Manfredonia
Prorogato incarico all'ENPA, sezione locale

Manfredonia, ok capitolato d’appalto per “Servizio canile sanitario e custodia randagi”

E' stato quantificato il costo unitario pro-cane e pro-die in € 1,70 oltre IVA + € 1.000,00 mensili + IVA per il servizio di canile sanitario

Di:

Manfredonia. CON recente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia ha approvato il Capitolato d’appalto per il “Servizio canile sanitario e rifugio per ricovero, custodia e mantenimento cani randagi”, proposto dall’Assessore alla Sicurezza e alla Polizia Locale. E’ stato deliberato di proseguire nell’affidamento del servizio a cura dell’attuale gestore, senza soluzione di continuità, nelle more dell’espletamento della procedura di gara.

Da ricordare come con convenzione del 21.03.2006 n. 5722 di Rep., integrata con atto n. 7203 di Rep. del 03.11.2008, stipulata tra il Comune di Manfredonia e l’E.N.P.A., si era affidato allo stesso Ente nazionale protezione animali, tramite la propria sezione di Manfredonia, l’incarico di provvedere al ricovero presso il rifugio dell’E.N.P.A., sito in Loc. “Posta del Fosso”, dei cani recuperati in quanto vaganti sul territorio del Comune di Manfredonia, nonché a collaborare alla gestione del canile sanitario.

Nuova proroga

La stessa convenzione, con prima scadenza 31.12.2014, ai sensi dell’art. 12, è stata prorogata sino al 31.12.2015 con successive Deliberazioni di G.C n. 71 del 25.03.2015 e n.155 del 10.07.2015 e con Determinazione Dirigenziale n. 2011 del 16.12.2015, per garantire il servizio di contrasto al randagismo, la sanità e il benessere degli animali nonché la pubblica incolumità.

“Assoluta necessità di proseguire il servizio per evitare problemi sanitari legati a rischi di diffusione di malattie infettive”

La Giunta ha rilevato “l’assoluta necessità di proseguire il servizio per evitare problemi sanitari legati a rischi di diffusione di malattie infettive, problemi igienico sanitari poiché i cani randagi contribuiscono al fenomeno della “fecalizzazione urbana” e, nella ricerca del cibo, possono provocare dispersione di rifiuti urbani oltre che problemi di pubblica sicurezza, al fine di prevenire rischi di morsicature e di incidenti stradali”, nelle more dell’espletamento della procedura di gara ad evidenza pubblica.

I COSTI

A seguito di indagine di mercato, è stato quantificato il costo unitario pro-cane e pro-die in € 1,70 oltre IVA + € 1.000,00 mensili + IVA per il servizio di canile sanitario.

Allegato
n134 del 01072016

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • laura

    QUESTE CREATURE HANNO TUTTO IL DIRITTO DI VIVERE DIGNITOSAMENTE,DI ESSERE PROTETTI E SFAMATI!
    E’ STATA FATTA UNA COSA SACROSANTA E GIUSTA,ANZI BISOGNEREBBE AMPLIARE IL CANILE E DIFFONDERE MAGGIORE INFORMAZIONE PER FAR SI CHE AVVENGANO LE ADOZIONI ANCHE QUI…NON SOLO AL NORD,PERCHE’ MOLTI NON SANNO CHE ADOTTARE E’ GRATUITO!!!
    ABBIAMO UN GRAVE PROBLEMA DI ABBANDONI…ABBIAMO IL DOVERE DI AIUTARLI!


  • indignato pensionato

    Indovinate di chi e’il suolo dove sta’il canile municipale,bene velodico io,e’del suocero del sindaco,come vedete,c’e’molta trasparenza


  • bobby

    ma qui non si fa’ mai un appalto per avere una nuova gestione del canile? il sig Lupoli ci ha preso la residenza….


  • gino castriotta

    Se è stato approvato il capitolato speciale d’appalto vuol dire che stanno preparando la gara.
    E comunque….dobbiamo solo ringraziare il Sig. Lupoli e tutto lo staff x tutto ciò che fanno.


  • svolta

    Lupoli sopra, Lupoli sotto…. e chi ci sta sempre in mezzo…..


  • Banana in c.... o

    Le gare d’appalto a Manfredonia sono opzionali, I servizi una volta presi sono tramandati da genero a suocero, da amico ad amica e così via senza soluzione di continuità, e volete sapere il perché? A Manfredonia esiste solo l’emergenza, si aspetta e si proroga fino a quando la situazione diventa critica ed è in questo frangente che scatta la cosiddetta “EMEGENZA” In sintesi siamo una cittadina in perenne stato di emergenza. Caro sindaco la vera emergenza per questa città sei tu, con la tua arroganza e prosopopea e dal qualunquismo che rappresenti. La fortuna dei l.. dru…li in Italia è una magistratura che a volte “snobba” le segnalazioni degli onesti cittadini anche quando risulta palese ciò che è stato segnalato. Ritornando alle fantomatiche e rarissime gare d’appalto espletate da questo comune, ribadisco l’insofferenza di alcuni nel praticare questa strada poiché come dicono i vecchi detti, che difficilmente sbagliano, ” CHI LASCIA LA STRADA VECCHIA PER LA NUOVA SA QUEL CHE LASCIA MA NON QUELLO CHE TROVA” Capisci a me……….. Viva l’Italia…… Viva la Repubblica…… Poveri noi……


  • Timido

    Ma sono in regola le autorizzazioni sanitarie?.. Naturalmente il servizio deve essere fatto, ma passata l’emergenza iniziale si sarebbe potuto regolarizzare tutto. Non so la situazione attuale in merito al numero degli ospiti a quattro zampe ma in passato si è rasentano (uso un eufemismo) il “pienone” . Gli amici dell’uomo meritano maggiore rispetto e soprattutto non debbono essere utilizzati a fini di lucro.
    Caro sindaco non credi che sia giunto il momento di affrontare e risolvere la situazione?


  • CHEPAESESOTTOSVILUPPATO

    il costo unitario pro-cane e pro-die in € 1,70 oltre IVA + € 1.000,00 mensili + IVA per il servizio di canile sanitario SAPETE CHE SIGNIFICA? CHE AVREMO UN CANILE L…A MANFREDONIA PERCHE’ NON CI SI STA CON QUESTI COSTI DENTRO…….VERGOGNA!E RINGRAZIATE CHI GESTISCE IL CANILE PERCHE’ I CANI RISPETTO AD ALTRI CANILI STANNO DA DIO……VERGOGNA SINDACO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati