ManfredoniaMonte S. Angelo
"Oggi abbiamo un Consiglio comunale con una maggioranza rinnovata all’80%"

Monte, il dopo elezioni (parte III). Un protagonista “Generoso”

"I Commissari le istanze dei cittadini le recepiscono pure, però non facendo politica applicano ciò che gli è dovuto fare, secondo le leggi"

Di:

Foggia, mercoledì 05 luglio 2017. Continua la conoscenza dei nuovi amministratori comunali che, dall’11 giugno scorso, sono stati eletti democraticamente a Monte Sant’Angelo. Tra i vari protagonisti che la Città dell’Arcangelo, con la Santa Grotta e Basilica patrimonio UNESCO, ha voluto premiare per essere amministrata c’è una persona che, per quanto sia giovane, da anni è attiva sul piano politico e amministrativo. E’ Generoso Rignanese, attuale Consigliere comunale con delega assessorile al Bilancio e Sviluppo Economico, al Bilancio e Programmazione Economica, Agricoltura e Foreste, Attività Produttive, Commercio e Artigianato. Generoso è anche parte attiva del PD, componente della Direzione provinciale del partito e perciò impegnato su tante altre tematiche riguardanti tutta la provincia di Foggia. A lui, con il giornalista che sta trattando queste tematiche e che sta intervistando, si è rivolto alcune domande sulle elezioni, sul futuro di Monte e di come si porrà in essere, con tutta l’Amministrazione, su voci e ricostruzioni emersi in recenti articoli di stampa.

Il titolo è significativo sul piano politico, per la valenza avuta da Rignanese nel corso delle dinamiche e scelte per la formazione della governance montanara.

D: Da persona politicamente impegnata sia a Monte, sia in tutta la provincia di Foggia come dirigente del PD di Capitanata, con questa elezione e con la carica conferita dal Sindaco d’Arienzo, quali le sensazioni, i progetti e gli impegni che intraprenderà per Monte Sant’Angelo?
R: «Innanzitutto c’è da precisare che da Segretario locale del partito, come coordinatore son stato quello che ha anche condotto tutte le trattative politiche sia del partito che della coalizione CambiaMonte. Credo che questa volta la gente abbia premiato sul campo chi da un anno all’altro, indipendentemente dal ruolo politico che svolge. Francamente non mi aspettavo di prendere tutti quei voti. Molti hanno riconosciuto in noi gli unici presenti e impegnati dopo lo scioglimento del Comune. Credo che questo sia stato uno dei maggiori motivi della nostra vittoria, costruita da qualche anno. Sa, nei paesi e non solo, ci si improvvisa politici il giorno prima delle elezioni, dopo si scompare e si torna dopo 5 anni, e la gente questo lo ha capito abbastanza bene, premiandoci, appunto».

D: Sulla composizione della Giunta comunale, a Monte, si vocifera che vi sono nomi già presenti nella scorsa consiliatura. Ciò ha determinato una delusione in quei cittadini che credevano in un cambiamento totale. Che mi dice in merito, anzi che risponde a quei cittadini?
R: «Noi oggi abbiamo un Consiglio comunale con una maggioranza rinnovata all’80% e che i vecchi, se così possiamo definirci, siamo io, Giovanni Vergura e Antonio Fusilli. Il resto è gente nuova».

D: Nuovo nello scenario politico fattivo lo è anche il Sindaco Pierpaolo d’Arienzo, persona già impegnata sul piano amministrativo comunale con altre esperienze e in altri comuni, seppur da collaboratore. Anche se ovvia la risposta, cosa pensa di lui, pur essendo una scelta fatta dal PD e perciò anche da lei che è parte importante del partito?
R: «Pierpaolo d’Arienzo è una persona nuova, integerrima, capace, leale. Tuttavia c’è anche chi parla di un vecchio. Il riferimento è all’intervista fatta a Gino Mazzamurro che parla di ritorno al vecchio, quand’invece sia lui che Donato Troiano sono quarant’anni che fanno politica a Monte».

FROM PAGINA FACEBOOK PIERPAOLO D'ARIENZO, NUOVO SINDACO DI MONTE SANT'ANGELO

PH LEONARDO GABRIELE, CHE SI RINGRAZIA – FROM PAGINA FACEBOOK PIERPAOLO D’ARIENZO, NUOVO SINDACO DI MONTE SANT’ANGELO

D: Ho parlato di PD e dirigenti e Lei è uno dei maggiori e tenuti in considerazione dall’attuale Segretario provinciale, Raffaele Piemontese, attualmente anche Assessore alla Regione Puglia. Nelle stanze del PD di Via Taranto a Foggia (sede della segreteria provinciale) non è una novità che Piemontese vorrebbe lasciare la segreteria provinciale a una persona che conosce bene il partito e che saprebbe gestirlo al meglio. Tra i nomi che da tempo ho ascoltato pronunciare a Raffaele c’è il suo. Lei che ne pensa? Ha avuto offerte formali, anche se so che Piemontese era li a un passo a farlo?
R: «Sulla segreteria per quanto mi risulta non se n’è ancora parlato. Tempo fa, nel giugno dello scorso anno, circolarono diversi nomi, tra i quali il mio. Ma da allora la discussione si è interrotta. Sicuramente riprenderà nelle prossime settimane».

D: Mentre per quanto riguarda le ricostruzioni e voci emerse in articoli di stampa, relative ad alcuni presunti legami familiari e presunte frequentazioni con persone legate alla malavita locale (anni fa scrissi: “In un paese con poco meno di tredicimila abitanti le parentele, le omonimie e i cognomi uguali, si avvicendano più che di padre in figlio e nipoti, tra cugini, cognati e affini. Ma ciò non legittima che una o taluna persona abbia correlazioni con quelle iscritte nei registri della magistratura, perciò non indicabili come affiliati”, ndNico Baratta), che cosa può e vuole dire a beneficio dei lettori?
R: «Al momento non vi sono dichiarazioni poiché tutto è al vaglio degli avvocati. Confermo che difenderemo coi denti il buon nome di ognuno di noi e della nostra città da chi cerca di riabilitarsi con menzogne del tutto infondate e diffamatorie».

D: Bene. Riprendiamo il discorso politico amministrativo per Monte Sant’Angelo dove ora c’è una nuova Amministrazione. Mi può spiegare come opererà e come saranno gli inizi dei lavori intrapresi come Assessore al Bilancio?
R: Premetto che noi, per fortuna, abbiamo chiusa in una settimana tutta la vicenda per quanto riguarda la scelta e nomina degli assessori, senza grossi tumulti ma chiaramente con quella piccola dialettica politica che c’è sempre. C’è stata armonia e con essa si sta andando avanti. Per quanto riguarda la situazione del bilancio posso dire che ho trovato una situazione non grave, ma ridotta all’osso. Posso dire tuttavia che siamo un comune virtuoso, che fin dagli anni ’80 non va in anticipazione di cassa. C’è da dire in merito, a beneficio dei lettori e soprattutto dei montanari, me compreso, che sentono innanzitutto il problema tasse comunali, che noi del Comune, per esempio, non copriamo al 100% la tassa sui rifiuti, e comunque la scelta dei Commissari è stata legittima da parte loro, ovvero quella di azzerare tutto ciò che si riteneva superfluo per lasciare i servizi basilari».

D: A proposito dei Commissari Straordinari Prefettizi, da sempre scrivo (pur avendo attacchi personali su ciò che dico, ma è la democrazia e libertà di opinione) che i Commissari sono tecnici, pertanto applicano le leggi a menadito, non svolgono la funzione del politico che ascolta i cittadini. Assessore Lei come la pensa a tal riguardo ora che a Monte c’è la politica che amministra e perciò ha tra le altre funzioni quella di ascoltare le istanze dei concittadini?
R: «Quando faccio questo tipo di ragionamento dico sempre legittimamente che i Commissari hanno fatto quello che dovevano fare. I Commissari le istanze dei cittadini le recepiscono pure, però non facendo politica applicano ciò che gli è dovuto fare, secondo le leggi. Poi c’è da porre in evidenza che loro son stati mandati qui per le ragioni che conosciamo. Ritornando al bilancio con le scelte che i Commissari hanno intrapreso ho trovato una situazione ridotta all’osso, dove il cittadino paga i servizi basilari, finanche su attività turistiche, culturali, e dove anche per una manifestazione estiva abbiamo le voci a zero. Ricordo che il bilancio lo hanno approvato loro e ciò è comprovato anche trasparentemente sul sito del Comune. Spero che la gente capisca e attenda il nostro lavoro. Abbiamo poche risorse e i margini sono stretti ma qualcosa abbiamo già fatto e a costo zero».

D: In particolare cosa? Può riassumere cosa è stato fatto?
R: «Noi le cose che avevamo tra virgolette promesso il giorno prima delle elezioni e che non avevano bisogno di risorse le abbiamo fatte. Mi riferisco all’isola pedonale -la ZTL– e allo spostamento del capolinea degli autobus. Comunque realizzeremo anche altre cose. Faremo le nostre valutazioni incontrando la gente che in questi due anni ha perso il riferimento politico amministrativo e che oggi sta iniziando a chiederci di fare».

D: A Monte, comunque, c’è qualcuno che ancora invoca i Commissari, pur sapendo che una comunità commissariata è bloccata e che è meglio un Sindaco impopolare che un tecnico che applica leggi senza tener conto dei cittadini e delle loro necessità e risorse. Lei Generoso sposa questa tesi?
R: «Siamo in democrazia ed è giusto che una comunità sia amministrata da chi democraticamente il popolo sceglie attraverso le elezioni. È la politica che ascolta le istanze dei cittadini. Ripeto, ora Monte Sant’Angelo sa chi l’amministra e già dal dopo elezioni siamo stati tempestati da richieste che stiamo valutando e cercando di fornire risposte e conferire azioni con le persone elette e con quelle che si sono messe in gioco per rinnovare la politica locale».

D: In un mio precedente articolo ho parlato dell’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII” e di un finanziamento di 700 mila euro per la ristrutturazione e la riqualificazione del plesso scolastico. Ho parlato di Politica (con la P maiuscola) intesa come azione per conferire i meriti a chi li conquista e non a chi li attribuisce alle ultime vicende, seppur riconoscendo l’impegno. Difatti ho invitato la classe politica regionale a “dare a Cesare quel che è di Cesare”. Generoso potrebbe dirci fattivamente come sono andate le cose poiché son venuto a conoscenza di azioni messe in campo da questa Amministrazione?
R: «Sulla vicenda ho scritto un post su facebook, dove elogiavo il lavoro svolto da politici che con noi si sono prodigati per non far perdere quel finanziamento. Difatti, quando noi dell’attuale Amministrazione comunale abbiamo appreso che quel finanziamento stava per essere perso, abbiamo ritenuto importante intervenire con gli organi politici che, sia a Bari, sia a Roma, ci rappresentano. Ricordo che noi ci siamo insediati l’11 giugno 2017 vincendo le elezioni; poi è passata la classica settimana arrivando al 20 del mese. Pur facendo bandire l’avviso per l’appalto, giudicando che era il 30 di giugno, i tempi sarebbero stati risicati con le varie sedute consiliari. Perciò, per non perdere quel finanziamento ci siamo recati in Regione dall’ingegnere che si occupa della task force edilizia scolastica, il quale ci ha fornito tutto il materiale della pratica in oggetto. Poi siamo andati al Ministero preposto, al MISE, ovviamente, come detto, con l’aiuto dei nostri referenti politici, ovvero Bordo e Stefàno, che hanno contattato il Ministro Fedeli che poi ha firmato il decreto. Ecco perché su quel mio post su facebook ringraziavo i nostri esponenti, altrimenti non saremo mai arrivati ad ottenere quel finanziamento».

Con ciò, e dopo averlo ascoltato, si da atto all’Assessore Generoso Rignanese per il lavoro profuso affinché quel finanziamento non fosse andato perso, pur rammentando da parte mia che sarebbe stato doveroso ricordare alla collettività che quel finanziamento è stato messo in campo da un lavoro svolto dalla precedente Amministrazione comunale e che a un loro accenno avrebbe conferito quel giusto modus operandi politico, spesso omesso per ragioni di propaganda. Chiarito ciò, si da atto alla disponibilità di Generoso che ricorda che tutte queste azioni sono svolte solo ed esclusivamente per il bene di Monte Sant’Angelo e che sono passaggi che in futuro avrebbero trovato spazio in una comunicazione pubblica allorquando i lavori sarebbero iniziati.

Seguono prossime interviste, tra referenti della maggioranza e dell’opposizione.

(A cura di Nico Baratta, Monte Sant’Angelo 05.07.2017)



Vota questo articolo:
19

Commenti


  • urbi e orbi

    Generoso hai detto che aumenterete le tasse?


  • PIETRO

    Domande con poco senso e risposte insulse. I Commissari hanno ascoltato i cittadini molto più di quanto hanno fatto e stanno facendo i politici. I politici sono in difficoltà perché sanno che il popolo preferiva i Commissari.


  • giovanna

    A che livello è ridotta la politica! Se lui è l’enfant prodige del pd (politicamente parlando), figuriamoci gli altri! politicamente inconsistente.


  • BUGIE

    Trovo almeno 3 bugie in questa intervista:
    1) Il bilancio approvato dai Commissari è quello di previsione, quindi se la giunta ritiene lo può modificare in ogni momento, se ritiene può destinare le risorse dove vuole.
    2) I Commissari non hanno fatto pagare nessun servizio legato alla cultura e al turismo, ne sono testimone personalmente operando in questo settore. Semmai grazie alle loro iniziative il turismo è aumentato (vedi giapponesi).
    3)La ZTL è stata deliberata e finanziata dai Commissari, compreso l’acquisto delle telecamere. Il Commissario in una intervista ha chiarito che avrebbe lasciato alla giunta l’attivazione finale con gli orari da stabilire,.Quindi la nuova giunta non ha fatto un bel niente.


  • Montanaro

    SULLA GIOVANNI XXIII SOLO FALSITA’. IL BANDO DI GARA ERA GIA PRONTO, SOLO DA TRASMETTERE A FOGGIA. ALLA SCUOLA ERAVAMO INFORMATI PASSO PASSO. COSA CENTRANO TUTTI QUEI GIRI A ROMA E BARI? VACANZE FORSE?


  • Montanaro

    L’intervistatore dice poi cose assurde. I Commissari sono molto più popolari e preparati dei politici di casa nostra che ascoltano solo i loro compari. Con i Commissari la gente ha trovato ascolto e soddisfazione. Ai politicanti di mestiere gli rode che la gente rivuole i Commissari .


  • Giov

    POLITICANTI DA STRAPAZZO!!!! I Commissari sono riusciti a non aumentarci le tasse pur non percependo più i 700 mila euro all’anno della Syndyal, anzi hanno anche aumentato la quota di rifiuti a carico del comune per non aumentare le tasse!!! VEDIAMO ORA COSA SARETE CAPACI DI FARE VOI OLTRE A PRENDERE MERITI CHE NON AVETE COME SULLA ZTL!!!!
    W I COMMISSARI, ONESTA AL COMUNE!!!!


  • Michele

    Sono molto perplesso avevo votato pd perché in campana eletorale il pd aveva detto che cotinuava il lavoro avviato dai bravi commissari, ma adeso mi sembra che non è più cosi e si prendono solo i meriti per le cose che anno fatto i commissari e fanno solo cose sbaliate come quella di riportare le corriere in centro con tutti i problemi che creano. Coi commissari si stava meglio.


  • San Michele aiutaci

    Pure i meriti della ztl si pigliano! ma se l’hanno istityuita e pagata i commissari, ma voi come vi permettete di ingannare la gente????
    Siete stati solo capaci di mettere quel segnale stradale a terra bruttissimo e da vergogna! Ora avrete anche la faccia di bronzo di prendervi i meriti per rifare il Corso che invece hanno fatto i Commissari anche quello, voi non siete nemmeno capaci di cominciare i lavori ma vergognatevi tutti


  • Commissario Garante!

    Le bugie in questa intervista sono tante non solo 3 bugie! Molto deluso l’unica salvezza è avere il Commissario come garante della legalità e della imparzialità. Ma forse preferiscono gestire le loro cose in segreto e senza i controlli.


  • ZTL

    Vorrei dire all’assessore Generoso che i Commissari le istanze dei cittadini non si sono limitati ad ascoltarle ma le hanno anche attuate. Vedi ZTL di cui ora vi prendete i meriti, vedi casa di riposo, vedi lotta all’evasione, vedi raccolta differenziata, vedi libero accesso al mare, vedi appalti puliti e trasparenti, vedi trasferimento del capolinea, vedi riattivazione delle telecamere, vedi appalto per rifare il corso, vedi Galuccio, vedi ultimazione lavori in centro storico, vedi promozione turistica, vedi procedimento contro capo settore che voi ora rivalutate, vedi navette, vedi abbattimento casa abusiva di un pregiudicato, vedi centro di raccolta rifiuti, vedi illuminazione Macchia ecc ecc.
    Voi nemmeno in cent’anni ci riuscivate.


  • Paolo

    Ho fatto avere al Signor Commissario questa intervista dell’assessore Generoso Rignanese affinché possa trarre le sue conclusioni e spero anche agire di conseguenza. Questa giunta è ostaggio di un assessore eletto con i voti degli ex, ci hanno ingannati e spero che vengono sciolti.


  • Occorre più onestà

    Dico solo una cosa semplice semplice. Quando il Commissario passeggiava per strada insieme al generale la gente applaudiva spontaneamente e usciva dai negozi per stringere la mano. Quando passa uno di questi politici di Monte la gente si gira dall’altra parte e li commenta come si meritano.


  • R.G.

    Ma dove ha visto questo Signore che non si firma neanche con le iniziali,di applaudire i Commissari e il Generale?A me sinceramente non risulta questo tipo di episodio.


  • Angela

    Era frequente assistere ad applausi spontanei della gente quando vedevano il Commissario e anche io mi sono associata alcune volte applaudendo. Mai visto niente del genere con i nostri politici, che non hanno mai conquistato il cuore di noi montanari. Li votiamo solo perché sono abili a farci credere che una volta eletti risolveranno i nostri problemi personali. Visto l’altissimo astensionismo sono sempre meno quelli che cadono nella trappola.


  • D.m.

    Ma quante fandonie in queste risposte ma da quando in qua è un ministro che firma il finanziamento di una scuola? Qualcuno voleva trascorrere qualche giorno a Roma altroché…. E poi la ZTL semplicemente impostori a prendervi voi i meriti. Ma guardate cosa avete fatto col capolinea speriamo che ne tengano conto e che vi sciolgono.


  • Gio

    Da quando ci sono questi sopra il comune la situazione e peggiorata.immondizia topi negozi che chiudono disoccupazione .erano meglio i commissari.monte sta diventando un deserto

  • Io mi fido di Pierpaolo, persona capace , onesta e sincera. Non mi fido di questo assessore, al di la delle numerose bugie fatte ne intervista, ma non lo ritengo all’ altezza di un incarico simile, avvrei messo una persona diversa.


  • Mariangela

    Una bugia dietro l’altra in questa intervista, come spiegato in altri post. Ormai si è omologato agli ex amministratori sciolti, del resto è stato sciolto pure lui, non solo quelli della maggioranza. W I COMMISSARI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi