Cronaca

Nuovo ospedale Andria, Pastore: “Regione lo realizzi”

Di:

Consorzi di Bonifica, interrogazione Pastore (barlettalife.it)

Il consigliere regionale Franco Pastore (fonte image: barlettalife.it)

Andria – NOTA del consigliere regionale del gruppo misto-Psi, Franco Pastore: “In questa regione la sanità non deve più essere solo una questione di numeri, questo modo di fare è diventato intollerabile, soprattutto quando si concentra su un territorio come nel caso del nord barese, della provincia di Barletta – Andria – Trani. Il nuovo ospedale di Andria è un’opera necessaria, importante e indispensabile per il territorio. Ricordiamo che ne abbiamo persi due di ospedali, a Minervino Murge e a Spinazzola, senza che ancora siano stati predisposti servizi alternativi, poliambulatori specialistici e di medicina territoriale di base, mentre tutti gli altri nostri ospedali sono stati duramente ridimensionati e, quando ci è andata bene, siamo arrivati a quote di posti letto con standard nettamente inferiori alle medie nazionale e regionale.

Ora viene fuori che con i fondi Cipe si darà priorità alla realizzazione degli ospedali di Taranto e Monopoli – Fasano. L’ospedale di Andria? Potrà cercare di salire, magari al volo, al prossimo giro. Questo è inaccettabile, a prescindere dalle motivazioni. Il nuovo ospedale di Andria è una priorità e la regione Puglia, questa necessità di priorità, deve farla propria e deve farlo ora, senza aspettare procedimenti successivi e atti integrativi e in via di definizione che chissà se mai o quando avranno qualche possibilità di arrivare a finanziamento.
Vorrei ricordare che si tratta di una struttura programmata dalla giunta regionale, e ora non ci si può tirare indietro. I soldi li mette il governo ma come spenderli lo decide la Regione, questo sia chiaro. Un Regione che col piano di riordino alla nostra provincia e al nostro territorio ha tolto già troppo. Saremo intransigenti”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi