Manfredonia
Nota stampa del Movimento 5 Stelle di Manfredonia

M5S Manfredonia “Ma il PD non capisce o è in malafede?”

“Bla, bla, bla e ancora bla”. Questo il contenuto dell’ultimo comunicato dei “paladini democratici”

Di:

Manfredonia. “Bla, bla, bla e ancora bla”. Questo il contenuto dell’ultimo comunicato dei “paladini democratici” che oggi, e solo oggi, dopo anni di colpevole indifferenza e silenzio (per tacer di altro), si scoprono baluardo contro l’installazione Energas.
– Dov’erano quando, noi del M5S, avvertivamo i cittadini sulla pericolosità di quest’opera?
– Dove raccoglievano le loro inesistenti firme quando, ancora noi del M5S, eravamo in piazza a farlo?
– Quali personalità hanno invitato nella nostra città quando, sempre noi del M5S, abbiamo ospitato Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, che ha preso nettissima posizione contro Energas?
– Quali eminenti esponenti politici cittadini sono scesi in corteo a fianco degli studenti quando quelli del M5S erano, convintamente, in prima fila?

In merito alle nostre intenzioni ed azioni per l’imminente futuro“Cosa, esattamente, di quanto dichiarato dal portavoce Massimiliano Ritucci in consiglio comunale – e specificato in un recente comunicato -non è chiaro ai “novelli apologeti anti-energas”?

Capiamo le difficoltà del PD, finora totalmente disinteressato a questo problema, che deve costruirsi una difficile credibilità di opposizione al progetto Energas e, pertanto, non abbiamo remore a ribadire le nostre posizioni. Il referendum consultivo che è stato approvato, lo riaffermiamo ancora una volta, è ANACRONISTICO, DISPENDIOSO, INUTILE e DANNOSO. Lo abbiamo ben spiegato in precedenti comunicazioni. Abbiamo votato a favore del quesito referendario solo dopo che, quest’ultimo, è stato modificato passando da una prima, insipida, stesura ad un riferimento chiaro a “Energas” con l’aggiunta di “A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE”, fortemente voluta dal nostro portavoce in conferenza dei capigruppo e ritenuta inutile dai “neo-difensori del territorio”.
Per l’approvazione del referendum, si ricorderà che, pur ritenendolo di nessuna valenza (per le ragioni già indicate), abbiamo chiesto una prova di coerenza verso i cittadini, con la sottoscrizione di un impegno morale e di un programma condiviso, ma soprattutto dello “scioglimento del consiglio comunale” qualora ci fosse bassa affluenza alle urne o una vittoria del SI. Nel primo caso sarebbe palese lo scarso impegno nel portare i cittadini alle urne, nel secondo il consiglio comunale ne uscirebbe delegittimato dalla città, in quanto chiaramente espressosi(quasi all’unanimità) contro Energas, in una precedente assemblea.

Richieste disattese, ovviamente, da cui il nostro – sempre più convinto – NO all’approvazione della consultazione referendaria, che continuiamo a ritenere un “grande assist” a Menale & Co.

Detto questo, a beneficio di chi ha difficoltà di comprendonio, SIA CHIARO che:
“CONTINUEREMO la nostra attività di sensibilizzazione, informazione e NETTA OPPOSIZIONE all’installazione del deposito Energas. E alle urne, dal momento che questo sciagurato referendum è stato approvato, esortiamo a VOTARE NO all’installazione del megadeposito di Gpl “Energas”.

Ma senza pastrocchi consociativi senza identità. Noi del MOVIMENTO 5 STELLE diciamo “NO ENERGAS” avendo un passato trasparente su questo tema ed una storia da raccontare.
Voi del Pd l’avete? Forse sì, ma di altro tenore. Ed invece di darvi pena per cosa faremo NOI, preoccupatevi di cosa farete VOI, adesso che avete ottenuto l’approvazione del referendum grazie (o a causa, dipende dai punti di vista) all’ appoggio di Forza Italia – altro partito finora assentesul tema (che belle queste larghe intese) – e dopo aver riempito di promesse la popolazione”.

Infine una perplessità: “Il Pd è davvero duro di comprendonio o in pura malafede”?

I cittadini sapranno scoprirlo.

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA



Vota questo articolo:
20

Commenti


  • Franco

    Sto ridendo! Poveri piddini…


  • addica ste a munnezz ste a rkkezz

    Il PD locale si sapeva tempo che è in piena crisi d’identità, ma che delusione che è Forza italia.


  • Domenico

    omissis…
    Per l’approvazione del referendum, si ricorderà che, pur ritenendolo di nessuna valenza (per le ragioni già indicate), abbiamo chiesto una prova di coerenza verso i cittadini, con la sottoscrizione di un impegno morale e di un programma condiviso, ma soprattutto dello “scioglimento del consiglio comunale” qualora ci fosse bassa affluenza alle urne o una vittoria del SI. Nel primo caso sarebbe palese lo scarso impegno nel portare i cittadini alle urne, nel secondo il consiglio comunale ne uscirebbe delegittimato dalla città, in quanto chiaramente espressosi(quasi all’unanimità) contro Energas, in una precedente assemblea.
    …omissis

    SPLENDIDO! Li avete inchiodati! Ora viene il bello!


  • Il leone blu

    Occhio al centro destra!


  • Enerdoniagas

    Avete fatto bene!! Mo voglio vedere come faranno votare la loro servitù!!


  • Vincenzo

    Inchiodati? Si vero , Ma a questi non li fa ne caldo e ne freddo , facce e cuzzet so 1 cosa si dice a Manfredonia.


  • Mora

    Ma invece di sprecare fiato nelle vostre liti perché non andate in giro per convincere la città a votare No a questo referendum visto che siete così bravi!!! State perdendo tempo in chiacchiere anche voi cari grillini !!!! La città deve votare Noooooo anche se voi avete votato contro questo referendum


  • Ugo

    Meno male che ci siete voi. Governate in dieci città e in tutte e dieci avete combinato guai. Siete ridicoli.


  • Ernesto

    Condivido questo comunicato e la vostra posizione che è stata ben chiara sin dal inizio.
    E’ ora di finirla con le solite tarantelle locali, dove chi in passato (non troppo remoto) era favorevole ed oggi non si sa per quale ragione è contrario.
    Non vedo l’ora di vedere i soliti noti fare la campagna referendaria con argomentazioni opposte alla campagna delle primarie.. La gente legge, osserva e ricorda..


  • Raffaele Vairo

    Dal comunicato stampa emerge in modo chiaro che il M5S sarebbe stato anche disponibile ad approvare il referendum “qualora il PD fosse stato coerente verso i cittadini”. Come? Sottoscrivendo un impegno morale e un programma condiviso per la campagna per il NO al deposito Energas e, soprattutto, ad accettare lo scioglimento del consiglio comunale nel caso di bassa affluenza dei cittadini alle urne o di una vittoria del SI”.
    Orbene, la domanda è retorica ma sorge spontanea: perché il PD ha disatteso queste “ragionevoli” richieste?
    Io un’idea me la sono fatta…
    Comunque, il Partito democratico ha un solo modo per ribattere e smentire “le male lingue”: dimostrare la stessa imponente mobilitazione e appello generale alla partecipazione dei cittadini, che abbiamo visto e registrato, alle ultime primarie per la candidatura alla carica di Sindaco di Manfredonia.
    Tutto il resto sono chiacchiere e distintivo!
    Saluti a tutti.


  • Uds

    Condivido quanto espresso dal Raffaele Vairo. Credo che ora sarà davvero difficile mantenere ancora le maschere. Purtroppo per noi cittadini il bello non è mai arrivato!!!!!!!!


  • Filomena

    Che bel trio. IO, MAMMETE E TU.


  • Luciano

    il pd di mf se vuole fa piovere e nevicare, come dice il prof vairo, per le primarie ha resuscitato anche i morti, per cui deduco che dalla affluenza si capirà quli sono le loro intenziioni


  • Cittadino ignorante

    Anche io sono d’accordo con vario!!


  • Gianpaolo De Giorgio

    Non riesco a capire come ci si pari dietro alla fantomatica richiesta di scioglimento Giunta!
    Mi fa sorridere che davvero si faccia passare questa bambinata da cortile di casa come una grandiosa azione strategica portata a termine!
    Quindi quello che passa dal vostro messaggio non è tanto scacciare Energas, ma porre la disamina sul piano della scommessa….
    …scommettiamo che?
    State dando i numeri!


  • ENERGAS ... SI !

    Io voto SI au referendu ENERGAS , basta cà mi danno: 2 panettoni e 2 spumanti a Natale e Pasqua, nu buono di 200e di benzina ogni anno, ‘a mensa, i libri e ‘a divisa gratis a scuola ai 2 figli miei piccinini per tutto l’anno. Eppoi hanna purta’ u manfredonie in serie A! Però me l’hanna dè sti fatte a me! Se mi danne io voto SI sicuro! W ENERGAS


  • Le cene con il botto sono le più emozionanti

    Siamo stati già venduti,


  • camillo

    de Giorgio chi? Quello che grida da solo e sta sempre agitato? Ahhh quel de Giorgio??? La proposta di dimissioni del consiglio (non della giunta) è alla stregua dell’emendamento per il taglio dei vitalizi…anche quella è una scommessa e a Roma il M5S dà i numeri? de Giorgio beviti dieci litri di camomilla.


  • Menaldonialik

    Che strana città Manfredonia…..si notano solamente manifesti inneggianti al SI al referendum istituzionale ma non si notano manifesti del Comune di Manfredonia o di partiti che indicano il NO e SI al referendum cittadinodel 13 novembre!! Se il Comune di Manfredonia e tutti i partiti e movimenti siete d’accordo nell’installazione perchè spendere i soldi per il referendum??


  • e io pago

    Che bel modo hanno trovato il sindaco e la maggioranza per scaricare le loro responsabilità. Con questo referendum pilatesco si volevano lavare la coscienza, consci di essere stati complici silenti di energas per quasi 15 anni. Ricordiamoci che questo progetto è partito nel 1999, Manfredonia è sempre stata governata dalla stessa compagine politica, quindi non potendo dare la colpa ai loro predecessori ora fanno finta di essersi schierati contro l’installazione del deposito. Purtroppo per loro, non avevano fatto i conti con l’opposizione, ovvero Movimento 5 Stelle e Manfredonia Nuova, Forza Italia risulta non pervenuta. Quindi se oggi siamo più informati di qualche anno fa lo dobbiamo soltanto a queste due forze politiche entrate da un solo anno in consiglio comunale. Questo referendum è inutile e sopratutto costoso. La corte dei conti tiene già il fiato sul collo di questa amministrazione che invece di spendere soldi per questo inutile referendum e, notizia di oggi, più di 90.000 euro di contributo per la piscina comunale, pensassero ad abbassare le tasse ai cittadini, sopratutto quelle sulla mensa ed il trasporto dei nostri figli a scuola. Le famiglie sono sul lastrico e questi spendono e spandono solo per un tornaconto elettorale. Meno male che “Le pettole della zia Giulia, sono finite”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati