Cultura

Laurea ad Honorem ad Ammaniti

In particolare uno degli aspetti su cui gli studenti intendono confrontarsi con lo scrittore è quello del momento dell'ispirazione

Di:

Foggia. Laurea ad Honorem ad Ammaniti, il 17 gennaio la cerimonia che proclamerà l’autore di “Io non ho paura” Dottore in Lettere. Lo scrittore: «Sono onorato e commosso di riceverla, a volte nella vita si chiude una porta e si spalanca un portone». Fissata la data, l’Università di Foggia pensa ad una festa in onore del narratore ispirato dal grano della Capitanata: l’idea della storia dei due bambini e della loro “amicizia sottoterra”, nacque proprio al largo dell’agro di Candela.

Martedì 17 gennaio 2017 lo scrittore Niccolò Ammaniti sarà ospite dell’Università di Foggia, che all’autore del best seller planetario Io non ho paura (tradotto in circa 50 lingue) conferirà la Laurea ad Honorem in Filologia. Letterature e Storia (classe LM-14, indirizzo Filologia moderna). «Per parecchi anni ho studiato Biologia all’Università di Roma – ha commentato Ammaniti –. Faticosamente, esame dopo esame, avanzavo stancamente verso la laurea, ma quasi giunto alla meta ho abbandonato gli studi e ho cominciato a scrivere storie. Dopo, come un cane bastonato, evitavo di passare accanto ai muri della Sapienza, per arrivare nel quartiere San Lorenzo dovevo fare dei giri infiniti. Ho raccontato quegli anni nei miei libri, cercando di fare pace con la brutta sensazione di aver mollato a pochi metri dalla vetta. Oggi, venticinque anni dopo, l’Università di Foggia mi conferisce una laurea ad honorem in Filologia, Letterature e Storia. Sono onorato e commosso di riceverla e, come si dice, a volte nella vita, si chiude una porta e si spalanca un portone».

L’Università di Foggia sta pensando ad una grande celebrazione (che si terrà presso l’aula magna dell’Ateneo, in via Caggese a Foggia: i dettagli della cerimonia nelle prossime comunicazioni) in onore del narratore e sceneggiatore romano, segnatamente il Dipartimento di Studi umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della Formazione – quello che ha proposto il conferimento della laurea, poi approvato all’unanimità sia dal Senato accademico UniFg sia dal MIUR – metterà a disposizione dei suoi studenti, e non solo, l’esperienza e il vissuto dell’autore di Come Dio comanda, Io e Te, Che la festa cominci, Ti prendo e ti porto via solo per citare alcuni tra i titoli più noti pubblicati.

In particolare uno degli aspetti su cui gli studenti intendono confrontarsi con lo scrittore è quello del momento dell’ispirazione, dato che – come lo stesso Ammaniti ha più volte confermato – l’idea della storia dei due bambini («e della loro amicizia sottoterra, del loro grande segreto custodito al di sotto delle viscere della campagna» come lo definì lo stesso Niccolò Ammaniti in una intervista al Correre della Sera) è nata proprio al largo dell’agro di Candela. «L’amicizia sottoterra» si riferisce al sequestro di uno dei due bambini, mentre il protagonista di Io non ho paura (Michele) si dà da fare per tenerlo in vita e per aiutarlo a liberarsi dai suoi carcerieri. E appunto tra Candela e il Melfitano è stata ambientata la pellicola girata qualche anno dopo dal regista Gabriele Salvatores, tratta dall’omonimo romanzo. «A nome della Comunità accademica che rappresento – ha dichiarato il Rettore dell’Università di Foggia, prof. Maurizio Ricci – sono particolarmente fiero del conferimento della Laurea ad Honorem a Niccolò Ammaniti, scrittore tra i più apprezzati e popolari nel nostro Paese e non solo. Si tratta di un conferimento pensato, ponderato, voluto, affatto casuale, assolutamente legato al territorio ma soprattutto si tratta di un conferimento che trova un trasversale consenso accademico ma anche sociale, date la grande qualità dell’autore e gli straordinari esiti conseguiti durante la sua carriera».



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati