Cultura

Un Comitato per il gemellaggio con Altavilla

Di:

Esterno Municipio Apricena (st)

Apricena – Lunedì 3 dicembre, alle ore 19:00, si sono riuniti nella sede della Confartigianato di Apricena i rappresentanti delle categorie sociali della città, ovvero del mondo culturale, industriale, agricolo, commerciale e dello sport, allo scopo di costituire un Comitato per rinverdire i rapporti tra Apricena e la gemellata cittadina della Regione Veneto, Altavilla Vicentina. Il presidente degli artigiani, nonché padrone di casa, signor Angelo Iacubino, ha salutato i numerosi ospiti, ringraziandoli per l’onore concesso alla sua Confederazione, coinvolgendola in questa importante iniziativa.

Nel suo breve discorso ha ricordato l’importanza del gemellaggio e le opportunità interessanti che possono emergere, riprendendo i rapporti mai interrotti, ma sopiti con la città del Vicentino, sede del prestigioso C.U.O.A. (Centro Universitario di Organizzazione Aziendale). Ha ceduto, poi, la parola al fautore del progetto, l’avvocato Giacomo Florio, apricenese di nascita, ma residente a Vicenza da oltre mezzo secolo e promotore del gemellaggio avvenuto nell’anno 2007.

L’avvocato Florio ha ripercorso le tappe che hanno legato le due città, portando all’attenzione dei presenti il valore di un comune antenato: Giovanni di Apricena, nobile cavaliere del 1200, nominato capitano della Rocca di Altavilla da Federico II, Imperatore Svevo e “Stupor Mundi”. Tale figura, dimenticata nel tempo, ma riscoperta dal ricercatore storico vicentino professor Antonio Morsoletto, con la collaborazione del professore universitario di Storia Medievale di Padova Sante Bortolami, è stata al centro del caloroso intervento dell’avvocato, che ha sottolineato l’identità storica che accomuna la nostra Apricena con Altavilla, i rapporti già intercorsi nel recente passato e le aspettative di una nuova ripresa del percorso gemellare.

A rappresentanza delle Istituzioni, è intervenuta l’Assessore alla Cultura Anna Maria Torelli, che, salutando i presenti a nome suo e del Sindaco Antonio Potenza ha assicurato la piena disponibilità dell’Amministrazione Comunale a considerare positivamente le iniziative che saranno prese dal Comitato, tra le quali la scelta di una piazza della nostra città da intitolare a Giovanni di Apricena. “Siamo interessati”, ha detto nel suo intervento, “a tutte le proposte per rinsaldare l’amicizia tra le due comunità, che non è stata mai abbandonata e sin d’ora, siamo convinti che la ripresa dei rapporti con la comunità vicentina e con il suo Primo Cittadino, che salutiamo e che contatteremo, sarà una priorità per la nostra Amministrazione”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi