Manfredonia

Censimento ISTAT, esclusa da selezione: “chiarezza su titoli di studio”. “Non c’è equipollenza”


Di:

Censimento Istat, avviso (ST)

Manfredonia – AD un mese dalla raccolta dati Istat per il Comune di Manfredonia (attraverso la distribuzione dei questionari e la lenta raccolta degli stessi verso i centri di distribuzione) una lettrice (Michela P.) scrive a Stato relativamente ai criteri di selezione per la scelta dei rilevatori e coordinatori per il Censimento 2011: “inesattezza nella formulazione annessa ai titoli di studio richiesti dal bando di concorso con difficoltà di interpretazione per coloro che sono stati inizialmente selezionati, e dopo esclusi nella graduatoria definitiva”. Il Comune chiarisce: “nessuna equipollenza tra gli indirizzi di studio indicati”. Ma cosa è realmente successo?


Focus censimento Istat.
La delibera 2010/11

LA TESTIMONIANZA. A Michela il compito di illustrare la vicenda: “Mi arriva la raccomandata dall’Ufficio censimento in cui in base al punteggio acquisito rislto 38esima in graduatoria, con obbligo di presentare entro una settimana la documentazione che comprovava i titoli dichiarati”. In seguito alla documentazione consegnata Michela consegue il seguente punteggio: “lo stato di disoccupazione (2 punti), il diploma di ragioneria con voto (4 punti), l’attestato che avevo già svolto il censimento dieci anni fa (2 Punti), la conoscenza di base di informatica (1 punto) e infine il fatidico titolo di studio la laurea in Servizio Sociale che doveva valere 4 punti”. “Fin qui tutto regolare ed ero convinta che sarei rientrata se non fosse arrivata la sorpresa: sul sito del Comune della graduatoria definitiva in cui vengono pubblicate solo le prime 62 posizioni utili rientranti, il mio nominativo scompare. Non mi sembrava vero”.

IL TITOLO NON RIENTRAVA COME RICHIESTO DAL BANDO?. “Il giorno dopo chiedo spiegazioni alla dottoressa Fano, incaricata al servizio e mi dice che sono slittata alla 82esima posizione in quanto la mia laurea era stata valutata un punto e quindi dai 13 punti iniziali ero passata a 10 e di conseguenza ero scivolata in basso nella graduatoria! Praticamente la Laurea in Scienze del Servizio Sociale non rientrava secondo il loro parere in Laurea in discipline economiche, statistiche e sociali. La loro valutazione è stata,a mio avviso, soggettiva ed equivoca. Mi spiego: hanno considerato la laurea in discipline economiche, statistiche e sociali come un titolo di studio a se stante ma che nella realtà non esiste (esiste la laurea in Scienze Economiche), non esiste una laurea definita in maniera così generica sotto questa voce richiesta dal bando: Laurea in discipline Economiche, statistiche e sociali. Nel bando e nella relativa domanda il termine discipline è scritto in minuscolo e di conseguenza lascia intendere in materie economiche, in materie statistiche e in materie sociali”. Cadere nell’equivoco sembra pertanto agevole.

Interno Palazzo San Domenico (ST)

INVIATA UNA LETTERA AL COMUNE. Michela decide di scrivere una lettera al Comune: ”Il 23 settembre ho presentato una lettera di ricorso scritta di mio pugno e protocollata in cui chiedevo ancora spiegazioni. Inoltre ho chiesto anche parere ad un avvocato il quale mi ha detto che sicuramente il bando è equivoco però non avevo alternative, presentare un ricorso avrebbe comportato delle spese e ormai le assunzioni erano già partite senza aspettare possibili ricorsi”.


IL COMUNE CHIARISCE: “NON C’E’ EQUIPOLLENZA TRA I DUE TITOLI DI STUDIO”.
Il Dott. Matteo Ognissanti, dirigente del Primo Settore, che comprende il sistema informativo e statistico del Comune, motiva l’esclusione della candidata affrontando diverse punti del possibile vizio di interpretazione del bando. Attraverso una lettera di replica, chiarisce: “Per redigere la graduatoria provvisoria sono state prese in considerazione le domande dei candidati in base alle dichiarazioni rese, mentre per la definitiva sono state prese in considerazioni i titoli effettivamente presentati.
“Questo Comune non ha reperito Decreti Ministeriali che hanno dichiarato l’equipollenza della laurea triennale in Servizio Sociale con il titolo richiesto dal citato avviso pubblico per l’attribuzione di punti 4 (Laurea triennale in discipline Statistiche Economiche e Sociali, Diploma Universitario di Statistica) ed, in aggiunta, si rileva che il suddetto titolo di studio è propedeutico ad altri generi di attività professionali, nè può essere fatta confusione tra laurea in Servizio Sociale e quella in Scienze politiche.”

Il Dirigente continua: “Contattati gli Uffici dell’Università di Foggia, prima dell’approvazione della graduatoria, gli stessi hanno confermato che ‘nessuna equipollenza può esserci tra la laurea triennale in discipline Statistiche Economiche e Sociali, o il Diploma di Statistica e Consulente del lavoro e Relazioni Industriali, Scienze dell’Educazione, o la laurea in Servizio sociale e che l’equipollenza, sinora certa, è con Economia, in tutte le manifestazioni, e Scienze Politiche.”

Secondo la candidata esclusa nella graduatoria definitiva, è chiaro che non esiste l’equipollenza tra il suo titolo di studio presentato e con la Laurea in Economia o Scienze Politiche, ma l’equivoco resta nella formulazione del bando che fa riferimento alle “discipline” (termine molto generico) e non ai titoli richiesti in maniera specifica e dettagliata. Michela asserisce:” In quale Ateneo esiste questo titolo di studio, ossia Laurea in discipline Statistiche Economiche e Sociali? Non esiste sotto questa dicitura nessun corso di laurea”. Ma la selezione in ogni modo ha perseguito i criteri indicati.

Tirocini formativi. Il precedente caso: ““Io, una laurea in Economia esclusa. Loro come me ammessi”. Provincia rettifica su tirocinio ( Focus )

mariapia.telera@statoquotidiano.it

Censimento ISTAT, esclusa da selezione: “chiarezza su titoli di studio”. “Non c’è equipollenza” ultima modifica: 2011-11-05T15:27:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • io

    Mamma mia, quanta ignoranza!


  • Maria Pia Telera

    Si riporta la nota ricevuta, in seguito alla pubblicazione dell’articolo:

    La posizione in graduatoria della signora è slittata perché ha dichiarato di avere un titolo di studi equipollente ma ne ha presentato uno non equipollente a quello richiesto nel bando.
    A seguito della segnalazione ai nostri uffici della signora Michela P. abbiamo di nuovo analizzato il caso e lo abbiamo sottoposto all’attenzione di Istat e Prefettura ricevendo una presa d’atto del nostro operato.
    Tenga conto che sono arrivate più di 400 domande e molti come la signora hanno pensato di dichiarare titoli equipollenti pur non avendoli, passando di conseguenza più in basso in graduatoria.
    Non ci sarebbe stata alcuna ragione di escluderla se avesse avuto il titolo richiesto.

    Margherita FANO

    Capo Servizio Sistemi Informativi e Statistica
    Comune di Manfredonia


  • Michela

    Alla dottoressa Fano gentilmente. Le chiedo se mi indica in quale Facoltà italiana esiste il corso di Laurea in discipline Statistiche, Economiche e Sociali(visto che avete preso in considerazione questo specifico titolo di studio con questa dicitura) e i relativi titoli equipollenti. Io ho semplicemente interpretato la dicitura di “Laurea in discipline Statistiche, Economiche e Sociali” in maniera letterale ed estensiva nel senso che rientravano in questa classe i titoli di studio afferrenti materie statistiche, materie economiche e materie sociali(in quest’ultimo gruppo rientrava la mia che è in Servizio Sociale).
    A mio avviso l’equivoco nel bando rimane e di sicuro non era mia intenzione dichiarare un titolo che in realtà non avevo!!
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This