Manfredonia
"Dire NO all’Energas per incominciare a progettare un futuro comune"

Manfredonia, “Un NO per una città futura”

Di:

Manfredonia. ”Una conferenza dibattito sulla questione Energas, per incominciare a progettare uno sviluppo della città libero dalle aggressioni al territorio. L’appuntamento è per il giorno 9 novembre, alle ore 18,30 presso la sede dell’associazione “Città protagonista” in via delle Antiche Mura 36.

Parteciperanno Michele De Meo, console Touring club, Piero Paciello, direttore de L’Attacco, modererà Annamaria Vitulano, de La Gazzetta del Mezzogiorno, introdurranno Tonino Prencipe, presidente del Consiglio comunale, e Andrea Pacilli, giornalista ed editore.

La conferenza dibattito è aperta a tutta la cittadinanza, ed interverranno anche i vari coordinatori della attività che si stanno muovendo per ribadire un NO secco all’ennesima aggressione nei confronti del nostro territorio e della nostra città, forse la più subdola e pericolosa, dice Andrea Pacilli. L’idea è quella di proclamare il NO all’Energas ma cogliere l’occasione per incominciare a discutere tutti insieme del futuro della nostra città e del nostro territorio: il NO all’Energas non deve essere un punto di arrivo ma un punto di partenza, dobbiamo incominciare da qui per proporre una visione del nostro futuro e per cercare di concretizzarla, ribadisce Pacilli.

L’idea di questo incontro organizzato da “Città protagonista”, spiega Tonino Prencipe, è quella di mettere al centro il futuro della nostra città: non è più tempo di sofismi e disquisizioni astratte, è tempo di scegliere e puntare su una scelta; la popolazione non vuole questa industrializzazione fine a se stessa, ed ha tutto il diritto di scegliersi un futuro: è arrivato il tempo di incominciare a discutere apertamente di questo futuro. Per questo invitiamo, soprattutto, tutti coloro i quali hanno una visione per la nostra città di partecipare a questo incontro. Chi vuole venire a discutere e progettare è calorosamente invitato il giorno 9 novembre a “Città protagonista”, in via delle Antiche Mura 36.”



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati