ufficio studi della CGIA, a partire dagli anni ’90 è diventato uno dei maggiori esperti a livello nazionale delle tematiche legate al Nordest, al fisco e alla piccola e micro impresa. Tra il 2005 e il 2010 è stato Assessore al Commercio del Comune di Venezia nella Giunta guidata da Massimo Cacciari. Nel 2010 ha partecipato alle elezioni regionali in Veneto in qualità di candidato presidente della coalizione di centro-sinistra. Lascia la moglie, Mara, e le figlie Valentina, Gaia e Martina. “E’ venuto a mancare un uomo, un padre e un amico di grande levatura morale, culturale e politica”, scrive in una nota l’ufficio stampa della Cgia Paolo Zabeo.

Redazione Stato

CGIA, morto segretario Giuseppe Bortolussi ultima modifica: 2015-07-05T16:09:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • svolta

    Peccato, l’Italia ha perso una persona veramente molto valida.
    Leggevo sempre i suoi comunicati intrisi di competenza e professionalità, e che rispecchiavano sempre tanto interesse,
    Peccato, sono sempre i migliori che se vanno prima.
    Condoglianze ai familiari per la immatura dipartita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi