GarganoManfredonia

Nubifragio S.Marco, ordinanza Cera e appello: Regione latitante


Di:

San Marco in Lamis – “C’è bisogno immediato dell’aiuto della Regione Puglia che, almeno fino a questo momento, è totalmente latitante, almeno nelle parti ufficiali. La ‘telefonatina’ di solidarietà non serve a niente, adesso servono i fatti. Per cui Vendola diventasse solo per un giorno governatore di una citta’, altrimenti gli consegno la mia fascia di sindaco e abbiamo risolto il problema”. Lo dice all’Adnkronos il primo cittadino di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, Angelo Cera, a proposito dell’alluvione che ha colpito la sua città costringendolo a emanare un’ordinanza di sgombero di 5-6000 persone “molto allargata”, come lui stesso la definisce.

“Abbiamo avuto una notte tranquilla, speriamo che non piova – aggiunge – ma il tempo non è proprio bello. Stanno arrivando un’altra volta le nuvole, si sta rimettendo al peggio. Il problema è quello delle frane a monte”. “Ci sono interi quartieri che hanno all’interno una frana per cui non voglio augurare che succedano cose spiacevoli ma c’è bisogno di intervenire: non si dorma. Io faccio appello al mio presidente di Commissione Ambiente e anche il ministro Galletti si dia una mossa per quanto di sua competenza, e alla Regione Puglia in modo particolare”.

“A parte il lavoro delle forze dell’ordine – continua il sindaco – io qua i tecnici della Regione non li ho visti fino a questo momento. C’è da verificare un intero territorio che tiene sospese 5-6000 persone. Io ho fatto un’ordinanza di sgombero molto larga. Purtroppo dovunque vai – conclude Cera – c’è la montagna che sta scendendo giù”.

Redazione Stato

Nubifragio S.Marco, ordinanza Cera e appello: Regione latitante ultima modifica: 2014-09-05T19:13:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This