Cronaca

Giunta approva stanziamento 85milaeuro per Ecomusei

Di:

L'assessore Angela Barbanente (fonte image: LBT)

Foggia – APPROVATO dalla Giunta regionale, su proposta dell’Assessore ai Beni Culturali Angela Barbanente, un finanziamento di 85.755 euro in favore degli ecomusei attivi in Puglia, per la realizzazione di: laboratori didattici. Sviluppo del patrimonio di conoscenze attraverso il coinvolgimento degli abitanti per l’acquisizione di documenti cartografici, fotografici, iconografici ecc; promozione e diffusione delle conoscenze rappresentate nelle “mappe di comunità”.

Gli ecomusei, promossi nell’ambito della redazione del nuovo piano paesaggistico regionale, sono stati disciplinati dalla legge 15/2011 con la finalità non solo di sostenere il recupero e la valorizzazione della memoria storica e della cultura materiale e immateriale dei territori, ma anche di orientare le comunità locali verso pratiche di sviluppo sostenibile, responsabile e partecipato.
Destinatari del finanziamento gli ecomusei riconosciuti nell’ambito del piano paesaggistico, e in particolare, nell’ambito del Sistema ecomuseale del Salento (SESA), l’Ecomuseo del Capo di Leuca di Montesardo del Comune di Alessano; Ecomuseo urbano del Comune di Botrugno; Ecomuseo delle Serre Salentine del Comune di Neviano; ecomuseo dei paesaggi di pietre del Comune di Acquarica di Lecce; Museo diffuso del Comune di Cavallino; museo diffuso del Comune di San Vito dei Nomanni; l’Ecomuseo della Valle del Carapelle (Comuni di Ascoli Satriano; Carapelle; Ordona; OrtaNova; Stornara e Stornarella); Ecomuseo della Valle d’Itria (Comuni di Locorotondo; Alberobello; Cisternino; Fasano; Martina Franca; Monopoli); Ecomuseo delle Antiche ville (comune di Mola di Bari).

Le risorse sono state ripartite secondo i criteri: numero di ecomusei, popolazione residente ed estensione territoriale.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi