Capitanata

Cerignola, beni confiscati: Comune acquisisce suoli in contrada Toro


Di:

Il sindaco di Cerignola Antonio Giannatempo (St)

Cerignola – L’AMMINISTRAZIONE Comunale ha acquisito nuovi beni confiscati alla criminalità locale. Si tratta di terreni agricoli in contrada Toro, per quasi 12 ettari, del valore di 184.451 euro. <>.

L’assessore al Patrimonio, Nicola Gallo, sottolinea come il Comune di Cerignola sia in assoluto tra i più attivi in Italia su questo fronte: <Luigi Ciotti, con la quale promuoviamo iniziative per l’utilizzazione proficua dei beni confiscati alle organizzazioni criminali>>.

Nel recente passato, l’Amministrazione comunale ha già affidato la gestione di altri beni alle cooperative sociali “Pietra di Scarto” e “AlterEco”: terreni agricoli in contrada Toro e in contrada Scarafone. In entrambi i casi, sono nate attività di grande valenza economica e sociale, nell’ambito della produzione di olive e uva da tavola. Ed è dei mesi scorsi la partecipazione del Comune di Cerignola al bando “Libera il Bene”, promosso dalla Regione Puglia in collaborazione con “Libera”: è una delle iniziative più importanti previste dal programma regionale “Bollenti Spiriti” in attuazione del Po Fesr 2007-2013 per l’inclusione sociale, attraverso l’utilizzo, appunto per fini sociali, di beni sottratti dallo Stato alla criminalità organizzata.


Redazione Stato

Cerignola, beni confiscati: Comune acquisisce suoli in contrada Toro ultima modifica: 2011-12-05T22:27:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi