ManfredoniaVieste
Nota stampa

Vieste, commercio olio senza etichetta: sequestri

Di:

Vieste. Un altro successo della Polizia Locale di Vieste caratterizza questa stagione estiva 2016 targata “Legalità e Sicurezza”. Gli umoni del Comando Polizia Locale oggi si sono messi alla ricerca di commercianti che girano per i villaggi vendendo “oli alimentari” senza nessuna etichetta che consenta la tracciabilità del prodotto o che dia informazioni sul contenuto stesso.

Nel corso di tali controlli, una persona di nazionalità ITALIANA è stata verbalizzata e quanto messo in vendita dallo stesso è stato sottoposto a sequestro.

L’esito dell’operazione è stato tempestivamente comunicato al Comandante Ten. Manzi Michele ed al Sindaco l’Avv. Nobiletti Giuseppe che si sono complimentati con il personale operante.

Molto spesso avviene che oli alimentari che presentano difetti, alterazioni o parametri fisico – chimici fuori dai ranges degli oli extra-vergini o vergini, considerati non commestibili, vengono spacciati per “olio extra vergine di oliva”. Altre volte questi oli vengono “tagliati” con olii migliori ottenendo un prodotto finale di qualità decisamente bassa. Questi oli devono essere sottoposti a procedimenti di rettificazione detti anche di raffinazione.

Il termine di olio raffinato, viene pertanto attribuito agli oli che, dopo la loro estrazione dalle olive o dalle sanse, sono passati non solo attraverso i processi “meccanici” del frantoio, ma ne hanno subito anche altri di natura chimica e/o di fisica, per ridurre l’acidità eccessiva, per togliere gli eventuali odori sgradevoli, per riportare il tono cromatico a livelli ‘normali’, ecc… Il prodotto ottenuto da questi processi “NON E’ COMMESTIBILE”, quindi questi oli saranno dunque miscelati con oli di una delle categorie dei “vergini”, purché “non lampanti” che abbiano determinati i parametri chimico – fisici previsti entro certi valori.

Così, tagliando fra loro un “raffinato di oliva” con un “vergine” non lampante, si ottiene “UN OLIO DI OLIVA RETTIFICATO” comunemente chiamato “OLIO DI OLIVA”. Alla luce di quanto brevemente spiegato, appare estremamente rischioso acquistare una lattina di olio che non ha etichetta e che non fornisce le informazioni necessarie alla identificazione del prodotto.

Anche questa volta dunque la Polizia Locale invita a non acquistare questi prodotti, neanche se il prezzo è particolarmente invitante. Si consiglia sempre di acquistare prodotti con regolare etichetta.

Per tutte le informazioni contattare il Comando Polizia Locale – 0884 – 708014



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati