Sport

E’ il Foggia di Zeman: disfatta a Lanciano con goal


Di:

virtus-lanciano-in-rete

La Virtus stravince contro il Foggia di Zeman (image: l'abruzzoquotidiano.it)

Lanciano – SECONDA sconfitta consecutiva per il Foggia di mister Zeman, che questo pomeriggio, al “Biondi” di Lanciano nella terza giornata di Prima Divisione girone B, ha perso cinque a tre contro i rossoneri padroni di casa.

LA CRONACA – Il Foggia comincia bene, e dopo dieci minuti ha la prima palla-gol: Chiodini sbaglia l´appoggio in uscita, Varga prova ad approfittarne ma il numero uno abruzzese rimedia e para. I rossoneri sono in partita, e un minuto dopo è ancora Chiodini a salvare su Sau, ma alla prima vera chance il Lanciano passa: Di Cecco effettua un cross dalla tre quarti, la traiettoria inganna Ivanov e si insacca sotto la traversa. Uno a zero Lanciano. Il Foggia prova allora a reagire, rifiatando dopo la pressione degli avversari, e al 36´ trova il pari: Laribi pennella su punizione un pallone in area, Romagnoli è al posto giusto nel momento giusto e firma l´uno a uno. Sul finire della prima frazione c´è anche il tempo per l´ultimo brivido, a regalarlo è Sau che sfiora il palo da buona posizione.

Foggia subito in rete nella ripresa: Burrai serve Sau in area, controllo e tiro dell´ex attaccante cagliaritano che finisce alle spalle di Chiodini. Due a uno Foggia e festa tutta rossonera. Dopo poco il pari del Lanciano, al 56´, quando Di Cecco trova l´angolo giusto dopo un´incursione in area di rigore. Il pari infonde nuova linfa agli abruzzesi, che poco dopo si portano addirittura in vantaggio: merito di Turchi, che sorprende la difesa rossonera e riporta i suoi in avanti.

Al 65´Sau raccoglie una respinta della difesa avversaria su tiro di Tomi e infila per la terza volta il portiere del Lanciano. Zeman manda dentro Palermo al posto di Laribi. Il Lanciano lo infiamma al 74´, quando Antonioli anticipa Ivanov in uscita e riporta in vantaggio i suoi. Il nervosismo si tocca con mano e Burrai ne fa presto le spese suo malgrado: prima riceve un giallo per proteste sul gol lancianese, poi rimedia il secondo cartellino poco dopo, e va negli spogliatoi. Un minuto prima Sau avrebbe l´occasione per il pari, ma il suo doppio tentativo strozza l´urlo in gola ai tifosi foggiani. Zeman inserisce Agostinone per Varga, ma la gara è definitivamente pregiudicata all´86: Palermo abbatte Di Cecco, il rosso è inevitabile e costringe il Foggia a giocare in nove. Da lì in poi per il Lanciano è accademia, Mammarella si inventa il gran gol su punizione e decreta il cinque a tre finale.

Il tabellino: V. LANCIANO-FOGGIA 5-3

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Chiodini; Vastola, Ferraro, Antonioli, Mammarella; Di Cecco, D´Aversa, Sacilotto (33´ Volpe); Turchi, Improta (84´ Tarquini), Zeytulaev. A disp. Aridità, Colombaretti, Tamasi, Amenta, Colussi. All. Andrea Camplone

FOGGIA (4-3-3): Ivanov; Caccetta, Iozzia, Romagnoli, Tomi; Kone, Burrai, Laribi (68´ Palermo); Varga (79´ Agostinone), Sau, Insigne. A disp. Santarelli, Candrina, Rigione, Cortese, Agodirin. All. Zdenek Zeman

ARBITRO: Luca Barbeno di Brescia (Avellano-Meschi)

MARCATORI: 19´ Di Cecco (VL), 36´ Romagnoli (F), 50´ Sau (F), 56´ Di Cecco (VL), 59´ Turchi (VL), 65 Sau (F), 74´ Antonioli (VL), 89´ Mammarella (VL)

AMMONITI: Laribi, Burrai (F);

ESPULSI: 76´ Burrai (F) per doppia ammonizione, 88´ Palermo (F) per gioco scorretto.

NOTE: Giornata calda, terreno in buone condizioni. Spettatori 2.404 (400 tifosi provenienti da Foggia) per un incasso di € 2.079,75. Angoli 5-3. Recupero 2´ pt; 5´ st.

ZEMAN: SQUADRA GIOVANE, SERVE TEMPO – Rammaricato ma fiducioso per il futuro mister Zdenek Zeman dopo la sconfitta odierna contro il Lanciano: “Abbiamo commesso tanti errori in difesa, pagandoli a caro prezzo. Sul 4-3 c´è stata l´occasione per pareggiare, ma non siamo riusciti a sfruttarla colpendo la traversa. Bisogna fare i complimenti al Lanciano perchè ha un organico in grado di disputare un buon campionato. Noi siamo bravi maa giovani, quindi serve tempo per acquisire la giusta mentalità”. Sulla sponda lancianese, soddisfatto il tecnico del Lanciano, Andrea Camplone: “E´ una vittora ottenuta contro un buon Foggia, che ci aveva messi in difficoltà dopo sul 2-1, ma noi siamo stati sempre in partita e ci abbiamo creduto fino alla fine. Dove potremo arrivare? E´ presto per dirlo, i ragazzi devono avere sempre fiducia nei loro mezzi”.

PRIMA DIVISIONE, TERZA GIORNATA – Match sorprendente a Lanciano (8 realizzazioni e tanto spettacolo). Lucchese ed Atletico Roma continuano il cammino a braccetto in vetta a punteggio pieno. Colpi esterni di Juve Stabia ed Andria (sul fil di lana). Cavese e Cosenza si dividono la posta al termine di un incontro non privo d’emozioni. In coda ancora a zero punti il Siracusa.

Risultati e classifica: Barletta-Juve Stabia 0-2 19′ aut. Tesoniero (JS), 53′ Corona (JS). Benevento-Nocerina 1-1 15′ Di Maio (N), 80′ Pintori (B). Cavese-Cosenza 2-2 35′ aut. Troise (Co), 46′ su rig. e 48′ Ciano (Ca), 80′ Bernardi (Co). Foligno-Viareggio 2-0 26′ Cavagna (F), 62′ Sciudone (F). Lucchese-Ternana 4-0 7′ e 64′ Biggi (L), 52′ Marotta (L), 86′ Pezzi (L). PIsa-Atletico Roma 0-2 35′ Balzano (AR), 62′ Ciofani (AR). Siracusa-Andria 0-1 81′ Paolucci (A). Taranto-Gela 2-1 35′ Innocenti (T), 68′ D’Anna (G), 81′ Di Deo (T). V.Lanciano-Foggia 5-3 19′ e 56′ Di Cecco (VL), 36′ Romagnoli (F), 51′ e 65′ Sau (F), 60′ Turchi, 74′ Antonioli (VL), 89′ Mammarella (VL).

Classifica, dopo 3 giornate: Lucchese e Atletico Roma 9; Foligno e Lanciano 7; Taranto 6 Cosenza 5; Andria, Benevento e Viareggio 4; Foggia, Nocerina, Gela e Juve Stabia 3; Pisa e Cavese 2; Barletta e Ternana 1; Siracusa 0.

Prossimo turno (domenica 12 settembre 2010): Andria-Lucchese, Atletico Roma-Benevento, Cosenza-Taranto, Foggia-Foligno, Gela-Cavese, Juve Stabia-Siracusa, Nocerina-Barletta, Ternana-Pisa, Viareggio-V.Lanciano.

E’ il Foggia di Zeman: disfatta a Lanciano con goal ultima modifica: 2010-09-05T19:50:27+00:00 da Nicola Saracino



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi