Manfredonia
Nota stampa

Manfredonia, discarica abusiva amianto nella frazione San Salvatore

Di:

Manfredonia , 5 Luglio 2016 – Il personale volontario del Comando Corpo Nazionale Civilis Engea di Manfredonia, al comando del generale Giuseppe Marasco con decreto di approvazione della Prefettura di Foggia n.1633/29.4 rilasciatogli il 09.08.1991 e allievo Ispettore Raffaele Zerulo, nel corso del servizio di perlustrazione per prevenzione di reati ambientali, percorrendo la strada comunale che porta alla frazione di “S. Salvatore” verso una cooperativa (come da foto) notava lungo il margine destro della carreggiata un cumulo di rifiuti abbandonati in modo incontrollato sul suolo, in un terreno costituito da pascolo arboreo con piante sparse di mandorle.

Dopo un accurato esame si accertava che ignoti avevano scaricato abusivamente rifiuti classificati speciali e pericolosi quali ” materiale plastico e legnoso, lastre di eternit”,notoriamente costituite dalla lega cemento-amianto, precisamente n. 9 unità, occupando una superficie di circa 10 metri quadri di terreno. Inoltre con rapporto immediato alla Polizia Locale di Manfredonia per effettuava la perimetrazione del sito, ma ricadente all’interno del Parco Nazionale Del GARGANO” e pertanto sottoposto alla Legge quadro sulle aree protette ed incluso nella zona Unica dei terreni sottoposti a vincolo idrogeologico del Comune di Manfredonia. Alla luce di quanto rilevato si procederà immediatamente al sequestro del sito oggetto di discarica, considerata la necessità di evitare ulteriori alterazioni e per connesse finalità preventive dirette ad evitare che le conseguenze del reato siano aggravate o protratte anche in considerazione del fatto che la discarica essendo priva di recinzione è di facile accesso a chi intenda riversare rifiuti e data la presenza delle lastre di amianto rappresenta un forte pericolo per la pubblica incolumità. Infatti, si ricorda che l’eternit risulta nocivo alla salute, e che il suo smaltimento può avvenire con tecniche specifiche quali l’incapsulamento ovvero lo smaltimento con trattamenti chimici o processi termici che lo trasformino in composti inerti.

Addetto Stampa CIVILIS.

FOTOGALLERY



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Teo

    -, queste cose non sono per te.


  • svolta

    Meno male che qualcun’altro vigila…. ma poi vengono ascoltati e raccolti i rifiuti ?
    Civilis Engea di Manfredonia, se a voi vi ascolta, il comune o l’ASE che dir si voglia, segnalate con foto lo stato di abbandono degli alberi i cui rami non crescono più in altezza ma a livello stradale/marciapiedi…. non penso proprio sia il caso di segnalarne il luogo essi sono presenti massicciamente nelle zone periferiche…. e guarda caso sempre le periferie ….
    A chi di dovere ma avete capito che le periferie sono l’ago della bilancia in tante situazioni….. Torino, Roma e tante altre città docet….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati