BATStato prima
"Le violenze sono in continuo aumento e riguardano anche le fasce più giovani di ragazzi e adolescenti"

Puglia. Violenza sessuale di gruppo su minore. “Aiutare gli adolescenti”

"Di affettività e di sessualità bisogna formare i giovani perché educare alla affettività ed alla sessualità non significa stimolare gli adolescenti o i bambini a praticare sesso"


Di:

Bari. “La notizia di cronaca che arriva da Santo Spirito pone l’attenzione dei media su un tema prioritario per l’Ordine degli Psicologi della regione Puglia: educare i giovani all’affettività e alla sessualità”. Lo afferma il Presidente Antonio Di Gioia che con sgomento apprende la notizia della violenza sessuale perpetuata per lungo tempo ai danni di una ragazza che solo in questi giorni ha trovato il coraggio di confessare i soprusi subiti ai propri genitori.

“Le violenze sono in continuo aumento e riguardano anche le fasce più giovani di ragazzi e adolescenti. Percorsi di educazione alla socio-affettività ed alla sessualità nelle scuole possono prevenire situazioni come quella di Santo Spirito ed aiutare gli adolescenti a relazionarsi in modo da “essere consapevoli del proprio corpo, costruire rapporti sociali ed affettivi, creare legami autentici” aggiunge Di Gioia.

Servono percorsi informativi e formativi anche con le famiglie, gli insegnanti, nella Scuola. L’Ordine degli Psicologi invita le Istituzioni ad un incontro per pianificare e strutturare interventi che potranno migliorare l’esperienza dell’affettività e della sessualità per evitare che si ripeta ciò che oggi è accaduto e che più volte sentiamo accade.

Di affettività e di sessualità bisogna formare i giovani perché educare alla affettività ed alla sessualità non significa stimolare gli adolescenti o i bambini a praticare sesso. Vuol dire insegnare a coniugare affettività e corporeità, a rispettare le proprie tappe di crescita, ad opporsi a pratiche sessuali improprie e subite come violenza.

Puglia. Violenza sessuale di gruppo su minore. “Aiutare gli adolescenti” ultima modifica: 2017-07-05T11:48:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi