ManfredoniaMonte S. Angelo
Nota stampa

Monte Sant’Angelo, ARCI “La resa dei conti” (Rendiconto Proloco festa patronale…)

Di:

Monte Sant’Angelo. ”Apprendiamo dal profilo Facebook della PROLOCO di Monte Sant’Angelo che è stato pubblicato il rendiconto della festa patronale 2016.

Ai lettori più attenti, e con un pò di memoria, non sarà sfuggita la sezione “Entrate i Contributi volontari da Cittadini ed attività commerciali” di Euro 18.275,00 che rimanda al nostro comunicato stampa del 27 Settembre 2016.

“Come funziona “ l’offerta volontaria”per la “Festa PaDronale 2016”?” per la vendita “disinvolta” dei biglietti di contributo volontario senza nessuna matrice (secondo gli autori del seguente comunicato,ndr) tale da poter poi dimostrare con le carte, e non con le chiacchiere, la somma (.. )percepita così come la trasparenza impone e di cui aspettiamo ancora
una risposta.

Trasparenza celebrata e sbandierata con tanto di ringraziamento ufficiale da parte del PD verso la PROLOCO (..) ed in campagna elettorale ci si spara le pose di fronte la cittadinanza tale da far vedere le qualità e quali siano i principi, ovviamente il PD sono “portatori sani di principi e ideologie” nel senso che vogliono attacarli a terzi, ma a loro non fanno nulla, sono gli stessi che hanno cancellato l’Art. 18 dello “Statuto dei Lavoratori” e instaurato i “Voucher” in cui per legge sei sfruttato e sottopagato, plaudendo la “trasparenza creativa” nel senso che viene adattata di volta in volta, cosa esilarante in quanto il PD con il loro gaudio legittimano una pratica che è illegale o per lo meno discutibile, poichè raccogliere i soldi senza una ricevuta numerata con matrice dalle nostre parti (non,ndr) si chiamerebbe (ipoteticamente,ndr) “nero”?

In questa diatriba legittima la risposta dei commissari è stata che la PROLOCO detiene di un “atto di fiducia”.

Atto di fiducia in interessi pubblici e raccolta fondi?

(….)

Crediamo onestamente che anche i nostri commissari siano un pò confusi…

Se per quest’anno, come da comunicato della stessa PROLOCO, il residuo di Euro 6.583,08 in parte saranno destinati ai paesi terremotati (Euro 4.000,00) ed una parte andrà a finanziare l’acquisto di due fibrillatori per la basilica di San Michele Arcangelo, il residuo dell’anno precedente non si ha notizia è ancora latitante….

Ora permetteteci di fare una qualche considerazione nel merito, se plaudiamo all’iniziativa di inviare una certa somma dell’avanzo ai paesi terremotati ove ovviamente poi vogliamo vedere la ricevuta del versamento poichè come sempre a noi interessano i fatti documentati, non possiamo fare altrettanto per l’acquisto dei fibrillatori per la chiesa di San Michele Arcangelo che è una fucina senza controllo di incassi che potrebbe finanziare per intero il rito laico della stessa festa patronale senza oneri per la collettività, per cui di certo i finanziamenti per comprare più di 2 fibrillatori vi sono senza dubbi…

Inoltre siamo ancora in attesa di capire le motivazioni che hanno indotto il Comune ad assegnare un ulteriore spazio alla PROLOCO, quello della ex Sezione Combattenti e Reduci, di fianco alla sede stessa della PROLOCO, di certo non per le attività svolte, quindi per meriti, poichè quelle nel nostro paese da parte della stessa PROLOCO non vi è traccia.

Facciamo presente che le PROLOCO in altre città sono presenti con iniziative durante tutto il periodo annuale e non solo quando il comune, non trovando volontari a cui affidare l’organizzazione della festa patronale, si rivolge alla PROLOCO, soluzione di ripiego non di merito in quanto per 2 anni il rito laico della festa patronale è stato a dir poco scadente (vox populi) nonostante tutti i fondi messi a disposizione dal comune e raccolti in base al resoconto, senza neanche poi assicurarsi che la stessa coinvolga tutte le associazioni, così com’era anche scritto.

Vogliamo solo ricordare che ad una nostra richiesta legittima di chiarimenti sulle modalità di raccolta dei fondi per la festa patronale siamo stati presi ad insulti dallo stesso Presidente e cacciati via in malo modo come se quella sede fosse privata e pubblica, ove nessuno può essere cacciato in quanto è anche nostro, se questa è la modalità di gestione di una festa che poi è di tutti la cosa ci lascia per lo meno basiti”.

Monte Sant’Angelo, 05 Novembre 2016.

ARCI Nuova Gestione

———————————————–
LA NOTA DELLA PRO LOCO DI MONTE SANT’ANGELO. ”La Pro Loco di Monte Sant’Angelo, nel rendere noto il bilancio economico della festa del Santo Patrono, esprime un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato e contribuito alla realizzazione delle varie manifestazioni. Il ringraziamento va esteso a quanti, concittadini residenti e non, emigranti, pellegrini e ospiti, hanno partecipato attivamente a questa Festa.

La quota in attivo sarà utilizzata in parte per l’acquisto di due defibrillatori da donare alla Basilica di San Michele Arcangelo e ai Vigili Urbani (€ 2.200,00); in parte sarà destinata alle zone terremotate quale contributo della comunità di Monte Sant’Angelo (€ 4.383,00).

Il contributo sarà versato sul conto corrente bancario aperto dal Dipartimento della Protezione Civile presso la banca Monte dei Paschi di Siena – filiale di Roma via del Corso 232 – IBAN: IT 44 P 01030 03200 000006366341”



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati