Cinema

The Tunnel – C. Ledesma, 2011

Di:

Carlo Ledesma

Carlo Ledesma (copyright: imdb.com)

Questa scheda è spoiler-free: nel rispetto del lettore vergine della visione del film verranno isolate, nell’arco della recensione, eventuali rivelazioni critiche di trama (spoiler) su note a piè pagina, oltre a essere indicato, a fine articolo, un livello della presenza di punti sensibili nell’opera il cui svelamento accidentale possa incidere su una sua corretta fruizione.

Titolo originale: The Tunnel
Nazione: Australia
Genere: horror

18 Maggio 2011, tappa storica nella distribuzione cinematografica: The Tunnel, horror australiano low budget, viene rilasciato contemporaneamente in sale, TV e dvd ma anche su un canale inconsueto e solitamente citato per attività illecite. Si tratta del P2P, nello specifico BitTorrent, dove, grazie ad un accordo, l’ultimo film di Carlo Ledesma è disponibile, in parallelo alle varianti distributive classiche, gratuitamente e legalmente in lingua originale con eventuale sottotitolazione.
Realizzato con un budget programmato di 135.000 dollari tramite vendita libera di ogni singolo fotogramma, The Tunnel resta e resterà significativo, se non famoso, più per l’audace scelta che per meriti artistici, nonostante non sfiguri nell’ambito della categoria.

Il film racconta l’avventura di una troupe di giornalisti che, in seguito al misterioso dietrofront del governo sul recupero della vecchia metropolitana di Sidney allo scopo di sfruttarne un bacino idrico sotterraneo, compie un sopralluogo non autorizzato nelle sue gallerie. Non mancheranno pentimenti.
The Tunnel - Locandina

The Tunnel - Locandina

Realizzato come un ibrido tra il mockumentary (falso documentario) e il false found footage (finta ripresa recuperata), non è completamente il primo – le interviste coprono una piccola fetta della pellicola – e non è strettamente il secondo – il nastro non viene ritrovato, ma portato dai sopravvissuti. Quel che si vedrà su schermo sarà quasi esclusivamente il girato del gruppo di giornalisti, intervallato dalle testimonianze di due sopravvissuti. La tecnica è quella attesa e consolidata della ripresa a mano, traballante, e gli obiettivi quelli di sempre: la ricerca dell’amplificazione del terrore tramite l’effetto realtà.
Il film di Ledesma, come si diceva, non è memorabile e non convince appieno, a meno di non essere claustrofobici o sensibili al tema/stile, ma non è disprezzabile e si lascia gustare, soprattutto dall’appassionato. La tensione, non perfettamente costruita, segue comunque uno sviluppo lineare, classico, e almeno un paio di frangenti appassionano concretamente. Si ha, dopo la visione, la sensazione di essersi trovati di fronte a un soggetto mal sfruttato da un regista che dimostra in più circostanze di conoscere, invece, bene alcuni meccanismi di paura e di saper dare il giusto peso alla scenografia. A scopo di paragone con un rivale più furbo, sono citabili le riprese sotterranee di Cloverfield, meglio gestite anche se, invero, aiutate da un tema più accattivante.
La telecamera traballante sfiora l’effetto mal di mare senza cascarci, non manifestando, tuttavia e d’altro canto, mai genio nell’uso della tecnica, raggiungendo, pertanto, solo una sufficienza risicata e un’anonimia nell’ambito della categoria. Le interpretazioni sono, purtroppo, all’altezza del film, con nota dolente su quella della protagonista, non terribile ma decisamente piatta, confusa tra terrore e inespressività.

Buona idea, in sintesi, per quest’ennesima opera alla The Blair Witch Project e qualche assaggino delizioso tra fotografia e momenti di terrore, ma resta il rammarico per tutto il resto, di cui non si conserverà alcun segno.
Una visione senza aspettative è il modo migliore per restarne piacevolmente intrattenuti.

Torrent e sottotitoli italiani qui.

Valutazione: 5.5/10
Spoiler: 7/10

AltreVisioni

Star Trek, J. J. Abrams (2009) – sci-fi giovanilistico e superficiale. Dimenticabile * 5
Three, Registi vari (2002) – fantastico orientale d’autore a episodi ma scialbo. Meglio il seguito * 5

In Stato d’osservazione

Contagion, S. Soderbergh (2011) – curiosità per il thriller d’autore fuori concorso a Venezia 2011 * 9set
Super 8, J. J. Abrams (2011) – grande attesa per l’ultimo lavoro di Abrams. Novità per la fantascienza? * 9set

The Tunnel – C. Ledesma, 2011 ultima modifica: 2011-09-05T08:23:39+00:00 da Alessandro Cellamare



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi