Manfredonia

Manfredonia, documentario amatoriale su “Bellezza territorio Manfredonia”

Di:

Manfredonia. Si comunica a quanti interessati al problema dell’Energas che questa sera, dalle ore 19.30, sarà proiettato, nella sala del Comitarto NO ENERGAS, Corso Manfredi, n. 216, un documentario amatoriale di 6 minuti e mezzo che mette in risalto le bellezze del territorio su cui dovrebbe sorgere il megadeposito di GPL.

Il documentario illustra anche il progetto nelle sue componenti essenziali.

Vi renderete conto del perché il 13 novembre voteremo NO

all’installazione del deposito di GPL ENERGAS

Comitato NO ENERGAS



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Antonino

    Qualsiasi cosa si voglia fare sul territorio di Manfredonia ci sono i vincoli ” PAESAGISTICO, IDROGEOLOGICO E SISMICO ” anche per aprire una piccola finestra di un bagno, si trovano obiezioni, mentre in un progetto simile ” DIABOL…. ” tutto e’ nella norma.
    Ora ho capito veramente a cosa servono i vincoli, per muoverli e spostarli in base al colore del partito che detiene il POTERE.
    Come disse Don Abbondio: ” questo deposito non s’adda fare “, facitvill a Napl.


  • Alfredonia

    Ma quella zona di Siponto, non e’ piu’ ZONA ARCHEOLOGICA?.
    E se durante gli scavi vengono in superficie degli ipogei, che facciamo?.


  • A MANFREDONIA ASSISTIAMO ALLA PIU' GRANDE COMMEDIA DI TUTTI I TEMPI

    DECINE DI DOPPIE FACCE DELLA POLITICA DALLA SINISTRA ALLA DESTRA STANNO GIOCANDO SPORCO PROPINANDO L’IDEA AI PROPRI ACCOLITI DI ASTENERSI DAL VOTO IL 13 DI NOVEMBRE E CHE SE VINCESSE IL NO I CITTADINI DI MANFREDONIA DOVREBBERO ACCOLLARSI LA SPESE PER RIMBORSARE ENERGAS CIRCA LA MANCATA INSTALLAZIONE! DAVVERO ASSURDO!!


  • @Alfredonia e operatori turistici

    Alfredonia: se vengono fuori ipogei, li fanno scomparire e se trovano resti archeologici vanno a finire in qualche villa.Dico una cosa ai Manfredoniani, caxxo l’Anic non ha insegnato nulla??? sapete quanti bimbi con cardiopatie e altri tipi di malattie congenite ci sono nella nostra citta’, informatevi!!
    Le stesse sono correlate a presenze o ex di fabbriche tipo Enichem,Ilva (ha lo stesso problema) inquinanti che lasciano tracce nell’ambiente x anni,visto che la bonifica non e’ mai stata fatta per bene.Tutto questo per 30 miseri posti di lavori?? ci abbassiamo i pantaloni per quattro lenticchia??pensate un attimo al futuro dei vostri figli,pensate che distruzione avra’ il nostro mare e la nostra economia,gli albergatori sanno che se oggi si inizia a parlare di turismo religioso e non,un domani non avranno turisti nei loro locali e dovranno chiudere battenti??’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati